Hello Leo and welcome to this interview on Insane Voices Labirynth’s pages. The Forsaken, turn 25 years of career, in which you have produced albums that have made school regarding the Epic Doom Metal, in its classic form and "old school" style.

 

 

In your opinion, what were the reasons prompted you to go continue where just a few bands dare?

 

We just love and believe in what we do ... our  brand of Epic Doom Metal also incorporates influences from other metal genres mainly Thrash, Hard Rock and Traditional Heavy Metal. In the early years we decided to play Epic Doom Metal because we liked the fact  in this style we can vary from fast to slow tempos and still retain a dark and dramatic atmosphere. In 1991 in Malta no one new about this genre so it was our idea to introduce something new to the local scene and than start sending our music abroad. In the Evermore period we experimented with more shades of Doom Metal but from the Iconoclast mini cd  onwards we went back to our Epic Doom roots and never looked back.

 

The relationship between your music and Christianity It is essential for you, and we can see it in the lyrics of your songs. They often give originality and a personal approach to the topics covered. In your opinion, why religion has a great influence in your overall sound?

 

We are all Catholics but not so practicant. Yes Christianity is a strong part of the Maltese culture and this is clearly shown in Albert’s lyrics. Malta has a very religious stronghold which has been instilled in us by our ancestors throughout the ages. You can also see it in our architecture when you visit the island, because there are so many churches everywhere. Honestly we are not trying to convert the unconverted, we are just trying to be an alternative for today’s negativity ruling this planet, just look around you.... Our music talks about this but with a strong element of hope and salvation in the end. Years ago I have also wrote some lyrics for the band like Carpe Diem . My lyrics are more of a personal nature.On the other hand Albert’s lyrics are more spiritual and reflect more this religious aspect.  For example in Dominaeon, Albert talks about a hidden God who is present even in the most dark and sombre moments of our lives and in After the Fall he talks about God in a more apocalyptic manner as a saviour from the world’s total destruction.

 

As a band you have had the honor to play in the most stages of European interest, and  international as well, such as the Malta Doom Festival or the Hammer of Doom (etc.) ... How do you feel to be one of the most important band that regard this genre?

 

After 25 years we feel really proud with everything we have achieved, it has a been rollercoaster ride of emotions and passion for the band and for what we do. Playing abroad was in our plans from day 1 and playing fests like MDM and Hammer of Doom gives us the enthusiasm for more .. we have also played in some of the major underground festivals in Europe namely Keep it True, Headbangers Open Air and Doom Shall Rise. These events have helped Forsaken to gain more recognition around the golbe and we have also made a lots of new friendships which we still have and treasure.

 

Now let's get into specific and let's talk about your album released in 2009, "After the fall". Is this the album that perfect one that best describe your sound? Is it “the masterpiece” that you feel important in your discography or it was just only a good impact album?

 

Personally I love all our releases because in all our compositions we have put our heart  and soul. But if I had to choose a favourite I would choose the Dominaeon album because its got a crystal clear production and really good epic tracks. As regards to After the Fall , I also hang on to it very dearly but I am not too keen on the guitar sound on certain songs. On the other hand there are some of our frieds who prefer it because of this raw guitar sound. Its a just a matter of opinions I guess. I still believe its a very good release and contains also some of the best choruses we have ever written like “Aidenn Falls” and “Metatron and the Mibor Mythos” and some reaaly crushing riffs like “Sins of the Tempter”, “Armida’s Kiss” and “Dies Irae”. Still I believe After the Fall deserves a better production overall.

 

Let's talk about you and your vision regarding the current "doom" scene. It’s a fact that in recent years the genre has seen a sort of "inflation." Many European bands have tried and picked up the sonority that were already on the back burner...

 

Yes its a fact that the True doom scene was stronger ten to fifteen years ago but it is NOT dead. I believe that there are still very good young bands coming out like Monasterium and Crypt Sermon and releasing top quality albums. Long standing bands like us, Procession and others are still churning out great quality Doom to the masses. Unfortunately this Stoner Doom thing has become very popular and honestly its not really my cup of tea. I am also very happy that old Doom giants like Candlemass , Pentagram and St. Vitus are still gigging around and releasing albums of great quality. For me Doom Metal has always been a kind of music to be underground and for a small group of enthusiasts who really believe in the true Doom Metal path. Forsaken will still be true to the true Epic Doom Metal way. 

 

Forsaken will be back with a new album, which we doesn’t have a lot of information. Will be "Pentateuch" an album that will follow the trail of "After the Fall" or not?

