Meraine - Meraine (2016; Moment of Collapse Records).

 

Al debutto su disco, i teutonici Meraine, formati da Jan Tester (Voce,batteria), Simon Akhatarruzzaman (basso), Jodi Stefanidis (chitarra) e Florian Gering (chitarra), ci propongono un sound aggressivo e atmosferico. Il tutto in nove pezzi che vanno a formare l'ossatura di questo debutto, rilasciato per la Moment Of Collapse Records lo scorso novembre. Una band che in patria gode di un buon seguito. 

 

Il disco omonimo di questi tedeschi è un mix letale di Hardcore, Noise e minimalismo che sfocia a tratti in stacchi atmosferici creati dall'uso del synth e di effetti sonori ora caotici, ora oscuri.

Così se l'iniziale "Empathy" ci presenta una band aggressiva che, per il resto l'originalità non trova terreno fertile nei nove pezzi proposti.

"Teeth" segue gli stessi binari della precedente track, "Entrophy" (struementale) si discosta per il suo incedere decisamente più calmo, minaccioso, quasi Doom in cui una voce registrata si sente qua e là a ricordarci di quanto i nostri vogliano trasmetterci un qualcosa di cupo. "Limbs" è un brano veloce in cui è il caos a dominare, in un vortice sonoro fatto di ritmica incessante, riff assassini e uno scream sguaiato.

 

"Meraine" è un lavoro prodotto e mixato bene, anzi benissimo ma che tuttavia rivela una band confusa che non riesce a trasmettere un qualcosa di sensato all'ascoltatore se non con la lettura delle lyrics, molto belle. A livello di sonorità il disco non presenta nel complesso pezzi originali, nessuna track che riesce a colpire nel segno e nessuna voglia di osare di più nella composizione.

Un passo falso per questi ragazzi che spero migliorino con il tempo. Per ora, non passano la prova.

 

Tracklist:

1.Empathy

2.Teeth

3.Entropy

4.Limbs

5.Rusted Veins

6.Black Raven

7.Floatage

8.Abandon

9.Marrow

 

 

Sonia Giomarelli

45/100