Band: Cyclocosmia

Album: Immured Ep

Anno: 2017 

Etichetta: Unsigned/indipendent

Genere: Symphonic/Doom metal

 

Cyclocosmia nasce nel 2011 come solo project del polistrumentista e produttore britannico James Scott, e ci offre un Doom metal sinfonico e dalle forti tinte prog e death metal con female vocalist, formula certo non nuova ma che riesce a creare atmosfere dark e opprimenti senza necessariamente fare ricorso a riffs ultra pesanti che storicamente sono diventati il marchio di fabbrica del Doom più puro.  

L'Ep "Immured" è la seconda release senza line up fissa di questo progetto, infatti in entrambi i lavori finora pubblicati si avvale del supporto di vocalist "ospiti", anche se l'intenzione è quella di reclutarne una permanente per iniziare a lavorare sul secondo album, come dichiarato da Scott stesso. 

Un vero peccato perché il lavoro svolto dalla cantante Aliki Katriou è davvero ottimo e risalta per versatilità alternando clean vocals, growling e screaming e riuscendo così a dare una interpretazione verosimile e teatrale delle sofferenze patite dalla protagonista di questo concept. 

“Immured” infatti è un concept Ep, composto da un singolo pezzo diviso in quattro movimenti, per una lunghezza totale di 17 minuti circa, che racconta la storia e i sentimenti di una vergine vestale punita con la sepoltura da viva come prescritto per essersi abbandonata all'amore e ai piaceri della carne. Per concludere anche se la produzione non è cristallina, "Immured" costituisce un buon prodotto per amanti del genere e di bands affini e fa ben sperare per il futuro del progetto.

 

 

Michel0)))

70/100