Mastribes è una band hard rock che nasce nel 2014 ed è composta da: Cristian Iorio (chitarra), Cosimo Castorini (basso), Umberto Viro (batteria) e Michael Flame (voce). Sono varie le influenze musicali di questa band: Velvet Revolver, Guns N’ Roses e Aerosmith solo per citare qualche band.

 

I Mastribes hanno rilasciato il loro singolo d'esordio dal titolo Shake Boom Tequila nell'ottobre 2015. Sotto la Volcano Records, la band pubblica il suo primo album il 21 ottobre 2016. Tale album ha il nome Blast ed è di questo disco che parliamo qui.

Fin dalla prima traccia dal titolo Rock n' roll si ha subito a che fare con sonorità alquanto pimpanti. Questo pezzo sembra una sorta di menu dell'intero album votato non solo all'hard rock, anima essenziale della band come detto in precedenza, ma anche ad un Rock n' roll scoppiettante. 

Con Shake boom tequila abbiamo riff pesanti e graffianti e il cantato hard rock è sicuramente caldo e appassionante come nella canzone precedente. La parte melodica ha grande importanza in questo pezzo decisamente esaltante. Qui come nel pezzo precedente appuriamo la presenza di assoli notevoli.

In Bitin The Dust hanno posto anche sonorità heavy metal. Qui l'album sembra proprio cambiare passo. Bitin The Dust non è solo esaltante. È energica ed entusiasmante. Mastribes sa come stuzzicare i suoi ascoltatori con fiammate messe al posto giusto e con melodie alquanto accattivanti.

In She’s Got The Look ascoltiamo ancora altro. I riff crudi e taglienti scandiscono il ritmo del pezzo che sembra una sorta di cavalcata sonora di grande trasporto. Forget me è la classica ballad poetica, profonda e sognante che può stare benissimo sotto un film degli anni 80'. Mastribes sa il fatto suo e lo dimostra con questo album dove sembra essere tutto in perfetto equilibrio, un album per gli amanti dell'hard rock che sanno apprezzare sonorità mai tramontate. Anche in Forget Me c'è un assolo fantastico e appassionante come se ne ascoltano tanti in questo disco.

Everything è ruvida e tagliente mentre Wasted youth è particolarmente furiosa ed impetuosa. Anche Pussy Crusher è oltremodo aggressiva e prorompente. Questi tre pezzi danno corpo a questo album e lo rendono completo. Another chance è un'altra ballad come Forget me, un'altra pausa tra i tanti strepiti presenti in questo album. My game chiude le danze con le sue spirali sonore dense di irruenza.

Blast dimostra che i Mastribes hanno già raggiunto la maturità. Non ci si annoia con il loro album, anzi ci si diverte proprio un sacco. Quello che offrono i Mastribes è gran spettacolo: è un peccato non ascoltarli. Dimostrano di aver imparato alla perfezione la lezione dei “mostri sacri” dell'hard rock.

 

 

Felix

80/100