CAN YOU EXPLAIN HOW DID THE BAND NAME BORN AND WHAT DOES IT MEAN?

 

 

Svlphvrvs, pronounced 'sulfurous', by one of the dictionary's definitions (other than containing, or smelling like or emanating from burning sulfur) is "pertaining to the fires of hell, hellish or satanic, and fiery or heated". The band had this name before those particular definitions were discovered, so I guess that's a happy coincidence. We don't consider ourselves typical in the way many metal bands consider themselves satanic. We think that's silly. A lot of the content covered in the songs' lyrics are, by our definition, hellish in the way they describe, for example, an unfortunate situation. Also, the music is so fast and violent, it kind of burns or sears it's way through the speakers, making it a perfectly apt name for this project. We switched up the spelling, and replaced the U's with V's. I'm also not a fan of this, and think bands that misspell their names to make them funky or catchy sounding or looking, are stupid. In our case, it just looked and sounded so perfect. It confuses people in that frustrating and fun sort of way, and that's what Svlphvrvs is on one hand; fun and frustrating. 

 

 

WHO ARE THE BAND MEMBERS AND WHERE ARE THEY FROM? IF YOU ARE A

ONE-MAN BAND, CAN YOU PLEASE EXPLAIN THIS CHOICE?

 

 

Svlphvrvs is a three piece, from Chicago, Illinois, USA. Myself, Jason Goldberg, the bassist / lyricist / song writer / vocalist, and James Staffel, the drummer are from Chicago and our guitarist / vocalist, Jon Slusher, is from Kansas City, Missouri.

 

 

TELL US PLEASE SOMETHING ABOUT YOUR LAST JOB.

 

 

I've been doing social work for people with developmental disabilities for the last 15 years. Helping people who need help in the community along with doing music is a very healthy, balanced, and cathartic lifestyle. I'm pretty satisfied, except when I'm not, which is most of the time, which isn't very satisfying. Being in a band is expensive and social work doesn't pay very much. But I can't bring myself to do anything else. I've worked in film and television, promotions, renovated, project managed on a corporate level, and I just cant take all that dumb shit. It's meaningless. I can't do anything unless it's helping someone or creating art. The capital and for-profit world is a bad place with bad people; just creating shit for shit's sake, typically at the expense of others in all forms. Svlphvrvs' content handles some of these feelings. 

 

 

DO YOU HAVE PREVIOUS EXPERIENCES BEFORE YOU FORMED THE BAND?

 

 

I'm 44 now, and I've been in bands since I was 15. I started out singing in a crappy punk band, and moved into Industrial territory pretty quickly, singing with a band called Facefail. That turned into a long running instrumental post-rock band called The Timeout Drawer, in which I played analog synths. TTD morphed into the current running post-sludge act, Beak, in which I play analog synth bass, and backing vocals. I also do bass guitar and vocals in the post-punk outfit, Still Machine. 

 

 

WHAT ARE YOUR MUSICAL INFLUENCES?

 

 

Everything I've ever been a fan of is a musical influence. If I like it, it's inspiring, no matter the genre. I don't think I've ever liked anything that I didn't wish I was part of for just a minute. As far as Svlphvrvs goes, I think records like D.R.I.s 'Dealing With It' and Corrosion of Conformity's 'Animosity' really got me wanting to play bass guitar, which I didn't start doing until about 20 years after those records came out. I'm quite the procrastinator. Other classic bands like MDC, Bad Brains, Agnostic Front, The Accused and Cryptic Slaughter really inspired me to write short, fast, heart-felt songs from the gut. On the other hand, bands like Skinny Puppy and Laibach really help me get through the day. I'll do just as well with Nina Simone, Herbie Hancock or Afrika Bambaataa. 

 

 

REGARDING THE SONGWRITING, TELL US PLEASE SOMETHING ABOUT THE TEXTS.

WHO TAKE CARE ABOUT THE LYRICS?