 

Pentateuch still retains the Epic Doom Metal feeling that is present in our previous albums, maybe I can say that its more Epic than ever and has a strong traditional heavy metal feel to some of the songs. Its a very energetic album and contains a lots of aggression and anger lyrically. It talks about the first five books of the Old Testament in i8a very ambivalent way. The production is being taken care of by our guitarist Sean and hopefully it will be mastered in the coming weeks so that we can continue with the securing of proper record deal to release the album.

 

Wishing you many more years together, on stage and in life above all, thank you so much for offering this your time to Labirynth Voices Insane!Before to say goodbye I would like to make one last question: Why a listener should to know Forsaken and above all start to listen to this genre?

 

Forsaken are a band who delivers music with passion. Maybe thats the main reason for me ... you don’t really have to be a doom fan to get into what we do. Epic Doom Metal is a genre which is based on passion and power. People who are into these two aspects in music should get into Epic Doom and they won’t be disappointed. On behalf of all in Forsaken I want to thank you Matteo and all in LVI for the support and interest in us and keep the flame burning ... Doomed Blessings to All!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Greetings from I.V.L and on my part, we wish you much luck and a lot of satisfaction!


Traduzione a cura di Valeria Campagnale


Ciao Leo e benvenuto in questa intervista sulle pagine di Insane Voices Labirynth.

I Forsaken compiono 25 di carriera carriera, nei quali avete prodotto album che hanno fatto scuola per quanto riguarda l'Epic Doom Metal, nel suo stile "vecchia scuola" in forma classica.

 

Secondo te, quali sono state le ragioni che vi hanno spinto ad andare avanti e continuare dove poche band osano?

 

Noi amiamo e crediamo in quello che facciamo ... il nostro marchio di Epic Doom Metal incorpora anche influenze di altri generi di metal principalmente Thrash, Hard Rock e Heavy Metal tradizionale. Nei primi anni, abbiamo deciso di suonareEpic Doom Metal perché ci piaceva il fatto che questo stile può variare i ritmi da veloci a lenti e conservano l'atmosfera scura e drammatica. Nel 1991 a Malta nessuno sonava questo genere così è stata la nostra idea d’ introdurre qualcosa di nuovo per la scena locale e d’iniziare a inviare la nostra musica all'estero. Nel periodo Evermore abbiamo sperimentato più tonalità di Doom Metal, ma dal mini cd Iconoclast in poi siamo tornati alle nostre radici Doom Epic e non abbiamo mai guardato indietro.

 

Il rapporto tra la musica e il cristianesimo è essenziale per voi, e possiamo vederlo nei testi delle vostre canzoni. Essi spesso danno originalità e un approccio personale ai temi trattati. Secondo voi, perché la religione ha una grande influenza nel vostro sound generale?

 

Siamo tutti cattolici, ma non così praticanti. Sì il cristianesimo è una parte forte della cultura maltese e questo è chiaramente dimostrato nei testi di Albert. Malta ha una roccaforte molto religiosa, che è stato instillato in noi dai nostri antenati nel corso dei secoli. È anche possibile vederlo nella nostra architettura quando si visita l'isola, perché ci sono tante chiese. Onestamente non stiamo cercando di convertire il non convertito, stiamo solo cercando di essere un'alternativa per la negatività di oggi al potere di questo pianeta, basta guardare intorno a te ....La nostra musica parla di questo, ma con un forte elemento di speranza e di salvezza, alla fine. Anni fa ho anche scritto alcuni testi per la band come Carpe Diem. I miei testi sono più di una natura personale. Sono personali invece i testi di Albert, sono più spirituali e riflettono di più questo aspetto religioso. Ad esempio, in Dominaeon, Albert parla di un Dio nascosto che è presente anche nei momenti più bui e cupi della nostra vita e in After the Fall parla di Dio in modo più apocalittico come un salvatore dalla distruzione totale del mondo.

 

Come band avete avuto l'onore di suonare nella maggior parte dei plchi di interesse europeo, e internazionale, nonché, come il Doom Festival di Malta o l'Hammer of Doom (etc.) ... Come ti senti ad essere uno della band più importante che considerano questo genere?

