Chi l’ha mai detto che un gruppo e’ capace di esprimere  Odio, Dolore... e trascinare dentro un girone interminabile di chitarre incessanti, rulli di tamburi e piatti, giri di basso e voci agghiaccianti e iraconde?

I Finlandesi Sacrilegious Impalement con il loro ultimo full:

‘First Three Nails’, rilasciato sotto le label: Satanath Record, Black Plague Records e Desert of Death Records. Il gruppo si e’ formato a Lahti nel 2005 dal chitarrista e songwriter Impaler Von Bastard.

Durante questi anni il gruppo ha pubblicato vari lavori: ‘Demo 2006’ (2006), ’Sacrilegious Impalement’ (2007) e ‘Word in Ashes’ (2008). Inoltre vari cambi di line-up, avendo artisti provenienti da gruppi come: Evil Angel, Exordium, Neutron Hammer, The Crescent Urn; ma il ‘cuore’ dei Sacrilegious Impalement sono: Impaler Von Bastard, Tooloud (basso), Revenant (batteria) e, il nuovo vocalist/songwriter, Wrathprayer. Quest’ultimo e’conosciuto per la sua particolare presenza scenica (tipico dei frontman Black Metal, basta che ci riportiamo alla mente il compianto Dead o Attila dei MayheM, famosi per i loro atti di autolesionismo in pieno live). Possiamo anche aggiungere alla storia del gruppo, i vari live e headline: Nel 2010 hanno aperto il concerto al Firebox Metal Fest IIIC rimpiazzando i Marduk; a Londra, l’Armageddon fest con i Watain, Von, Nifelheim, Repugnat ecc... e un tour con il gruppo Finlandese Black Crucifixion ed altri.

 

Passando dritti al vivo dell’album, iniziando con la Opening track ‘Total Annhilation’: I primi riff di chitarra ci calano gia’ nella dimensione oscura che fa il concept dell’intero disco, susseguendo colpi incessanti di batteria, vortici di grida, in ‘Holy Terror’, ’Sacrilegious Impalement’. ’Infinite Darkness’, ’Prophet of Misantropy’ e ‘Eternal Agonies’, pero’ si chiaramente denotano le influenze del gruppo (e magari il motivo del perche’ loro sono entrati nel tempio del True Finnish Black Metal): MayheM (De Mysteriis Dom Sathanas, Deathcrush), Ulver (Nattens Madrigal), Nargaroth (Black Metal Ist Krieg), Darkthrone (A Blaze in the Nothern Sky, Panzerfaust, Transilvanian Hunger, Under a funeral Moon)... giusto per citarne alcuni. Altro elemento importante sono le distinte vocals tra Grohls, Scream e Inhale, che arricchiscono e si avvolgono perfettamente a tutta la base musicale dell’album, soprattutto nelle tracks: ’Word in Ashes’, ’Behead the Infants of God’, ’Infinite Darkness’, ’Sacrilegious Impalement’ e ‘Prophet of misanthropy’.

Album da me molto apprezzato, secondo il mio parere il vero Black e’ marchiato Scandinavo... quindi dedico questa perla nera a chi ama e vuole fare del sano headbanging sotto queste note di distruzione!

 

Tracklist: 

 

1. Total Annihilation 

2. Holy Terror 

3. Eternal Agonies 

4. Sacrilegious Impalement 

5. Infinite Darkness 

6. Prophet of Misanthropy 

7. Eternal Agonies 

8. World in Ashes 

 

9. Behead the Infants of God 

 

 

 

Mystisk Dod

80/100