OSTEN:

Da quale strumento nasce la realizzazione dei brani? Quale componente si occupa del songwriting?

 

 

Principalmente il processo compositivo parte al pianoforte, sottolineo "al" e non "dal" perché in se i brani nascono già nella loro completezza nell'immaginazione del nostro cantante. Gradualmente nei successivi passi verso la realizzazione concreta del brano succede che ognuno di noi aggiunge qualche piccola personalizzazione, ma la maggior parte del lavoro spetta comunque al cantante.

Christian (chitarra).

 

 

POLVERONE LIZ:

Riuscite a introdurre delle influenze di gruppi rock che vi piacciono all'interno della musica metal che componete?

 

 

Non ci fissiamo nessun tipo di preconcetto per quel che concerne le fonti di ispirazione, spaziamo da gruppi black metal alla musica classica all'elettronica come anche al pop. Qualsiasi spunto e stimolo esterno è sempre benvenuto. 

Biondo (chitarra).

 

 

POLVERONE LIZ

Siete credenti? Approvate il messaggio cristiano o cercate di distanziarvi facendo anche testi 

satanisti nel senso anti-cristiano?

 

 

Ognuno di noi ha una suo credo, siamo tutti cresciuti in un contesto cattolico, ma questo non importa. Evito di trattare politica o religione nei miei brani, trovo che sia una barriera. Preferisco cantare e suonare di ciò che unisce le persone non di quel che le divide.

Mitch.

 

 

STONEDLORD95:

Quanto è importante per voi la produzione? Pensate che sia un fattore da considerare affinché anche la musica venga considerata, poiché è sempre più raro trovare gruppi con idee chiare?

 

 

Purtroppo  la produzione è molto importante, soprattutto in un genere musicale come il nostro, avendo molti effetti molte voci e molti strumenti. Una cattiva produzione lascerebbe la musica ad uno stadio magmatico e informe impedendo all'ascoltatore di cogliere a pieno l'eterogeneità dei brani nelle varie componenti armoniche melodiche e timbriche.

Gerry (basso).

 

 

KAREN:

Avete un progetto in particolare come obiettivo? Qual è la vostra massima aspirazione? Come vi vedete da qui a qualche anno?

 

 

Il fine ultimo è la musica, e quel che la musica può dare. Ci piacerebbe portare la nostra musica a più persone possibili. Ho avuto la fortuna di passare degli splendidi momenti in compagnia delle canzoni e dei brani di molti artisti. Vorremmo che tutti possano sperimentare la stessa cosa anche con la nostra musica.

Biondo (chitarra).

 

 

 

CURSE VAG:

Se doveste associare uno stato d'animo al vostro lavoro per poterlo descrivere,quale sarebbe e perchè?

 

 

La speranza. Può sembrare quasi paradossale contradditorio per definizione e anche piuttosto inconsueto parlare di speranza e luce in un contesto metal, ma questa è l'essenza della mia musica, del nome di questo progetto. Non so dove trovare la motivazione di questa mia scelta, inquanto è dettata soltanto dalla mia spontaneità, non escludo quindi che potrei finire nel giro di poco a scrivere testi e brani dal contenuto diametralmente opposto a quello attuale.

Mitch.

 

 

BARABBA:

Che effetti usate quando suonate? Sono gli stessi che poi utilizzate per registrare?

 

 

Solitamente partiamo da un suono metal "base" quindi chitarre distorte basso e batteria, arricchiamo poi il tutto con una piu o meno massiccia presenza di synth tastiere e voci di varia natura. Tutto rimane invariato, dalla sala prove al live come anche allo studio. 

Christian (chitarra).

 

 

ED: 

Che cosa ne pensate del sistema discografico italiano? Come vi ponete nei confronti di esso?

 

 

Onestamente credo che il commercio sia nemico della creatività, anche se ammetto che in piu di un occasione ho scelto di fare dei passi in contro all'ascoltatore. Per intenderci, sono convinto che se si voglio arrivare a qualcosa bisogna sempre mettersi nei panni di chi deve ascoltare i brani. Non si puo pretendere che chiunque riesca ad entrare nella tua testa e comprendere cosa tua stia facendo, quindi credo sia importante far si che la musica risulti piacevole e decifrabile anche di primo acchito, questo anche a discapito delle idee del compositore. Noi ci poniamo quindi con la più semplice naturalezza proponendo la nostra musica con semplicità. 

Mitch.

 

 

NICOLE CLARK: 

Avete background musicali simili o differenti?

 

 

Siamo tutti molto differenti, alcuni di sono un po' "studiati" altri un po' più autodidatti.

Gerry (basso).

 

 

LED GREEN:

Con chi vi piacerebbe andare in Tour?

 

 

Amorphis o inflames! 

Mitch. 

 

 

ROBERTO BERTERO: 

Quali band vi hanno spinto a mettere su un gruppo? Cioè su quali ascolti eravate improntati quando avete deciso di avere la vostra band? 

 

 

La band che mi ha iniziato alla composizione di brani metal sono I Nightwish, ma nel dettaglio non mi sono mai improntato su nessun gruppo in particolare.

Mitch.

 

 

SANDRO ACCARDI:

Vivete grazie alla vostra musica? Se non è così, che mestiere fate?

 

 

Alcuni di noi lavorano già, altri sono ancora studenti. Ma la maggior parte dei componenti del gruppo lavora o studia a stretto contatto con l'arte. 

Christian (basso).

 

 

FABIO SANSALONE:

Come e quando avete scoperto di amare la musica metal?

 

Tutto è avvenuto in tenera età! Gia nell'ultimo anno delle scuole primarie e nei primi delle medie avevamo l'abitudine di trovarci dopo scuola per condividere canzoni e primi esperimenti musicali su strumenti ereditati da zii mamme e papà. 

Biondo (chitarra).