MARIANNE TOILET AND THE RUNS è una band comedy rock come leggiamo dalla loro pagina facebook. Sinceramente non ho mai sentito un'etichetta simile ma andiamo a vedere se scopriamo perché se la sono data. Di certo non passerà inosservato il loro modo di presentarsi sul palco alquanto eccentrico. Ma qui non stiamo a parlare del modo di vestirsi o di acconciarsi della band in un'esibizione live ma del loro disco dal titolo EARGASMS FOR YOUR GENITALS. 

Il disco suddetto inizia con la traccia intitolata In the beginning, traccia che comincia con un parlato straziante e rabbioso. Poi arrivano suoni alquanto evocativi e profondi che rapiscono di sicuro l'attenzione dell'ascoltatore. Il parlato di prima diventa cantato austero e accompagnato sporadicamente da una seconda voce o da un coro.

Poi arriva Fifi e le cose cominciano a movimentarsi. Il cantato è grottesco, pieno di irruenza e accompagnato da sonorità tra il rock n' roll e l'hard rock. Frat guy in the closet parte lenta e morbida: è una canzone che poi si mostra tanto melodica e hard rock. La musica di questa band punta molto alla spettacolarizzazione, al colpo di scena: ecco spiegato il perché del termine comedy rock. Ascoltando il loro disco è quasi impossibile non immaginare i membri della band su di un palco con le voci che si rincorrono come cane e gatto.

Gentleman and a scholar è lieta e serena come molta musica di questo disco che talvolta sfocia lievemente nell'indie rock e nell'alternative rock. Mai si raggiungono toni forti e l'ascolto del disco è abbastanza gradevole e piacente. I loro testi sono apertamente provocatori e irriverenti, testiche tendono all'enfasi e all'esagerazione.

Lawnmoving è solenne e di grande effetto. Qui, come altrove, il cantato è pieno di carisma e autorità nel suo essere talvolta tanto aggressivo. A questa band non si può non riconoscere un'euforica originalità, originalità che la eleva al di sopra della massa e la porta subito all'attenzione dell'ascoltatore con melodie spesso azzeccate e con onde sonore ruvide che arrivano nei momenti opportuni. Assoli sontuosi spesso attraversano le loro canzoni come succede in Lawnmoving. Quest'ultimo, secondo me, è il pezzo che più colpisce di questo disco con il suo essere particolarmente struggente.

The blumpy chiude le danze con il suo sound saltellante. Spesso la musica di questa band sembra presa in giro, sembra parodia di grande incitamento e in The blumpy tutto questo è oltremodo nitido ed evidente. Verso la metà del pezzo abbiamo un monologo scherzoso e farsesco che dura per un bel po. La canzone si chiude con un coro tipo cantilena.

Se l'intento di MARIANNE TOILET AND THE RUNS è unire musica e teatralità con un pizzico di follia allora non ci resta che promuoverli a pieni voti. La loro spensieratezza e il loro entusiasmo sono opportuni soprattutto per uno spettacolo live ma anche ascoltandoli da casa o in macchina non annoiano per niente, anzi sono proprio uno spasso. 

 

Felix

85/100