PER INIZIARE, SPIEGATECI COME NASCE IL NOME DELLA BAND E COSA RAPPRESENTA.

 

 

Ciao, inanzitutto grazie dello spazio! Il nome ANARCOTERROR nasce da molteplici riflessioni: abbiamo cercato di mantenere due livelli di interpretazione in ogni possibile aspetto del gruppo, uno che si connette all' infinito, e uno piu' mondano, terreno, intellegibile all' uomo. Di conseguenza, nel senso piu' metafisico, l' anarchia e' per noi quell' insieme di forze che non rispondono a spazio e tempo, forze che ci terrorizzano e di fronte alle quali siamo nulla, sia come specie sia come societa'. Il lato piu'   terreno, analizza il terrore che prova la stretta minoranza che detiene il potere sulle organizzazioni umane nell' immaginare un' evoluzione di perfetta coscienza e autogestione degli esseri di questo pianeta. 

 

 

CHI SONO E DA DOVE PROVENGONO I MEMBRI DELLA BAND? SE E’ UNA ONE-MAN BAND, COME MAI QUESTA SCELTA?

 

 

ANARCOTERROR e' un progetto di due soli elementi, Ale Jackson alla chitarra e basso, e il sottoscritto alla batteria e voci.

La scelta e' stata dettata un po' dall' esigenza e un po' dalla praticita': non abbiamo trovato, in tempi ragionevoli almeno,  un cantante che fosse sulla nostra stessa linea d' onda o comunque qualcuno che credesse veramente nel genere, in piu' le idee fluivano naturalmente con questa formazione, con un' intesa che non ho mai verificato sino ad ora. Proveniamo tutti e due da un retaggio Death, Grindcore, Grindgore; e' un valore aggiunto il fatto che Ale Jackson abbia ampie conoscenze in ambito Punk, Hardcore e Crust, sia italiano che estero; e' altrettanto ferrato nel Black, in tutte le sue forme.

Preferiamo sempre parlare di noi in ambito musicale piuttosto che identificarci come persone, perche' la musica e' l'unica cosa sensata  e punto di riferimento per identificarci.

 

 

PARLATECI DEL VOSTRO ULTIMO LAVORO.

 

 

"Worms from Past" e' il nostro primo ep autoprodotto, e' composto da sei tracce dove abbiamo cercato innanzitutto, di onorare le nostre principali influenze musicali, i gruppi estremi passati e presenti e chi non demorde nel portare avanti la propria musica con coerenza.

Da esse sprigionano l' inutilita' e apatia del genere umano, la celebrazione di riti antichissimi e interplanetari, il nostro nichilismo e assenza di fede nelle strutture che compongono le societa', sogni malati e simbolismi in allegorie e omaggi al mondo dell' orrore cosmico.

Non c' e' la pretesa di inventare nulla, gli arrangiamenti e le linee ritmiche sono di facile comprensione ed esecuzione, abbiamo focalizzato il tutto sull' intenzione, sul sentimento di angoscia nervosa, facendo tutto al 200% delle nostre capacita' tecniche.

 

 

PRIMA DI FORMARE QUESTO PROGETTO ESISTONO ESPERIENZE IN ALTRE BAND?

 

 

Per quanto riguarda il nostro passato musicale, Ale Jackson era chitarrista ritmico/solista negli AFTER DEMISE, dove ero coinvolto anch'io alla batteria, in piu' ha suonato nei KURGAALL. Sta per vedere la luce il nuovo album dei SERPENS ULTOR, suo progetto death, e' inoltre bassista nei CRUENTATOR, band thrash in stile primi KREATOR, SODOM.

Io invece suonavo nel 2004 nei WORMPHILISM nella demo "Gore Codex 01", dove ho fatto batteria e parte delle voci. Nel 2010 appunto ero negli AFTER DEMISE e con i MALHAZARD nelle vesti di batterista. Nel tempo entrambi ci siamo resi conto, dopo varie esperienze  musicali piu' sperimentali, che la nostra anima appartiene al Death Metal old school, al Grind... cosi' capimmo che la strada  portava ad ANARCOTERROR.

 

 

QUALI SONO LE VOSTRE INFLUENZE MUSICALI? NEL CASO CI FOSSERO.

 

 

Mi tornano in mente i MORBID ANGEL di Altars of Madness, i NUCLEAR DEATH, i NAPALM DEATH, NASUM, DEICIDE di Legion e dall' omonimo, INQUISITION qualcosa degli YACOPSAE o Powerviolence/Hardcore in generale (SIEGE, DISCHARGE..), TERRORIZER, CARCASS, OBITUARY... in alcune parti si possono notare i VOIVOD credo... speriamo di aver racchiuso molteplici influenze in tutta la nostra semplicita', dal Crust/Hardcore passando per qualche vena di Death/Black, incollato tutto dal Grindcore. Qualcuno ascoltandoci ci ha detto che ricordiamo i primi gruppi Black/Death... qualcun' altro ci ha trovato gli ORDER FROM CHAOS.

