I Dark oath sono un gruppo Portoghese formatosi a Coimbra nel 2009 e attualmente ne fanno parte Sara Leitao alla voce, Joel Martins e Sergio Pineiro alle chitarre e Alfonso Aguiar al basso. La band propone un symphonic melodic death metal e, nel corso degli anni, ha avuto diversi avvicendamenti con Joel Martins, unico membro fisso a fare da traghettatore tra i diversi periodi dei Dark oath. Il loro EP di debutto UNDER A BLACKENED SKY risale al 2010; Sara Leitao entra nella band nel 2012 e dopo pochi mesi il gruppo produce un secondo EP, 'JOURNEY BACK HOME'. Con l'ingresso nella band di Sergio Pineiro e Alfonso Aguiar i Dark oath iniziano la stesura di quello che diventerà il loro primo Full-lenght...'WHEN FIRE ENGULFTS THE EARTH' esce nel 2016.

LAND OF OURS è il primo brano... dall'overture orchestrale molto epic, convince su tutta la linea per tutta la durata, circa 10 minuti... quando parte la batteria in puro stile blast il brano prende vigore e l'ottima voce di Sara Leitao è la cosiddetta 'ciliegina sulla torta'; se questo è l'inizio il disco promette di mettere tutto a ferro e fuoco. Nel secondo brano THE TREE OF LIFE è la chitarra coi suoi riff a prendere il comando con la batteria che cavalca selvaggiamente per tutto il brano... anche qui le parti orchestrali sono impeccabili. Con BATTLE SONS e WATCHMAN OF GODS i Dark oath mettono sulla bilancia tutti i fondamentali per fare dell'ottimo symphonic death metal... batteria che picchia instancabilmente, chitarre potenti sia sulle ritmiche che sulle parti soliste, inventiva nelle orchestrazioni e scream inappuntabile.

THOUSAND BEASTS colpisce subito con un motivo orecchiabile, ottima la chitarra; il gruppo è affiatato e sa bene il sound che vuole ottenere. DEATH OF NORTHERN SONS picchia duro dall'inizio alla fine con lo scream di Sara Leitao che trasuda rabbia; sembrerà ripetitivo ma l'orchestrazione non è mai banale e le chitarre creano un mix perfetto tra melodia e violenza.  Il disco è un rullo compressore... WRATH UNLEASHED, VENGEFUL GODS e la traccia omonima del full 'WHEN THE FIRE ENGULFTS THE EARTH' seguono la scia dei brani precedenti con la stessa carica di energia e orchestrazioni sontuose. BROTHER'S FALL chiude il disco che, va sottolineato ancora una volta, è suonato magistralmente e denota come i Dark oath siano un gruppo che ha alle spalle anni di concerti e sala prove... ogni singolo musicista da il suo contributo alla riuscita di questo bellissimo lavoro.

 

 

Sandro Accardi

75/100