 

 

I write all of the lyrics and 99.9% of the music.The lyrics are mostly inspired by news articles that I read, that I get so angry about, that make me want to do things that I can't, because it would change my life for the worse, as opposed to making anything better. So I write a song. The world is so shitty, the songs pretty much write themselves. A news headline can be so deplorable, all I have to do is take those words, almost verbatim, and plug them in rhythmically. It's a healthier way to deal with things. A good example of this is the song 'Life's Shit Lotto' which describes the plight of a group of Mexicans who were desperate for work and money and were recruited, or rather hunted, by the Hormel company. They were brought to a factory in Texas, with no identities, so the factory could pay them minimally for their work with no benefits and in return, at least they're getting paid a mere pittance . A number of them who worked on the 'de-braining' tables contracted 'irreversible neurogenic damage from aerosolized pig brain inhalation'. So there's the chorus of that song. They would wake up with no feelings in their limbs. Ultimately they had to go to the doctor, despite their fear of being discovered and deported. Since there was a bunch of similar cases, a good doctor brought a law suit against Hormel and everyone got a pathetic settlement out of the deal. The picture accompanying the article was of one of the victim's family members in church. The whole thing made me wanna set the earth on fire. But instead I wrote a one minute song. The song title 'Life's Shit Lotto' refers to, in this case, something life changing in the worst way that you just 'win' as a consequence for already being in a fucked state. I need to work to feed my family, but I can't do that without doing it illegally, so I risk everything for the sake of my family and come out paralyzed so people can eat chili and pig brains can be sent to China for food thickener. Happy stuff like that.

 

 

HOW IS BORN THE ARTWORK? WHO CREATED IT AND WHAT IS IT ABOUT?

 

 

The artwork is very important on this record. It was done by Chris Eichenseer of Someoddpilot, commander in chief of the Chicago design and branding agency, Someoddpilot, and also the drummer in Beak. We wanted cows, arguably a potent symbol of environmental ruin and human overreach, drowning in their own dairy product. We spent some time dyeing ice cream vibrant purple and red hues and lit this with a couple of colored gels, bought some miniature cows at Toys R Us, sawed them in half, and arranged them in what we feel is a very religious and classical composition.

 

 

DO YOU SING IN ENGLISH OR IN ANY OTHER LANGUAGE? WHY THIS CHOICE?

 

 

English is the only known and sung language. If there was a reason or motivation or purpose to sing a passage in another language we may not shy away from learning what needed to be done. 

 

 

WHERE DO YOU CREATE YOUR MUSIC?

 

 

All of our collective bands have a practice space in the basement of an industrial style building in a sort of a work/live zone on the north side of Chicago. It's the only basement in the block long building and it used to be used to house some sort of ammunition or explosives, so it's pretty conducive to containing loud noise. Most of the songs start out as an embryonic rhythm or melody in my head and I'll flesh it out later on bass, walking around my living room. Typically, an entire song (which spans a maximum of a minute and a half) is written on bass and then the vocals are added. A riff can spring out of anything I hear in my head or in my environment; it doesn't necessarily have to be musical. It could be chattering my teeth in a way that sticks in my head and I'll translate it into a bass line. This nonsense is presented to the guitarist and drummer and they add their thing. 

 

 

CAN YOU TELL SOMETHING ABOUT YOUR LIVE EXPERIENCE? DID YOU PERFORM

SOMEWHERE SO FAR? HOW IS YOUR APPROACH WITH THE PUBLIC?

 

 

The record which we support live is fun in the way that it's 25 one minute songs strung together as seamlessly as possible with only about 3 or 4 breaks in between to tune. The audience is concussed with a cannonade short and aggressive bursts that may seem like a confusing, unidentified invasion, or a cruel government experiment. The songs are fast in all respects, so their impression lies in their tightness. There are weird tempo changes all over the place, most of them having little or nothing to do with the previous time signature. It's more about what sounds good. The crowd sometimes has difficulty getting a clap in between songs, or doesn't realize a song has ended before another one starts. It's challenging, but that's what this style of art commands. Not all art and entertainment should be easy, and I, for one, am a proponent of a good dose of abuse when enjoying some art or music. It's fun in this arena because it's inconsequential (as long as you're wearing ear plugs). There's too much real hurt out there in the world, which some of these songs address, so it's fun to dish out some hurt that everyone can walk away smiling from. 

So far we've played with some really great bands like D.R.I., Melt Banana, Trash Talk, The Business, Sheer Terror, etc. We of course look forward to more...

 

 

CAN YOU PLEASE GIVE US ANY INFORMATION ABOUT YOUR RELEASES?

 

 

Svlphvrvs has one release to date, 'The Surfeit', that come out at the end of May 2016. We're very happy about it, it looks and sounds great. It may even look better than it sounds, but that's a good problem right? You can purchase a physical copy at svlphvrvs.bandcamp.com. It's also on Amazon, iTunes and seemingly a hundred hack sites.

