PER INIZIARE, SPIEGATECI COME NASCE IL NOME DELLA BAND E COSA RAPPRESENTA.

 

 

Il nome della band nasce in seguito ad una serata alcolica tra Tiziano ( Batterista ) ed Edoardo (Voce e Chitarra). E’ una parola che non ha traduzioni in nessuna lingua, in italiano richiama l’azione della deforestazione, ma in sé non ha significato. Inoltre le persone alle quali abbiamo chiesto se Disboskator poteva essere buono come nome per una band,  rimanevano molto colpite ed entusiaste, quindi ci siamo chiamati in questo modo.

 

 

CHI SONO E DA DOVE PROVENGONO I MEMBRI DELLA BAND?

 

 

La band è un Trio che ha origini pratesi, ed è composta da : 

Tiziano Valentini (Batterista), Edoardo Scali (Voce e Chitarra) e Filippo Mannini (Bassista).  

 

 

PARLATECI DEL VOSTRO ULTIMO LAVORO.

 

 

Al momento abbiamo prodotto il nostro primo Ep intitolato ‘’Terror In Dreamland ‘’. Il disco contiene 4 tracce inedite che abbiamo composto tra il 2014 e il 2015 con l’entrata in formazione di Filippo. ‘’Terror In Dreamland’’ è stato registrato a Siena presso il VOID STUDIOS di Leonardo Bellavista (chitarrista dei Vexovoid). 

 

 

PRIMA DI FORMARE QUESTO PROGETTO ESISTONO ESPERIENZE IN ALTRE BAND?

 

 

Ogni membro della band ha avuto esperienze in altri progetti musicali sempre al di fuori del Thrash Metal che tuttavia non sono andati a buon fine. Attualmente alcuni di noi sono impegnati anche in altre band. Edoardo milita come chitarrista nei Bleeding Zero e Filippo sempre come chitarrista sta mettendo su un gruppo HardCore. 

 

 

QUALI SONO LE VOSTRE INFLUENZE MUSICALI? 

 

 

Cerchiamo di ascoltare più musica possibile, spaziando in tanti generi in modo da rendere varia la nostra composizione musicale. Per quanto riguarda le nostre influenze siamo più legati al Thrash Metal, citando alcune band : Testament, Exodus, Slayer, Pantera, Death, Nevermore, Paradox, Metallica e Vektor. 

 

 

PER QUANTO RIGUARDA IL SONGWRITING, PARLATECI DEI TESTI DELLE VOSTRE CANZONI NELLO SPECIFICO E CHI LI CURA IN PARTICOLAR MODO.

 

 

Generalmente scegliamo gli argomenti dei testi tutti insieme. In primo luogo è Edoardo a sviluppare le possibili tematiche, che successivamente vengono revisionate da tutti i membri. Entrando nello specifico i nostri testi parlano di attualità, guerra, paura, religione e di ciò che ci circonda e ci influenza.

 

 

COME NASCE L’ARTWORK DEI VOSTRI LAVORI? CHI LO CREA E COSA RAPPRESENTA?

 

 

L’artwork dei nostri lavori è casalingo, di norma cerchiamo di rappresentare le nostre canzoni con una immagine identificativa, come abbiamo fatto con il nostro primo Ep ‘’Terror In Dreamland’’. Si è occupato principalmente delle nostre grafiche un nostro amico, conosciuto nella scena metal pratese come ‘’Murena’’.

 

 

CANTATE IN INGLESE O IN QUALCHE ALTRA LINGUA? COME MAI QUESTA SCELTA?

 

 

Abbiamo scelto di cantare in inglese, per avere più internazionalità in modo da raggiungere più persone possibili. E’ stata una scelta anche stilistica, perché la lingua inglese ha una sonorità che si amalgama  meglio al genere che proponiamo.

 

 

DOVE VIENE COMPOSTA LA VOSTRA MUSICA?

 

 

Non c’è un luogo preciso in cui ci ritroviamo per comporre. Di norma sviluppiamo le proprie idee singolarmente, successivamente ci ritroviamo insieme per discuterne ed elaborarle sia in sala prove che a casa nostra.

 

 

PARLANDO DELLE ESPERIENZE DAL VIVO, VI SIETE ESIBITI IN QUALCHE LUOGO SINO AD ORA? SPIEGATECI DOVE E COME E’ STATO IL VOSTRO APPROCCIO CON IL PUBBLICO. 

 

 

Abbiamo iniziato la nostra attività live questa estate. Al momento abbiamo all’attivo 6 live, ci siamo esibiti sia in Toscana ( Prato, Firenze) che fuori regione (Roma, Pescara). Il nostro approccio con il pubblico fino ad ora è stato più che positivo, suonare Live è sempre una bella esperienza che ti dà la forza di proseguire e ti lascia sempre con tanta voglia di risalire sul palco. 

 

 

QUALI SONO LE VOSTRE RELEASE SINO AD OGGI?

 

 

Come abbiamo spiegato poco prima, attualmente abbiamo prodotto il nostro primo lavoro intitolato ‘’Terror In Dreamland’’. Al momento ci stiamo impegnando per scrivere il nostro primo album full lenght.

 

 

IN ITALIA ESISTONO UNA MIRIADE DI REALTA’ METAL. ESPRIMETE UN VOSTRO PENSIERO SULLA SCENA MUSICALE ODIERNA NEL NOSTRO PAESE.

 

 

La nostra idea riguardo la scena metal italiana è chiara e precisa, tant’è che abbiamo scritto anche un pezzo che tratta di questo argomento, è la terza traccia del nostro EP e si chiama ‘’The Impossible New Era’’. Pensiamo che le band e il pubblico potrebbero fare molto di più per sostenere e supportare la Scena. Per questo motivo siamo sempre aperti a collaborazioni ed a supportare il metal italiano e non solo. 

 

 

LA PASSIONE PER SUONARE UN DETERMINATO STRUMENTO E’ NATA DA UN MOTIVO IN PARTICOLARE?

 

 

Ognuno di noi ha avuto l’interesse di avvicinarsi ad uno strumento musicale grazie all’amore per la musica nato fin dall’infanzia e che con gli anni è stato man mano curato e approfondito.

 

 

POTENDO SCEGLIERE DI FAR PARTE DI UNA BAND FAMOSA, PER OGNUNO DI VOI, QUALE SAREBBE? 

 

 

Dare una risposta a questa domanda è molto difficile per noi. E’ complicato immedesimarsi come membro di una band del calibro dei Metallica, Slayer o Pantera; sarebbe come distruggere l’unicità che questi gruppi posseggono, possiamo soltanto imparare e apprezzare il loro lavoro.

 

 

QUESTE ULTIME RIGHE PER DIRE QUELLO CHE VI PIACE E A CHI VOLETE…

 

 

Ringraziamo Insane-Voices-Labirynth per lo spazio che ci ha messo a disposizione, salutiamo calorosamente tutti i lettori.