PER INIZIARE, SPIEGATECI COME NASCE IL NOME DELLA BAND E COSA RAPPRESENTA.

 


Abbiamo scelto di chiamarci “Mutant Safari” perché, come suggerisce il nome stesso, la nostra tematica principale riguarda proprio i mutanti e trattiamo quindi argomentazioni che traggono riferimenti dalla fantascienza, l’horror e lo splatter.


 

CHI SONO E DA DOVE PROVENGONO I MEMBRI DELLA BAND? SE E’ UNA ONE-MAN BAND, COME MAI QUESTA SCELTA?

 


Andrea Pro è il fondatore del progetto “Mutant Safari” e membro storico della brutal death metal band “Sudden Death”. Ha fondato questo progetto con l’idea di creare una band che suonasse un genere prettamente “ignorante”, basato sull’impatto e il muro di suono. Gabriele Casini era già il bassista del progetto metalcore “Hybreed Wake” e ha scelto di far parte dei Mutant Safari quando ancora erano in formazione, appartiene quindi all’originale line-up. Lorenzo “Rambo” Rango è subentrato in sostituzione dell’ex chitarrista Matteo Mastrelli (Hope Against Hope), sta dentro la band da ormai quasi un anno e ha militato per diverso tempo nei “Caronte” e negli “Hybreed Wake. Gabriele “Lopez” Lupi, come Gabriele Casini, appartiene alla formazione originale, ha un altro side project thrash metal, i “Murder Spree” ed è sicuramente la mente del gruppo in quanto ha scritto la maggior parte delle canzoni. Luis Maggio, l’attuale frontman, è entrato in sostituzione dell’ex cantante Lorenzo “Ska” Scaramella (Hope Against Hope) e milita anche in un altro progetto groove/death metal, gli “Escatology”.

 


PARLATECI DEL VOSTRO ULTIMO LAVORO.


 

Abbiamo il nostro primo full in attesa di essere pubblicato, la cui data di uscita non è stata ancora specificata, ma vi possiamo garantire che uscirà a breve. Si intitolerà: “Pluralities: Massive Worlds Carnage”. Conterrà 11 tracce più un intro , tutto compreso in 32 minuti di puro assalto sonoro. L’album è stato registrato presso il Kick Recording Studio di Marco “Cinghio” Mastrobuono. Potete già trovare in rete (Soundcloud e Facebook) due estratti del nostro lavoro, intitolati rispettivamente “Tearing of tissues” e “Rise of mutants” insieme a quella che sarà la la tracklist del disco. 


 

PRIMA DI FORMARE QUESTO PROGETTO ESISTONO ESPERIENZE IN ALTRE BAND?


 

Luis, il vocalist, prima di entrare come nei Mutant Safari, portava già avanti il suo progetto groove/death “Escatology”; Lopez era già chitarrista dei thrashers “Murder Spree” prima di entrare a far parte del gruppo come chitarrista a tempo pieno. Gabriele Casini, quando entrò a far parte dei Mutant, aveva già un progetto metalcore, gli “Hybreed Wake” nei quali aveva militato anche il nostro attuale chitarrista Rambo, anche ex chitarrista della death metal band, “Caronte”. Per quanto riguarda invece il nostro drummer, Andrea Pro, egli milita da circa vent’anni nella brutal death metal band “Sudden Death” e ha fatto parte di altri numerosi progetti tra i quali citiamo “Corpsefucking Art”, “C.L.G.” e “Agony Of Flesh”.


 

QUALI SONO LE VOSTRE INFLUENZE MUSICALI? NEL CASO CI FOSSERO.


 

Il nostro è un genere molto estremo, che alterna ritmiche veloci e martellanti a parti lente e cadenzate, mischiando elementi dei generi estremi più retrò a elementi appartenenti a generi più moderni. Fra quelli che più hanno influito sul nostro stile, sicuramente citiamo il brutal death metal, l’old school death metal, il metalcore, il deathcore, il grindcore, l’hardcore e il thrash metal e quindi band come Cannibal Corpse, Suffocation, Nile, Napalm Death, All Shall Perish, Suicide Silence, Job For A Cowboy e, naturalmente, gli immancabili Slayer.


