My Funeral – Harden Than This Life (Ep; 2016)

Sono tornati i My Funeral, band proveniente dal panorama Thrash scandinavo (in questo caso finlandese). Per chi non li conoscesse, la band è attiva da undici anni e si è data molto da fare rilasciando tre dischi ufficiali usciti tra il 2010 e il 2015, e una serie di Demo che sono servite comunque a farli conoscere nell’ambiente. L’ultimo lavoro si intitolava “Violence Academy” il quale la diceva abbastanza lunga sulla via che i nostri hanno intrapreso in questi anni. 

Dopo una piccola parentesi con la Violent Journey Records conclusa nel 2013, i nostri decidono di autoprodursi i lavori e l’ultimo in linea di successione è l’Ep “Harden Than This Life” dato alle stampe alla fine di questa estate in sole 500 copie. Una copertina semplicissima caratterizzata da il logo bianco della band su uno sfondo nero.

“HTTL” ci presenta una band chiaramente innamorata del Thrash old School, ciò lo si può dedurre dall’ascolto dei cinque pezzi, i quali si caratterizzano per una ritmica di  . “Future Violence” è il classico pezzo da headbanging con chorus nel ritornello, ritmica percuotente e refrain assassini. Così le successive “It’s all about the pride” e “And more Violence” che non superano i tre minuti di durata e che si impongono con irruenza attraverso un sound a metà strada fra la violenza di migliori Slayer e quella dei grandi nomi del Thrash più classico, Overkill, Exodus, Nuclear Assault su tutti. 

E’ chiaro che i nostri facciano sul serio, ma lo fanno con una passione tale da non far rimanere indifferente l’ascoltatore. I due pezzi conclusivi, più lunghi, presentano delle particolarità tipiche del Thrash e Crossover anni ’90 (Pantera, Stormtroopers Of Death) , se vogliamo anche un tipo di Alternative  che ha molti punti in comune con l’Hardcore (Helmet). “Seek And Truth” rivela un’anima anche più estrema che forse rispeccia un po’ il passato “Death” dei due membri Ikka Sepponen (voce in growl in questo caso) e Hannu Sivusuo (batteria), già negli Hostice, realtà Melodic Death Metal non più in attività. La title – track ricorda molto le sperimentazioni dei Sepultura periodo “Chaos A.D” e “Roots”, la voce in growl che si staglia su di un tappeto sonoro infarcito di refrain/ritmica minacciosa.

 

I My Funeral non propongono niente di nuovo, questo è chiaro, però ci credono e questa è una cosa decisamente positiva perché comunque si fa sentire poi all’ascolto dell’Ep, un lavoro che ci presenta un band in grande forma, conscia delle proprie potenzialità, che se ne sbatte dei clichè e fa quello che gli piace di più: suonare Metal. “Harden Than Life” è dunque un Ep godibile, coinvolgente, appassionato

 

Tracklist:

 

1.Future Violence

2.It’s All about the pride

3.And more Violence

4.Seek The Truth

5.Harden Than Life

 

Sonia Giomarelli 

75/100