 

 

PER QUANTO RIGUARDA IL SONGWRITING, PARLATECI DEI TESTI DELLE VOSTRE CANZONI NELLO SPECIFICO E CHI LI CURA IN PARTICOLAR MODO.

 

 

Lo scheletro del pezzo nasce come il 90% delle volte accade, da un riff di chitarra, puo' essere mio o di Ale Jackson, ma la partenza e' sempre un riff ripetuto per un numero ideale di giri. Spesso e volentieri capita di avere gia' all' inizio strofa e ritornello, che vengono poi definiti assieme. Non avendo conoscenze armoniche, per comunicare le mie idee preparo un file midi con TuxGuitar, con riff di chitarra e batteria. Il resto del brano viene completato in sala prove e parallelamente, completo il file con tutti i giri man mano che il pezzo si definisce. Gli arrangiamenti sono quindi frutto di tutti e due, mentre testi e  vocals sono compito mio. Tendenzialmente cresce tutto in maniera complementare, quindi ho spesso idea di come sara' il cantato prima di finire il pezzo provando e  scrivendo a casa, lavorando su file audio o da Ale Jackson, con batteria midi e lui che suona come se fossimo in sala prove.

Espongo brevemente il contenuto dei testi: "Evil Dead" e' un tributo al film omonimo, tematiche prettamente horror e gore; "'Anarco' will be the way" e', in riferimento al nome del gruppo, un rito antichissimo di quattro monaci che risvegliano un' entita' planetaria; "Rise from sickness" e' l' incontro di un guerriero caduto in battaglia con il suo giudice ultraterreno, che pesera' la sua anima e decidera' se scaraventare il guerriero nell' oblio, o concedergli la vita eterna; " ...and she saw her creature" e' l'orrore di una madre (umanita' o societa') nel vedere che il figlio partorito e' una creatura orrenda (personificata nell' orrore mondiale quotidiano); "Death trip" e' l'incubo nell' incubo raccontatomi da un amico dopo una sua operazione chirurgica alla testa, non ha senso logico e ha lo scopo di evocare le immagini ed esorcizzare l'ansia e l' angoscia di questo viaggio nonsense in preda a morfina e psicofarmaci; "G" e' una riflessione su come la disinformazione ha danneggiato in ogni epoca la massoneria, con riferimenti a come Licio Gelli ha sovvertito ordine politico, economico e massonico in Italia. Mi sono ispirato ad alcuni versi di Dante per scrivere il testo,  che appunto e' l' unico testo in italiano. 

 

 

COME NASCE L’ARTWORK DEI VOSTRI LAVORI? CHI LO CREA E COSA RAPPRESENTA?

 

 

L' artwork e' concepito/disegnato da me e approvato da entrambi, mentre l'impaginazione e il lavoro grafico e' stato svolto da Marzia Parini (https://www.facebook.com/marzia.parini85 per vedere i suoi lavori) con la mia supervisione. Il disegno sulla cover e' una distorsione demoniaca della trinita' cristiana con simbologia precisa, atta a svelare i veri significati orfici celati e rubati dal cristianesimo. La presenza di storia di filosofia greca e orfismo e' sempre presente nell' artwork che concepisco.

 

 

CANTATE IN INGLESE O IN QUALCHE ALTRA LINGUA? COME MAI QUESTA SCELTA?

 

 

Canto tutti i brani in inglese ad eccezion fatta per "G", unico testo cantato in italiano per esprimere meglio il concetto del pezzo. E' anche il pezzo dell' ep piu' spiccatamente Hardcore/Crust/Powerviolence, ed e' stata una scelta stilistica anche funzionale, cantarla in italiano ritengo abbia apportato piu' violenza al brano.

L' inglese per il resto dei brani e' semplicemente stata una scelta sotto intesa e spontanea, in quanto le storie raccontate nei testi sono influenzate dallo stile di scrittura di autori horror americani... in piu' le origini del Death vedono cantati in inglese, e' stata una scelta spontanea e canonica.

 

 

DOVE VIENE COMPOSTA LA VOSTRA MUSICA?

 

 

Come accennavo prima spesso accade di lavorare preparandosi su file digitali. Rimane comunque un supporto, perche' tutto viene elaborato e arrangiato propriamente in sala prove, con me alla batteria e Ale Jackson alla chitarra. 

