CAN YOU EXPLAIN HOW DID THE BAND NAME BORN AND WHAT DOES IT MEAN?



Pablo Roybal:  The band was named by our lead vocalist, Steve Montoya.  It was inspired by the Savage Sword of Conan comic series which he has been a fan of for many years.  Steve once told me that he wanted a band named that conveyed both brute strength as well as knowledge and intellect.  



WHO ARE THE BAND MEMBERS AND WHERE ARE THEY FROM? IF YOU ARE A ONE-MAN BAND, CAN YOU PLEASE EXPLAIN THIS CHOICE?



Pablo:  The band is based out of Santa Fe, New Mexico and both Steve Sr. and Steve Cordova live in that city as well.  James lives in Pecos which is about 20 miles north of Santa Fe and Steven and I live in Albuquerque which is about 60 miles south of Santa Fe.  So most of us have just had to get used to commuting to practice as well as gigs.  It’s hardly ideal and we have put a lot of miles on our vehicles just for rehearsal, but all of us feel that the project is worth it and are willing to do what we have to do to keep this thing going.  



TELL US PLEASE SOMETHING ABOUT YOUR LAST JOB.


Pablo:  Our last gig was part of an annual festival based out of New Mexico called Life & Death Fest.  The festival is done in tribute to Aaron Ortega who was the younger brother of John Ortega who organizes the whole thing and also plays drums in one of the bands on the bill.  Aaron passed away a few years ago, but he was a rabid metal fan and his brother John wanted to do something in his memory. All proceeds from the festival go to benefit the Ronald McDonald House which is a charity that benefits families of sick and disabled children.  This year, the festival consisted of three dates in three cities across New Mexico and featured six different bands in varying genres of rock and metal.  We met a lot of good people and had a lot of fun being a part of it.  


DO YOU HAVE PREVIOUS EXPERIENCES BEFORE YOU FORMED THE BAND?



Pablo:  Most of us have been playing in bands for years and have been in several bands before Savage Wizdom.  Steve Sr. and Steve Cordova were even in a band together back in the 80’s called Prowler.  Steve Cordova eventually moved on from Prowler to join Fear Of God on their major label debut; Within The Veil.  Steven fronted a melodic metal band called Chalice during his high school days, and I played bass in a local rock act called Cutthroat during college.  I think we all agree though that this band is the one that we are most proud of though.   



WHAT ARE YOUR MUSICAL INFLUENCES?



Pablo:  We share a few common influences as a group.  All of us are Iron Maiden fans.  All of us are Black Sabbath fans though some of us like to carry on the ongoing debate of Ozzy era versus Dio era.  Other than that, our influences differ a bit.  Steve, Steven and myself are big fans of Helloween, Stratovarius, Primal Fear, Rob Rock, things like that.  Steve Cordova is really into Rush, Boston, Journey, a lot of more classic stuff.  James is a bit more into modern metal bands like Amon Amarth.    



REGARDING THE SONGWRITING, TELL US PLEASE SOMETHING ABOUT THE TEXTS. WHO TAKE CARE ABOUT THE LYRICS?



Pablo:  The lyrics are primarily Steve Sr.  He’s been doing it for years and he is quite good at it.  He’s a very character driven lyricist.  Every song he sees as being about a character and he often thinks in terms of what the visual accompaniment would be if the song were to have a music video for it.  “The Barbarian” and “Trail of Sorrow” are both classic Steve moments as a lyricist.  Even a song like “Shattered Lives” which is really more about a group of people [it is written about the children who survived the Holocaust] rather than a single character, is really Steve trying to put himself into the shoes of that character.  I tackled lyrics on “Chase The Dragon” and “Point Of No Return” and my lyrics tend to be a little less narrative and more open to interpretation.  I think Steve and I contrast each other well as lyricists.  



HOW IS BORN THE ARTWORK? WHO CREATED IT AND WHAT IS IT ABOUT?