 

 

IF YOU HAVE PREVIOUS PUBLICATIONS, WHAT ARE THE CHARACTERISTICS THAT

DIFFERENTIATE THEM FROM EACH OTHER?

 

 

Our particular camp has been playing and putting out records for a long time. Most of us have been close since high school. On the more official side of things, we had an industrial band called Facefail many moons ago. This progressed into the long-running instrumental post-rock outfit, The Timeout Drawer. The latest incarnation of TTD eventually became the atmospheric post-sludge act, Beak. From there projects emerged out of the camp including Svlphvrvs, a 'stoner-doom' project Starless, and the post-punk Still Machine. There's more Svlphvrvs on the way in the near future.

 

 

IN ITALY THERE ARE MANY METAL BANDS. GIVE YOUR OPINION ON MUSIC

SCENE TODAY IN OUR COUNTRY.

 

 

Admittedly and ignorantly, I have little perspective on the Italian metal scene. With a little research I just did, there seems to be, if metal was the only broad genre of music in the world, there would be enough bands and sub-genres to satisfy musical diversity for a lifetime. It's hard to fathom (something that the internet does a good job of putting in perspective) the number of metal bands alone in a given region, let alone the world. You'd really think it was the only form of music. Growing up without the internet, you only had word of mouth, local shows, and as far a even a major label could reach. With the advent of the world wide web, it was like opening a sealed hatch of a gargantuan hive, with the first crack of light revealing just a sliver of an infinite, writhing ecosystem, gross and crowded and birthing and insane; confirming the real manifestation of a fevered dream.   

 

 

WHAT’S THE REASON YOU DECIDED TO PLAY A SPECIFIC INSTRUMENT?

 

 

Bass always sounded the coolest to me, and always seemed to translate the most energy. Growing up on a lot of punk, hardcore and metal, bass always stood out the most.  There's nothing quite like the break in a hard-core song when everything drops out, save for the bass, rifling out it's bridge for a measure or two, until the entirety of the band slams back in. Also, the amount of tone you can dial in for such a 'basic' instrument is awesome. Bass guitar is the coolest instrument you can play. Hands down.

 

 

IF YOU SHOULD CHOOSE TO BE PART OF A FAMOUS BAND, FOR EACH OF YOU,

WHAT WOULD IT BE?

 

 

If I listen to a band, that means that I have enough enthusiasm to purchase a recording and attend a show. The entire spectrum is carefully procured, albeit in the hundreds, and I'd be lying if I said I didn't want for just one show, to be a part of all of it. When I was in my teens, my fandom was a little more fanatical, I'm bashful to say there's many a morning I woke up, wishing I was Henry Rollins, or Ogre from Skinny Puppy. I don't wish that any more. Well, maybe Ogre. I can't really speak for the other members of the band, and may feel a little dirty if I did.

 

 

YOU CAN END THE INTERVIEW AS YOU LIKE...

 

 

If you are reading this, and got all the way to this point, thank you very much for taking the time to read. Hopefully you checked out the music and will support in some way, like a purchase or a share. Most importantly, I hope you sit through the record, read the lyrics and and concoct your own take-away experience from it. It is, in our opinion, the trippy future of thrash.


Traduzione a cura di Valeria Campagnale


Ci potete spiegare da dove deriva il nome della band e cosa significa?

 

 

Svlphvrvs, pronunciato 'sulfur', significa sulfureo, da una delle definizioni del dizionario (diverse da quelle contenenti odoroso come lo zolfo o cose del genere) è "pertinenza delle fiamme dell'inferno, infernale o satanico, e di fuoco o riscaldato. La band ha avuto questo nome prima che scoprissimo tali particolari, quindi credo che sia una coincidenza felice. Noi non ci consideriamo un gruppo satanico come molte band metal si valutano. Pensiamo che sia stupido. Un sacco di contenuti trattati nei testi delle canzoni sono, secondo la nostra definizione, infernale nel modo in cui descrivono, ad esempio, una situazione spiacevole. Inoltre, la musica è così veloce e violenta, che ci si ustiona o scottarsi nel modo in cui la musica esce attraverso gli altoparlanti, il che rende il nome perfettamente adatto a questo progetto.

