TRACKLIST:

 

Invulnerable 

Infiltrati 

Same shit New punch

Ignorage

Made of Steele 

New Sbornja

Stabbing the justice 

Cry Motherfucker!

Stay Human

 

 

Il progetto Brand New Punch, band cassinate formatasi nel 2013 debutta con questo Invulnerable l'anno seguente, dopo 6 mesi in sala prove e varie esperienze musicali.  E  va ammesso che lo fa col botto. Partiamo col dire che Invulnerable gode di un'ottima produzione ad opera di Stefano "Saul" Morabito nei suoi 16th Cellar Studios di Roma.  Si tratta di un indovinato mix tra Thrash-Death-Hardcore con un risultante Groove metal di tutto rispetto per un album di debutto sulle scene dello Stivale. 

Ciò che salta "all'orecchio" è senza dubbio la bravura e versatilità del vocalist Marco, ben accompagnato dai musicisti Alfredo (Chitarre), Giovanni ''Gray'' (basso) e Gianni (Batteria) con riff e blast  incisivi e in generale un groove potente e azzeccato che non ci lascia praticamente mai durante l'ascolto, se non forse in un paio di punti più deboli del lavoro (forse soprattutto "Infiltrati", la seconda traccia, con  testo metà in inglese, metà in italiano, forse meno immediato all'ascolto, qualche piccola flessione, ma si tratta davvero di poca cosa). I punti più alti vengono raggiunti, contro ogni tendenza che vuole le seconde metà dei dischi più trascinate a fatica, con Stabbing the Justice e Cry Motherfucker!, appunto avviandosi verso la fine dell'ascolto, grazie a riff aggressivi che ricordano lontanamente i pionieri Pantera, ma solo per un attimo, senza che la qualità del lavoro ne risenta in originalità, per dar spazio a vari cambi di tempo ben bilanciati. Altro highlight l'ottima conclusione con Stay Human, dove l'interpretazione di Marco dà il suo massimo dopo una grande dimostrazione di versatilità e intensità  lì dove servono.

Invulnerable è insomma un disco che non stanca, ispirato, con brani brevi (parliamo di un album della durata di mezzora divisa in 9 tracce) ma costellati di scelte anche originali per il genere in cui si inseriscono, in generale equilibrato seppur spiazzante in alcuni segmenti (ma è una cosa che non possiamo che apprezzare, quando ben dosata), incalzante al punto giusto. I nostri mantengono alto lo standard per tutta la durata della release, dimostrando già una buona capacità compositiva. Se siete fan del groove e dell'hardcore... non potete lasciarvi scappare questi ragazzi! Letteralmente impossibile non ritrovarsi a fare head-banging! Speriamo di poter ascoltare presto un'altra loro uscita...

 

 

 

Karen

75/100