Pablo:  The artwork was created by JP Fournier.  He is a fantastic artist from France who has worked with some really big names including Ed Guy and Tobias Sammett’s Avantasia.  We pitched him this idea featuring the ouroboros which is a popular symbol used in a lot of mythology that symbolizes death and rebirth.  We also wanted to incorporate our wizard mascot as well as the barbarian characters from our song which is also inspired by the Savage Sword of Conan series.  We pitched JP the basic idea and let him interpret it in his own way and do his thing from there.  The whole concept of using the ouroboros was because we felt that it tied in well with the album title and the overall theme of the album.  Since most of the band has changed since the last release and indeed the musical direction has changed with that, we truly feel that this is a new beginning for this band.  It’s basically a new band.  



DO YOU SING IN ENGLISH OR IN ANY OTHER LANGUAGE? WHY THIS CHOICE?



Pablo:  All of our lyrics are written in English and sung in English.  This is only because we don’t know any other languages.  



WHERE DO YOU CREATE YOUR MUSIC?



Pablo:  Most of the songs were brought in as semi complete to complete ideas from one of us.  We’d bring the songs in and pitch them to the group in our rehearsal studio.  If it was an idea that we decided to keep for the band, we would start learning the song and fleshing it out as a group.  Different songs came together in different ways though.  The title track was done almost completely in our rehearsal studio with everyone collectively just throwing their ideas in.  “The Barbarian” was an idea that Steve had with him since the Prowler days and it kept being rejected by numerous bands that he had been with.  Steven and I latched on to it and turned it into more of a power metal song while keeping Steve’s idea, direction and melody intact.  “Far Away” was an idea that Steve Cordova had for awhile and brought to us. We decided that the song needed some reworking to make it Savage but we really liked his acoustic guitar bit at the beginning so we kept that and the Tool-ish groove of the verse and reworked it from there.  Each song came together a little differently, but we have always insisted that there be a solid idea at the core of each song.



CAN YOU TELL SOMETHING ABOUT YOUR LIVE EXPERIENCE? DID YOU PERFORM SOMEWHERE SO FAR? HOW IS YOUR APPROACH WITH THE PUBLIC?



Pablo:  Our philosophy with our live shows is that the band feeds off the audience and the audience feeds off the band.  So we try to play and perform with as much energy as we can and the crowd usually reciprocates.  We try to engage the audience as much as we can make it a fun experience.  We haven’t played too far from our home base as of yet.  We have traveled our home state of New Mexico quite thoroughly but have only been as far as Colorado Springs (about 300 miles away) to open for Powerman 5000 earlier this year.  



CAN YOU PLEASE GIVE US ANY INFORMATION ABOUT YOUR RELEASES?



Pablo:  The band has released two full-length albums to date; No Time For Mercy in 2007 and A New Beginning in 2014.  Both albums were recorded and released independently.



IF YOU HAVE PREVIOUS PUBLICATIONS, WHAT ARE THE CHARACTERISTICS THAT DIFFERENTIATE THEM FROM EACH OTHER?



Pablo:  Apart from the name, the two albums have little in common.  Each album features an entirely different line-up with our vocalist, Steve Montoya, being the only member involved with both releases.  With the change in line-up is a change in musical direction.  No Time For Mercy is a much more thrashy and aggressive album.  It’s more raw and features more of a conflict and war theme.  A New Beginning is a bit more polished, more melodic, more upbeat and carries a theme of rising above adversity.  There is no mistaking Steve’s voice and his style of writing in each, but musically the two albums are very different.  



IN ITALY THERE ARE MANY METAL BANDS. GIVE YOUR OPINION ON MUSIC SCENE TODAY IN OUR COUNTRY.



Pablo:  Definitely dig Rhapsody Of Fire.  Those guys are totally up our alley.  I wish the States had something of that equivalent.  I know Lacuna Coil is Italian as well. I’ve heard some of their stuff and it’s alright but not quite my cup of tea.  I think it’s cool though because it shows the diversity of the metal bands that emerge from Italy.  



WHAT’S THE REASON YOU DECIDED TO PLAY A SPECIFIC INSTRUMENT?



Pablo:  I was 14 when I went to see the Kiss reunion tour in ’96.  As soon as that curtain dropped, I think my jaw hit the floor with it.  Watching Ace Frehely play some of those classic solos, shoot rockets from his guitar and have smoke billowing out of another… when you are 14 years old, that leaves an impression.  I decided that night that I wanted to learn how to play guitar.  I skipped a lot of the fundamentals that I found rather boring and went straight to learning the “Detroit Rock City” solo, “2000 Man” and “Cold Gin.”  