 

Dopo 25 anni ci sentiamo molto orgogliosi di tutto ciò che abbiamo raggiunto, è un giro sulle montagne russe, uno stato di emozioni e di passione per la band e per quello che facciamo. Suonare all'estero era nei nostri piani dal primo giorno e suonare in festival come MDM e Hammer of Doom ci dà l'entusiasmo per fare di più .. abbiamo anche suonato in alcuni dei più importanti festival underground in Europa e cioè Keep It True, Headbangers Open Air e Doom Shall Rise. Questi eventi hanno contribuito a far si che i Forsaken abbiano ottenuto un maggiore riconoscimento in tutto il globo e ci hanno aiutato a fare anche un sacco di nuove amicizie che abbiamo ancora.

 

Ora andiamo in specifico e parliamo del vostro album uscito nel 2009, "After The Fall". È questo l'album perfetto che descrive meglio il vostro sound? È "il capolavoro” importante nella vostra discografia o era solo un buon album d’impatto?

 

Personalmente amo tutte le nostre uscite, perché in tutte le nostre composizioni abbiamo messo il cuore e l'anima. Ma se dovessi scegliere un favorito avrei scelto l'album “Dominaeon” perché ha una chiara produzione e buone tracce epiche. Per quanto riguarda al “After The Fall”, mi è molto caro, ma io non sono troppo entusiasta del suono della chitarra su alcuni brani. D'altra parte ci sono alcuni dei nostri amici che lo preferiscono a causa di questo suono di chitarra grezza. È solo una questione di opinioni credo. Credo sia un ottimo disco e contiene anche alcuni dei migliori cori che abbiamo mai scritto come "Aidenn Falls" e "Metatron and the Mibor Mythos", e alcuni riff come "Sins of the Tempter", "Armida’s kiss" e "Dies Irae". Credo che “After The Fall” meriti ancora una produzione complessivamente migliore.

 

Parliamo di voi e la vostra visione per quanto riguarda la scena corrente "Doom". Èun dato di fatto che negli ultimi anni il genere ha visto una sorta di "inflazione". Molte band europee hanno cercato e raccolto la sonorità che erano già nel dimenticatoio ...

 

Sì, è un dato di fatto che la scena Doom sia più forte di dieci a quindici anni fa, ma non è morto. Credo che ci siano ancora molte buone giovani band come Monasterium e Crypt Sermon e rilasciando album di alta qualità. Band di lunga data come noi, Procession ed altri sfornano Doom di grande qualità per il ubblico. Purtroppo lo Stoner Doom è diventato molto popolare e onestamente non fa per me. Sono anche molto felice che i vecchi giganti di Doom come Candlemass, Pentagram e St. Vitus suonino intorno e rilasciano album di grande qualità. Per me il Doom Metal è sempre stato un tipo di musica underground e per un piccolo gruppo di appassionati che veramente credono nel vero percorso Doom Metal. I Forsaken saranno ancora fedeli alla vera via Epic Doom Metal.

 

I Forsaken torneranno con un nuovo album, del quale non si hanno molte informazioni. Sarà "Pentateuch", un album che seguirà la scia di "After the Fall" o no?

 

“Pentateuch” conserva ancora la sensazione di Epic Doom Metal che è presente nei nostri album precedenti, forse posso dire che è più epico che mai e ha una forte heavy metal classico in alcune delle canzoni. L’ album è molto energico e contiene liricamente un sacco di aggressività e rabbia. Si parla dei primi cinque libri dell'Antico Testamento in modo molto ambivalente. La produzione è curata dal nostro chitarrista Sean e spero che sarà masterizzato nelle prossime settimane in modo che si possa continuare con la garanzia di un appropriato contratto discografico per pubblicare l'album.

 

Vi auguro molti anni insieme, sul palco e nella vita, soprattutto, grazie mille per il vostro tempo dedicato a Insane Voices Labirynth  . Prima di salutare vorrei fare un'ultima domanda: perché un ascoltatore dovrebbe conoscere i Forsaken e, soprattutto, iniziare ad ascoltare questo genere?

 

I Forsaken sono una band che esprime la musica con passione. Forse questo è il motivo principale per me ... non c'è bisogno davvero di essere un fan di Doom per capire quello che facciamo... Epic Doom Metal è un genere che si basa sulla passione e sul potere. Le persone che sono in questi due aspetti della musica dovrebbero entrare nell’ Epic Doom e non rimarranno delusi. A nome di tutti i Forsaken voglio ringraziarti Matteo e tutti di LVI per il sostegno e l'interesse in noi e mantenere accesa la fiamma ... Benedizioni Doomed a Tutti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Saluti a I.V.L e, da parte mia, vi auguriamo tanta fortuna e un sacco di soddisfazione!