 

PER QUANTO RIGUARDA IL SONGWRITING, PARLATECI DEI TESTI DELLE VOSTRE CANZONI NELLO SPECIFICO E CHI LI CURA IN PARTICOLAR MODO.

 


I testi sono curati esclusivamente dal nostro vocalist Luis Maggio e come già specificato in precedenza, affrontano tematiche che per l’appunto si rifanno al nome stesso della band, prendendo spunto dai classici dei film di fantascienza-horror, alle saghe di egual genere più moderne, ai romanzi di Lovecraft e altri noti scrittori. Non mancano comunque un paio di testi a sfondo umoristico , come ad esempio la nostra canzone intitolata “Tentacle Rape”.

 


COME NASCE L’ARTWORK DEI VOSTRI LAVORI? CHI LO CREA E COSA RAPPRESENTA?

 

 

L’artwork dell’album è in fase di lavorazione e verrà realizzato da Remy dell’Headsplit Design, il quale ha realizzato copertine per altre numerosissime band anche conosciute a livello mondiale. Per quanto riguarda invece il nostro logo, il simbolo principale è un occhio di rettile verde, elemento che si riallaccia alle tematiche che prima abbiamo citato, affiancato dalle scritte rosse e “sanguigne” Mutant e Safari.

 


CANTATE IN INGLESE O IN QUALCHE ALTRA LINGUA? COME MAI QUESTA SCELTA?

 


I nostri testi sono tutti esclusivamente in inglese. Innanzitutto l’abbiamo scelta come lingua, perché più scorrevole nella pronuncia, inoltre i “capolavori” ai quali i nostri testi sono quasi tutti esclusivamente scritti in inglese, uno dei motivi per i quali anche gli stessi titoli si rifanno ad essi.

 


DOVE VIENE COMPOSTA LA VOSTRA MUSICA?

 


Le nostre canzoni vengono composte e poi eseguite principalmente in sala prove, ma ci avvaliamo anche dell’utilizzo di programmi di scritturazione di tablature quali guitar pro.


 

PARLANDO DELLE ESPERIENZE DAL VIVO, VI SIETE ESIBITI IN QUALCHE LUOGO SINO AD ORA? SPIEGATECI DOVE E COME E’ STATO IL VOSTRO APPROCCIO CON IL PUBBLICO. 

 


Abbiamo suonato in numerosi locali , finora solo nella zona peninsulare italica, serate nelle quali abbiamo incontrato vari e più tipi di pubblico dal quale, il più delle volte, ammettiamo, che abbiamo ricevuto un responso positivo, soprattutto durante le ultime trasferte. Ci stiamo anche mobilitando per uscire fuori dalla penisola e affrontare una prima serie di date nel continente europeo.


 

IN ITALIA ESISTONO UNA MIRIADE DI REALTA’ METAL. ESPRIMETE UN VOSTRO PENSIERO SULLA SCENA MUSICALE ODIERNA NEL NOSTRO PAESE.


 

Siamo dell’idea che l’italia, come altri paesi, possa vantare di band validissime e nonostante la poca visibilità del metal in questo paese crediamo sempre in una possibile rimonta!


 

POTENDO SCEGLIERE DI FAR PARTE DI UNA BAND FAMOSA, PER OGNUNO DI VOI, QUALE SAREBBE? 

 

 

Quasi sicuramente Luis nei Cannibal Corpse, Andrea negli Slayer, Lopez nei Nuclear Assault o Pantera, Rambo nei Nile e probabilmente Gabriele Casini nei Parway Drive, nonostante crediamo tutti vivamente nel nostro progetto!

 


QUESTE ULTIME RIGHE PER DIRE QUELLO CHE VI PIACE E A CHI VOLETE…

  

 

Vi aspettiamo sempre, carichi e desiderosi di vedervi sotto palco, supporto al nostro progetto e  alla scena death italiana!!!