Abbiamo cambiato l'ortografia, sostituito U con V di. Anch’io non sono un fan di questo genere musicale, e band come Misspell con i loro nomi resi da un suono funky o accattivante, sono stupidi. Nel nostro caso, il nome sembrava perfetto. Si confonde la gente in questo modo in una sorta frustrante e divertente, ed è quello che Svlphvrvs sono, da un lato; divertenti e frustranti.

 

 

Chi sono i membri della band e da dove vengono? Se sei un one-man band, ci puoi spiegare questa scelta?

 

 

Svlphvrvs è un trio che arriva da Chicago, Illinois, USA. Io, Jason Goldberg, il bassista / paroliere / cantautore / vocalist, e James Staffel, il batterista sono di Chicago e il nostro chitarrista / cantante Jon Slusher, è di Kansas City, Missouri.

 

 

CI racconti qualcosa del vostro ultimo lavoro?

 

 

Ho fatto lavoro sociale per le persone con disabilità dello sviluppo negli ultimi 15 anni. Aiutare le persone che hanno bisogno nella comunità insieme a fare musica è uno stile di vita molto sana, equilibrata, e catartica. Sono abbastanza soddisfatto, tranne quando non lo sono, che è il più delle volte, il che non è molto soddisfacente. Essere in una band è costoso ed il lavoro sociale non paga molto. Ma non posso portare me stesso a fare qualsiasi altra cosa. Ho lavorato nel cinema e nella televisione, le promozioni e ho gestito un progetto a livello aziendale. Era tutto privo di senso. Io non posso fare nulla a meno che non stia aiutando qualcuno o creare opere d'arte. La capitale e for-profit, il mondo è un brutto posto con persone cattive; solo la creazione di merda per amor di merda, di solito a scapito di altri, in tutte le forme. I contenuti degli Svlphvrvs gestiscono alcuni di questi sentimenti.

 

 

Hai esperienze prima di aver formato la band?

 

 

Ho 44 anni ora, e sono stato in gruppi da quando avevo 15 anni ho iniziato a cantare in un gruppo punk di merda, e si è trasferito in un territorio industriale abbastanza rapidamente, ho cantato con una band chiamata Facefail che si trasformò in una band post-rock strumentale lunga esecuzione chiamato The Timeout Drawer, in cui ho suonato synth analogici, dopodiché si sono trasformati in fretta in post-sludge

Beak, in cui suono il basso synth analogico, e cori.

Suono anche  il basso e canto nel gruppo post-punk Still Machine.

 

 

Quali sono le tue influenze?

 

 

Sono sempre stato un fan di una influenza musicale. Se mi piace, è stimolante, non importa il genere. Per quanto riguarda gli Svlphvrvs, penso a dischi come  'Dealing With It' dei D.R.I.  e “Animosity” dei   Corrosion of Conformity. Con questo disco mi è venuta voglia di suonare il basso ed ho iniziato a farlo 20 dopo la sua uscita. Sono abbastanza procrastinatore. 

Altre band classiche come MDC, Bad Brains, Agnostic Front, The Accused e Cryptic Slaughter mi ha ispirato a scrivere brevi canzoni col cuore. D'altra parte, band come Skinny Puppy e Laibach mi aiutano a superare la giornata. Farò altrettanto bene con Nina Simone, Herbie Hancock e Afrika Bambaataa.

 

 

Ci dici qualcosa sul songwriting? Chi si occupa dei testi?

 

 

Scrivo io tutti i testi e il 99,9% sono per lo più ispirati dagli articoli delle notizie che leggo, mi arrabbio così tanto che mi fanno venire voglia di fare cose che non posso, perché cambierei la mia vita in peggio, in contrapposizione a fare meglio. Così scrivo una canzone. Il mondo è così di merda, le canzoni nascono più o meno così. Il titolo di una notizia può essere così deplorevole, tutto quello che devo fare è prendere quelle parole, quasi alla lettera, e collegarle ritmicamente. È un modo sano di affrontare le cose. Un buon esempio di questo è la canzone “Life's Shit Lotto”, che descrive la situazione di un gruppo di Messicani che erano alla disperata ricerca di lavoro e soldi e sono stati reclutati, o meglio braccati, da parte della società Hormel. Sono stati portati a una fabbrica in Texas, senza identità, così la fabbrica poteva pagare il meno possibile per il loro lavoro senza benefici e, in cambio, sono stati pagati una bazzecola. Un certo numero di loro che ha lavorato lì ha contratto danni irreversibili di natura neurogena per aver inalato il cervello di maiale. Quindi c'è il ritornello di quella canzone. Alla fine hanno dovuto andare dal medico, nonostante la loro paura di essere scoperti e deportati. Poiché non vi era un gruppo di casi simili, un buon medico ha portato avanti una causa legale contro la Hormel e hanno ottenuto un accordo patetico. La foto che accompagnava l'articolo è stato di uno dei membri della famiglia della vittima in chiesa. Il tutto mi ha invogliato a mettere a ferro e fuoco il mondo. Invece ho scritto una canzone in un minuto. Il titolo della canzone “Life's Shit Lotto”, si riferisce, in questo caso, a qualcosa che cambia la vita nel modo peggiore. Ho bisogno di lavorare per sfamare la mia famiglia, ma non posso farlo senza farlo illegalmente, in modo da rischiare tutto per il bene della mia famiglia e di venirne fuori paralizzato così la gente può mangiare peperoncino e cervello di maiale che possono essere inviati in Cina per il cibo addensante. Roba “felice” del genere.

