Etichetta: Altare Production                              

Formato: cd Compilation (100 copie)                            

Paese: Portogallo                  

Uscita: 20 settembre 2016                                        

Genere: rock/black metal     

 

Oggi trattiamo una compilation uscita il 20 settembre 2016 (100 copie in totale) che raccoglie diversi split di diverse band underground. Preciso che quest'opera, nonostante contenga 10 pezzi di 5 band diverse, la si può benissimo definire una raccolta vista come un unico progetto: Ordo Omegae Absolutae, con 5 diverse "pedine". I 5 progetti sono: Morkenatten, De Vermin Mysteriis, Sepulchrum, Odibilis Signatus e Necrosophia. Queste 5 band propongono, in maniera simile ma non identica, un black metal oscuro, cupo e tendenzialmente"negativo" (più che altro nelle tematiche proposte), anche se musicalmente si può definire il sound di base molto simile al rock. L'album "compilation" si apre con gli Odibilis Signatus che probabilmente, tra le 5 band, è quella che ci regala l'atmosfera più diretta e cruenta, quella che emana più negatività e che fa del black metal un anello portante, il più solido e "nero"; particolarmente grezzo il suono senza particolari sinfonie, puro black, senza fronzoli. In seguito abbiamo i Morkenatten, band più tranquilla che opta per una musicalità più atmosferica quasi "ambient" e dalla ritmica lenta stile doom. Terza band, i Vermis Mysteriis, i più melodici e dal suono più triste e malinconico, in cui traspare il loro lato nichilista, in un black metal più orecchiabile e probabilmente di più facile assimilazione. Quarta band, i Sepulchrum, che si concentrano più sul death metal che sul black metal e che a mio modo di vedere tra "i 5" risultano meno interessanti per questa compilation; ma è solo un mio punto di vista, perché sono, in ogni caso, parecchio interessanti e validi. Ultima band presente in questo lavoro sono i Necrosophia. Parlando di loro credo che la prima cosa che spicca nella loro musica è il disordine sonoro e il caos che creano con le loro composizioni. Un suono devastante e per molti versi incomprensibile; confuso e disturbante. Credo che la qualità risultante sia inferiore alle 4 band precedenti, anche se trovo sia un progetto assolutamente interessante e di spiccata cattiveria. Concludendo mi permetto di dire che quest'opera è di qualità e che i metallari più propensi ad ascoltare proposte underground non rimarranno delusi.                                              

 

Track list:  

                                                                                        

01. Odibilis Signatus-Nihilistic Reveries                                         

02.Odibilis Signatus-A Stain Upon the Shroud of Eternity         

03.Morkenatten-Mourning Fixation                                              

04.Morkenatten-Secrets Whitin the Natural Facade                         

05.De Vermin Mysteriis-Tentacles from out of the Ooze              

06.De Vermin Mysteriis-From the Loss of Identity                          

07.Sepulchrum-Astral Portal pt1                                                

08.Sepulchrum-Astral Portal pt2                                                   

09.Necrosophia-Necrosophic rituals pt1                                         

10.Necrosophia-Necrosophic rituals pt2

                          

Durata: 66.10                                                                                   

 

 

Marco Gaio

72/100