IF YOU SHOULD CHOOSE TO BE PART OF A FAMOUS BAND, FOR EACH OF YOU, WHAT WOULD IT BE?



Pablo:  Maiden.  Though I think that band is perfect as it is.  Change anything or any member and it wouldn’t be as good.

Steve Sr.: Duh, that’s too obvious.  Maiden!  But in my earlier years, maybe Black Sabbath just for a chance to write with Tony and Geezer.  I know we’d come up with some dark stuff.  

Steven:  Helloween.  Either as a guitarist or singer.  Kind of like Kai Hansen. 

Steve Cordova:  Judas Priest.  

James Stuart:  Children Of Bodom



YOU CAN END THE INTERVIEW AS YOU LIKE...



Pablo:  Thanks to anyone and everyone who is taking an interest in us and our music.  We love to hear from people so feel free to check us out on Facebook, drop a line on our page our email us at savagewizdom@gmail.com



PER INIZIARE, SPIEGATECI COME NASCE IL NOME DELLA BAND E COSA RAPPRESENTA.

 

Pablo: Il nome é stato ideato da un' altra voce lead, Steve Montoya. E stato inspirato dalla serie di fumetti "the savage sword of conan". Steve mi ha detto che cercava una band che ispirava forza bruta cosi come conoscenza e intelletto.

 

 

CHI SONO E DA DOVE PROVENGONO I MEMBRI DELLA BAND? SE E’ UNA ONE-MAN BAND, COME MAI QUESTA SCELTA?

 

 

La base della band é situata fuori da Santa Fe nel New Mexico e sia Steve Sr. Sia Steve cordova vivono in questa città allegramente. James vive a Pecos che si trova a circa 20 miglia a nord di Santa Fe e io e Steven viviamo ad albuquerque che si trova a circa a 60 miglia a sud di Santa fe. Cosi la maggior parte di noi hanno solo dovuto abituarsi all'idea di viaggiare per fare concerti. Non era l'ideale ed abbiamo fatto un sacco di miglia con i nostri mezzi solo per fare le prove. Ma tutti noi abbiamo creduto nel progetto e abbiamo fatto tutto il possibile per far si che la cosa andasse avanti.

 

 

PARLATECI DEL VOSTRO ULTIMO LAVORO.

 

 

Pablo: Alcuni degli ultimi concerti fanno parte del festival chiamato"life and death fest" situato nel New Mexico. Il festival é creato in tributo di Aaron Ortega il fratello più giovane di John Ortega che organizzavano cose insieme e suona anche la batteria in una delle band sul manifesto. Aaron é andato via anni fa, ma lui era un fan sfegatato del metal e suo fratello John ha voluto fare qualcosa per lui. Tutti i profitti dell'evento sono devoluti all'associazione "Ronald Mc Donald House" che sostiene le famiglie con figli affetti da gravi malattie e disabilitá. Quest'anno il festival consiste in tre date sparse per il New Mexico a cui partecipano sei band con formazione di vario genere, dal rock al metal. Incontriamo un sacco di brava gente e ci divertiamo davvero un sacco nel realizzarlo.

 

 

PRIMA DI FORMARE QUESTO PROGETTO ESISTONO ESPERIENZE IN ALTRE BAND?

 

 

Molti di noi hanno suonato in numerose band prima dei Savage Wizdom. Steve Sr. e Steve Cordova sono sempre stati insieme in una band chiamata "Prowler" degli anni '80. Steve Cordova é stato spostato da "Prowler" ai "Fear of god" nel periodo di maggior debutto. Steven Fronteggia una melodic metal band chiamata "Chalice" durante i suoi periodi alla "high school" ed ha suonato il basso in un atto rock chiamato "Cutthroat" durante il college. Credo ed approvo che questa band é l'unica ad avere più orgoglio.

 

 

QUALI SONO LE VOSTRE INFLUENZE MUSICALI? NEL CASO CI FOSSERO.