 

 

Come è nato l’artwork? Chi l’ha creato e di che cosa si tratta?

 

 

L’artwork è molto importante in questo disco. È stato fatto da Chris Eichenseer, comandante in capo della progettazione di Chicago e l'agenzia di branding, Someoddpilot, e anche il batterista dei Beak. Volevamo mucche, senza dubbio un potente simbolo di rovina ambientale e lo sbilanciamento umano, annegando nel proprio prodotto lattiero-caseario. Abbiamo trascorso qualche tempo nella tintura vibrante delle tonalità viola e rosso acceso con un paio di gel colorati, abbiamo acquistato alcune mucche in miniatura a Toys R Us, li abbiamo segate a metà e disposte in ciò che sentiamo è una composizione molto religiosa e classica.

 

 

Sai cantare in inglese o in qualsiasi altra lingua? Come mai questa scelta?

 

 

L'inglese è la sola lingua conosciuta e cantata. Se ci fosse una ragione o motivazione o finalità di cantare un brano in un'altra lingua, non possiamo rifuggire da imparare.

 

 

Dove create la vostra musica?

 

 

Tutte le nostre band hanno uno spazio per praticare musica nel seminterrato di un edificio in stile industriale in una sorta di zona lavoro sul lato nord di Chicago. È l'unico piano interrato dell'edificio che veniva utilizzato per ospitare una sorta di munizioni ed esplosivi, quindi è abbastanza favorevole al contenimento rumore forte. La maggior parte delle canzoni iniziano come un ritmo embrionale o melodia nella mia testa che io incarno in seguito con il basso, in giro per il mio soggiorno. Normalmente, un intero brano (che si estende per un massimo di un minuto e mezzo) è scritto al basso e poi si aggiungono le parti vocali. Un riff può scaturire dal nulla che sento nella mia testa o nel mio ambiente; non deve necessariamente essere musicale. Potrebbe nascere dal battere dei miei denti in modo che si attacca alla mia testa che poi traduco in una linea di basso. Questa assurdità è presentata al chitarrista e batterista che aggiungono le loro cose.

 

 

Si può dire qualcosa sulla vostra esperienza dal vivo? Vi siete esibiti

in pubblico? Com’ è il suo approccio con il pubblico?

 

 

Il record che noi sosteniamo dal vivo è di 25 canzoni di un minuto legate insieme nel modo più indolore possibile, con solo circa 3 o 4 pause tra di sintonia. Il pubblico è concussato con una cannonata che scoppia aggressiva che può sembrare una gran confusione, l'invasione non identificata, o un esperimento di governo. Le canzoni sono veloci a tutti gli effetti, per cui la loro impressione consiste nella loro capienza. Ci sono cambiamenti strani di tempo in tutto, la maggior parte di loro che hanno poco o nulla a che fare con l'indicazione del tempo precedente. È più su ciò che suona bene. La folla a volte ha difficoltà ad applaudire tra un brano e l’altro, o non si rende conto di una canzone è finita prima di un altro inizio. È difficile, ma è questo che lo stile di comanda. Non tutta l'arte e l'intrattenimento dovrebbe essere facile, e io, per esempio, sono un sostenitore di una buona dose di abuso quando godo di qualche opera d’ arte o di musica. È divertente in questo campo perché è illogico (a patto che stai indossando tappi per le orecchie). C'è troppo dolore là fuori nel mondo, che alcune di queste canzoni divertano e che servano per far tornare a casa le persone con un sorriso.

