Band: Mercury Rain

Album: St.Mathieu (remastered & reborn)

Anno: 2017 

Etichetta: Bristol archive records

Genere: Gothic/Opera Power Metal

 

Dalla uggiosa Inghilterra, arriva alle nostre orecchie la riedizione ri-masterizzata di st.Mathieu, secondo e al momento ultimo lavoro dei Mercury Rain, quartetto dedito al power/heavy metal di stampo operistico con al microfono la brava Sonia Porzier. 

Trattasi di un’opera se non molto originale almeno ben ispirata, piacevole all'ascolto e con un buon assortimento delle tracce, nella quale si possono distinguere nettamente le influenze stilistiche della band. Il sound è nettamente power metal, con tratti a volte più heavy e occasionalmente hard rock. L'album parte con l'intro cantato "tales from beyond", che purtroppo non riesce a creare quel pathos che ogni buon intro dovrebbe creare facendo fremere l'ascoltatore per l'inizio della traccia successiva, "sanctuary" in questo caso, un pezzo piuttosto groovy ma che non riesce nell'intento di rimanere in testa all'ascoltatore, cosa che riesce meglio alla successiva "the messanger", forse il pezzo meglio riuscito e più marcatamente power dell'album, in cui spicca bel contrasto fra il cantato femminile e quello maschile.  Il resto dell'album, non è certo memorabile, se non in alcuni momenti, come per la title track "st. Mathieu", o per pochi frammentati momenti nei pezzi successivi, "incubus" col suo buon riffaggio quasi hard rock e "eldricht mirror" che riesce a far fare un po'di headbanging con la sua potenza, su tutti. La ballad "amber reflections" spezza un po' il ritmo dell'album ma finisce per annoiare, idem per l'altra ballad dell'album, la conclusiva "heaven in sunset" che dovrebbe avere la funzione di outro.

In conclusione, per quanto ben prodotto "st.Mathieu", non spicca per originalità, e resta da capire il motivo del remastering e distribuzione in edizione limitata, quindi in sostanza il consiglio è, se siete fan sfegatati di certe sonorità, quest'album fa certamente per voi, se invece pensate che il mondo sia saturo di un certo tipo di heavy/power metal allora evitatelo.

 

 

Michel0)))

60/100