Ultimamente ho preparato file per nuovo materiale, idee nate pero' stavolta da un'idea per cantato. Fissare tutto su file in maniera immediata e' per me pratico, se avessi piu' tempo mi metterei sotto per imparare a suonare la chitarra!

 

 

PARLANDO DELLE ESPERIENZE DAL VIVO, VI SIETE ESIBITI IN QUALCHE LUOGO SINO AD ORA? SPIEGATECI DOVE E COME E’ STATO IL VOSTRO APPROCCIO CON IL PUBBLICO.

 

 

Cantare e suonare la batteria per me non e' possibile con il tipo di arrangiamenti che usiamo... il futuro pero' potrebbe riservare la possibilita' di suonare dal vivo con me alla voce e Ale Jackson alla chitarra, chiamando musicisti che hanno gia' dimostrato interesse alla cosa. Le incisioni verranno comunque effettuate con l'attuale  formazione, nel bene e nel male, con pregi e difetti.

 

 

 

IN ITALIA ESISTONO UNA MIRIADE DI REALTA’ METAL. ESPRIMETE UN VOSTRO PENSIERO SULLA SCENA MUSICALE ODIERNA NEL NOSTRO PAESE.

 

 

Noi ovviamente ci rivolgiamo alla scena estrema quindi per abitudine non prendiamo in considerazione chi comunque prende scelte musicali basate su sondaggi e trend del  momento. Le nostre scelte portano ad una naturale ostracizzazione che e' inutile sottolineare. Non voglio nemmeno criticare chi lo fa, perche' posso capire che pur di  continuare a suonare, si e' disposti a scendere a compromessi (stava capitando pure a me). Non sono io a dover giudicare e dire chi deve fare cosa, a patto che non mi si  calpestino i piedi, ovvio... detto questo noto con piacere che lo stinco duro ed estremo ha ancora l' umilta' e la passione che lo contraddistingue e non si fa troppi  problemi a scambiare materiale fisico come cd, merchandise etc... come i bei tempi andati! Per motivi pratici e di spazio menzionero' alla fine nei ringraziamenti queste persone.

 

 

LA PASSIONE PER SUONARE UN DETERMINATO STRUMENTO E’ NATA DA UN MOTIVO IN PARTICOLARE?

 

 

Non so se sia un incrociarsi di genetica, passione e talento... io sono andato per tentativi, cominciai con la chitarra anni fa, ma ero negato... cosi' andai per mia preferenza personale... comprai il primo drumkit, usato e gia' scassato! Non sono certo un asso, ma almeno trovo una ragione di vita! Il fatto di cantare e' venuto per esigenza, spetta comunque al pubblico stilare un giudizio sulle performance altrui.

 

 

POTENDO SCEGLIERE DI FAR PARTE DI UNA BAND FAMOSA, PER OGNUNO DI VOI, QUALE SAREBBE?

 

 

Premettendo che la condizione attuale e' piu' che soddisfacente per me, e che al massimo preferirei risolvere problemi di natura tecnica del mio playing... mi sarebbe piaciuto partecipare alla nascita di "World Downfall" dei TERRORIZER o di "Altars of Madness" dei MORBID ANGEL... Ale Jackson mi comunica che avrebbe voluto essere parte  dei NAPALM DEATH, che racchiudono il senso intrinseco di cio' che vuole esprimere.

 

 

QUESTE ULTIME RIGHE PER DIRE QUELLO CHE VI PIACE E A CHI VOLETE…

 

 

Vorrei ringraziare Simona, Ale Jackson e Giovanni Bellosi e tutte quelle persone e band che si differenziano da un certo tipo di atteggiamento mainstream per attitudine e umilta' nonostante la bravura, validita' delle idee e anni di militanza e dedizione. Posso citare (non in ordine di importanza) i DEGENERHATE e Gianluca Lucarini, i LILYUM e Kosmos Reversum, i VULTUR e Nicola Fulgheri, i FRASTIMU e Andrea, Valentino di DISADATTACK ZINE, lo staff STIGMA FANZINE, lo staff di WISDOM MAGAZINE, MARENA FANZINE, Rick e i BOWEL STEW, i CRUENTATOR, i SERPENS ULTOR e chiunque abbia dimenticato per sbaglio!

Lascio inoltre il link per scaricare l' ep gratuitamente, ricordando che e' disponibile anche su cd fisico, formato digifile:

https://www.jamendo.com/album/148493/ worms-from-past.

Questo e' il nostro profilo facebook: https://www.facebook.com/anarcoworms

Naturalmente invito i lettori a tornare a comprare la musica e, ai gruppi interessati a scambiare cd, di contattarci!