Il 23 e 24 settembre si è svolta ad Arezzo la prima edizione del NWOIBM Fest, organizzato da Ferdinando Barone, amministratore ed ideatore della pagina Facebook 'New Wave Of Italian Black Metal'...e dal suo socio Gabri Torn; La location ,azzeccatissima, è stata l'ottima sala della musica del Rock Heat, pub rinomato per i suoi eventi ,metal e non, nella cittadina Toscana.

10 le band in cartellone, prevalentemente Black Metal, ma con qualche eccezione e con diverse sfumature di Black....

Il venerdì sera intorno alle 21:30 i RAWNESS OBSOLETE hanno avuto l'onore e l'onere di aprire ufficialmente il festival aretino; la band fiorentina capitanata da hellbanno nel giro di un paio di canzoni ha messo in mostra il suo talento, forti di un drumming incessante e di un combo basso/chitarra di ottima fattura...brani come Casus belli o The curse hanno catturato l'interesse del pubblico...davvero una band interessante per sciogliere il ghiaccio; Poi è stato il turno dei RAZGATE, band della provincia senese ma che gioca in casa al Rock heat...il quartetto di Sinalunga è una delle eccezioni del festival suonando un ottimo thrash metal...Psychopatic control, Worms e Decide, tratti dal loro full Feral Evolution infiammano la platea, un esibizione sopra le righe, tanta adrenalina sopra il palco complice il debutto di Francesco Monaci alla chitarra solista. ...terza band...buio in sala...l'atmosfera si fa cupa e gelida...al suono di una campana gli SCHWARZ PEST iniziano il loro set...band torinese dedita al Black più puro con face painting e lunghe tuniche...Morbida vis, Eternal war, De homine et capra sprofondano la sala in un atmosfera surreale...ottima band...ottimo effetto scenico; La quarta esibizione porta con sé una sorpresa...gli headliner HANDFUL OF HATE causa problemi logistici salgono sul palco in anticipo sulla scaletta e ovviamente dominano la scena...ritmi infernali, sound impeccabile...la band di Lucca che calca le scene da tanti anni mette in sequenza tutte le loro hit...sia recenti che passate...To perdition, I hate, Larvae, Livid...Nicola, Andrea, Nicholas e Aeternus danno vita ad una performance di altissimo livello. La prima serata si chiude con gli INFERNAL ANGELS, band dalle tinte Black/Death...anche qui ci troviamo di fronte ad un eccellente presenza scenica...candele, incenso, face painting e il frontman XeS con una tunica rossa...ma è la musica che parla per loro...Pestilentia, Dominus silenti ed inoltre due canzoni tratte dal loro prossimo lavoro ARS GOETIA: Asmoday e Paimon...davvero un ottimo set per chiudere in bellezza la prima serata.

 

La seconda serata parte a 1000 con i bergamaschi SAZERNYST...il frontman Mattia Malzani guida la band con invidiabile energia ed i brani Forest of sorceries, The Pit and the pendulum ed Evocation danno l'idea delle potenzialità di questa giovane band...a seguire i milanesi NECROSHINE, band attiva dal 2001, con alla voce Teo che catalizza gli sguardi con la sua forte presenza scenica; ottimo il basso di Snake....Marco alla chitarra e Dave alla batteria completano il quartetto Lombardo...Lust in sin, Invocation of blasphemy e la bellissima Odio tra i brani in scaletta ci fanno assaporare un interessantissimo Black metal...breve pausa per il cambio palco tra una band e l'altra...queste pause sono parte attiva di ogni festival che si rispetti...il pubblico ha tempo da dedicare al merchandise...dischi, magliette...davanti ad una birra si ritrovano vecchi amici e se ne fanno di nuove...nascono collaborazioni...progetti prendono vita...un festival è anche questo!! 

Terza band in cartellone gli aretini BULL BASTARD...Apocalisse, Alex, David e Francesco conoscono a perfezione il palco del Rock heat...Cosmos, This is, Vision, Dream...il set dei Bull Bastard è folle...come la rossa chioma di Apocalisse...la band di casa si fa onore e passa il testimone ai piemontesi ENISUM...ci sono poche parole per descrivere il Live di Lys, Valerio & Co...una band che dal vivo riesce a ricreare perfettamente la potenza del bellissimo 'Arpitanian Lands'...un muro di suoni, feedback, echi ci travolge mentre il gruppo propone capolavori come Chiusella's waters, Fauna's soul e mountain's spirit....DeadSoul alla batteria è di una potenza inaudita...gli Enisum mi hanno stravolto e non penso di essere stato l'unico.

Gli ACHERONTE chiudono il festival...sarà la sala immersa nel buio, sarà che siamo rimasti in pochi....l'atmosfera è surreale e la performance della band di S.Benedetto del Tronto è allucinante...ritmi ossessivi...Lord Baal incute curiosità e timore, Phobos alla chitarra è una macchina da guerra così come la sezione ritmica formata da A.T. la morte al basso e dal nuovo batterista 'Bestia' ,impeccabile dietro le pelli....il loro ultimo disco ANCIENT FURIES viene presentato in toto, senza pause e senza fronzoli...

....poi la musica finisce....un senso di vuoto pervade le menti ed i corpi....abbiamo assistito ad una due giorni di ottima musica che difficilmente si potrà dimenticare...è superfluo dire che impazienti attendiamo notizie sulla seconda edizione del NWOIBM Fest!!!

 

Sandro Accardi