 

 

Noi condividiamo band con influenze diverse come gruppo. Tutti noi siamo fans dei "Maiden". Siamo anche tutti dei fan dei "Black Sabbath" solo che alcuni di loro apprezzano l'era di "Ozzy" all'era di "Dio". Oltre a questo le varie influenze cambiano poco. Steve Steven ed Io siamo grandi fan degli Helloween, Stratovarius, Primal Fear, Rab Rock Cose del genere. Steve Cordova sta veramente dentro ai Rush, Boston,  Journey e altri classici. James é un po' indirizzato nelle band metal moderne come gli Amon Amarth.

 

 

PER QUANTO RIGUARDA IL SONGWRITING, PARLATECI DEI TESTI DELLE VOSTRE CANZONI NELLO SPECIFICO E CHI LI CURA IN PARTICOLAR MODO.

 

 

I testi sono di Steve Sr. li ha scritti lui per anni ed é stato silenziosamente bravo in questo. Sono dei testi veramente a carattere guidato. Ogni canzone é scritta su un personaggio ed é anche usata in termini visivi per i videoclip. "The Barbarian" e "Trail of sorrow" sono dei classici momenti di Steve come cantante. Nessuna canzone come "Shattered lives" che é molto più di un gruppo di persone. [e scritta su un bambino che sopravvive all'olocausto]. Fatto in maniera singolare, Steve ha veramente cercato di mettersi ni panni di quel bambino. Ho fatto le liriche su "Chase the dragon" e "Point of no return" e i miei testi tendono ad essere un po più narrativi e di più aperta interpretazione. Credo che io e Steve ci contrastiamo come scrittori.

 

 

COME NASCE L’ARTWORK DEI VOSTRI LAVORI? CHI LO CREA E COSA RAPPRESENTA?

 

 

L'Artwork è stato creato da JP Faurnier. È un artista fantastico proveniente dalla Francia che ha lavorato con artisti del calibro degli "Ed guy" e "Tobias sommet's Akantasia". Abbiamo messo insieme questa idea insieme all'ouraboros che è un simbolo utilizzato nella mitologia come simbolo di morte e resurrezione. Abbiamo anche cercato di incorporare alcune lucertole mascotte i "barbarian charactes" in qualche canzone inspirate dal "Savage sword of conan series". Abbiamo detto a JP le idee base e lui le ha interpretate a modo suo ed ha fatto questa cosa cosa per noi. Il progetto di usare l'ouraboras e stato scelto perché si trovava in sintonia con il nome dell'album e alla copertina. Da tutta la band si sono avuti dei cambiamenti dall'ultima release e la direzione musicale e cambiata con essa, ma pensiamo che sia un nuovo inizio per questa band. È fondamentalmente una nuova band.

 

 

CANTATE IN INGLESE O IN QUALCHE ALTRA LINGUA? COME MAI QUESTA SCELTA?

 

 

Tutte le liriche sono scritte in inglese e cantate in inglese. Questo perché non conosciamo altre lingue.

 

 

DOVE VIENE COMPOSTA LA VOSTRA MUSICA?

 

 

Le canzoni nascono da delle semi - idee o idee complete di ognuno di noi. Catturiamo il pezzo e le esponiamo al gruppo in qualche sala studio. Se c'e' qualche idea che decidiamo di sfruttare per la band, iniziamo con imparare il pezzo per poi provarlo in gruppo per vedere come suona. Canzoni diverse possono venire in maniera diversa a seconda di cio che si vuole. Il nome della canzone viene trovato appena si finisce il lavoro il studio dove tutti cercano di buttarci qualcosa dentro un'idea. The barbarian era un'idea che Steve aveva in mente gia dai "Prowler" e che e stata respinta da numerose band con cui e stato. Io e Steven ci abbiamo lavorato su e l'abbiamo trasformata in un qualcosa di più "power metal" mantenendo le idee di Steve, la direzione e l'impatto della melodia. Far away era un'idea di Steve Cordova. Abbiamo deciso che la canzone necessitava di alcune modifiche per renderla selvaggia ma comunque ci sono veramente piaciute le sue chitarre acustiche quindi le abbiamo riprese e ci abbiamo messo un po di tool - ish groove dei versi e siamo ripartiti da lì. Tutte le canzoni vengono fuori leggermente differenti ma abbiamo sempre insistito che doveva essereci una solida idea al centro di ogni canzone.

 

 

PARLANDO DELLE ESPERIENZE DAL VIVO, VI SIETE ESIBITI IN QUALCHE LUOGO SINO AD ORA? SPIEGATECI DOVE E COME E’ STATO IL VOSTRO APPROCCIO CON IL PUBBLICO. 