Finora abbiamo suonato con alcuni musicisti davvero grandi come Dirty Rotten Imbeciles, Melt Banana, Trash Talk, The Business, Sheer Terror, ecc. Noi, naturalmente, siamo in attesa di ulteriori band…

 

 

Potete per favore darci alcune informazione sui comunicati?

 

 

I Svlphvrvs hanno una release ad oggi, “The Surfeit”, che uscirà alla fine di maggio 2016. Siamo molto felici a questo proposito, sembra e suona alla grande. È possibile acquistare una copia fisica a svlphvrvs.bandcamp.com. È presente anche su Amazon, iTunes ed apparentemente un centinaio di siti di hack.

 

 

Avete pubblicazioni precedenti? Quali sono le caratteristiche che vi differenziano uni dagli altri?

 

 

La maggior parte di noi sono amici fin dal liceo. Sul lato più ufficiale delle cose, abbiamo avuto una band chiamata Facefail molte lune fa. Questa è progredito nella lunga esecuzione strumentale diventando post-rock, The Timeout Drawer. L'ultima incarnazione dei TTD divenne post-sludge, Beak. Da lì progetti emersi dal campo compreso Svlphvrvs, un progetto 'stoner-doom' Starless, e il post-punk Still Machine. C'è di più per gli Svlphvrvs nel prossimo futuro.

 

 

In Italia ci sono molte band metal. Ci dai la tua opinione sulla scena musicale di oggi nel nostro paese?

 

 

Ammetto la mia ignoranza, ho poca prospettiva della scena metal italiana. Con un po’ di ricerca che ho appena fatto, sembra che ci sia, se il metal fosse l'unico vasto genere di musica in tutto il mondo, non ci sarebbero abbastanza band e sotto-generi per soddisfare la diversità musicale per tutta la vita. È difficile capire (cosa che Internet fa un buon lavoro di mettere in prospettiva) il numero di gruppi metal per regione, per non parlare del mondo. Si potrebbe pensare che sia l'unica forma di musica. Cresciuto senza internet, si aveva solo il passaparola, spettacoli, locali, e per quanto, si può raggiungere ora anche una major. Con l'avvento del world wide web, è stato come aprire un portello chiuso di un alveare gigantesco, con la prima crepa di luce che rivela solo un frammento di un infinito ecosistema contorcendosi, pieno ed affollato e folle; confermando la vera manifestazione di un sogno febbrile.

 

 

Qual è la ragione che ti ha portato a suonare uno strumento specifico?

 

 

Il basso per me ha sempre avuto un suono migliore e sembrava sempre tradurre la maggior parte dell'energia. Cresciuto con molta musica punk, hardcore e metal, si è sempre più distinto. Non c'è niente come la pausa in una canzone hard-core in cui tutto discende, fatta eccezione per il basso, fino a quando la totalità della band riprende di nuovo. Inoltre, la quantità di tono che si può comporre con un tale strumento 'base' è impressionante. Il basso è lo strumento più cool si possa suonare. 

 

 

Se doveste scegliere di far parte di una band famosa, per ciascuno di voi, quale sarebbe?

 

 

Se ascolto un gruppo, questo significa che ho abbastanza entusiasmo per l'acquisto di un album ed assistere ad uno spettacolo. Mentirei se dicessi che non volevo essere parte di un solo spettacolo. Nella mia adolescenza, il mio fandom era un pò per i più fanatici, io sono timido per dire che c'è stata più di una mattina in cui mi sono svegliato, desiderando di essere Henry Rollins, o Ogre da Skinny Puppy. Non voglio essere qualsiasi altro. Beh, forse Ogre. Non posso parlare per gli altri membri della band, e potrei sentirmi po’ sporco, se lo facessi.

 

 

Puoi terminare l’intervista come desideri…

 

 

Se state leggendo questo, e siete arrivati fino a questo punto, vi ringrazio molto per il tempo che avete dedicato alla lettura. Speriamo che abbiate ascoltato la musica e che ci sosterrete, in qualche modo, come con un acquisto o condividendo. Ancora più importante, spero che ascoltiate l’intero disco, leggendo i testi e mescoliate e la vostra esperienza di take-away dall’album. È, a nostro avviso, il futuro è trippy di thrash.