 

 

Delle filosofie riguardo alcuni live show dicono che la band offre un segnale al pubblico ed il pubblico manda un segnale alla band. Quindi noi cerchiamo di suonare con quanta più energia possiamo e spesso la risposta e reciproca. Cerchiamo di coinvolgere il pubblico più che possiamo per renderla un esperienza divertente. Non abbiamo mai suonato lontano da casa a parte qualche caso raro. Abbiamo viaggiato in alcuni stati del New Mexico e pian piano siamo arrivati a suonare fino a "Colorado Springs" (300 miglia lontano) per aprire al powerman 5000 solo quest'anno.

 

 

QUALI SONO LE VOSTRE RELEASE SINO AD OGGI?

 

 

La band ha rilasciato due album completi nelle date 2007 con "No time for marcy" e nel 2014 con "A new beginning".  Altri album sono stati rilasciati indipendentemente.

 

 

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE MUSICALI CHE DIFFERENZIANO LE VOSTRE RELEASE, IN CASO DI PRECEDENTI PUBBLICAZIONI?

 

 

A parte per il nome, i due album hanno un pó in comune. Condividono una line-up interamente diversa con il vocalist, Steve Montoya, e' diventato l'unico membro coinvolto con le both release. Con il cambio della line-up c'è anche un cambio della direzione musicale. "No time for a mercy" e un po più trashy e aggressivo. C'è più scontro e contiene molte più trame di guerre e conflitto. "A new beginning" e un po' più lucidato, più melodico, incontrando trame avverse. Non ci sono differenze nello stile di canto di Steve, ma musicalmente parlando sono due album completamente diversi.

 

 

IN ITALIA ESISTONO UNA MIRIADE DI REALTA’ METAL. ESPRIMETE UN VOSTRO PENSIERO SULLA SCENA MUSICALE ODIERNA NEL NOSTRO PAESE.

 

 

Decisamente scelgo "Rhapsody of fire". Questi ragazzi sono decisamente sopra le righe. Io auguro agli States di avere qualcosa di equivalente. Conosco i Lacuna Coil che sono Italiani. Ho ascoltato alcuni dei loro lavori e li ritengo belli ma, non riempiono la mia tazza di thè. Penso che siano ok perché dimostrano la diversità delle metal band che emergono dall'italia.

 

 

LA PASSIONE PER SUONARE UN DETERMINATO STRUMENTO E’ NATA DA UN MOTIVO IN PARTICOLARE?

 

 

Avevo 14 anni quando volli vedere la "kiss reunion tour nel 96". E' stato dopo che la mia mascella ha colpito il pavimento ed è sceso il sipario. Guardare ace Frehely suonare alcuni dei suoi classici. Razzi che sparano da una parte e fumo uscire dall'altra. Quando hai 14 anni , si vive un' impressione. Decisi quella notte che volevo imparare a suonare la chitarra. Ho saltato un sacco di fondamenta che consideravo tempo sprecato e ho iniziato a suonare gli assoli di "Detroit Rock City", "2000 Man" e "Cold Gim".

 

 

POTENDO SCEGLIERE DI FAR PARTE DI UNA BAND FAMOSA, PER OGNUNO DI VOI, QUALE SAREBBE? 

 

 

Maiden. Ma comunque credo che la band sia perfetta così com'è. Cambiare qualcosa o alcuni membri non sarebbe una cosa buona. 

Steve Sr.: Beh, questo è ovvio. Maiden! Ma nei miei precedenti anni, probabilmente Black Sabbath solo per avere la chance di scrivere con Tony e Geerez.

Steve: Helloween. Solo come chitarrista o cantante tipo Kai Hansen .

Steve Cordova: Judas Priest.

James Stuart: Children of bodom.



QUESTE ULTIME RIGHE PER DIRE QUELLO CHE VI PIACE E A CHI VOLETE…



Grazie a voi e a tutti coloro che hanno preso interesse  nella nostra musica. Ci piace ascoltare la gente quindi guardate le nuove notizie gratuitamente su Facebook, scrivi una riga sulla pagina o manda un' e-mail a savagewizdom@gmail.com