Karen:

Do you have a particular project as a goal? What’s your ultimate one? How do you see yourself from here in a few years?

 

We don’t actually have any other goals than be the biggest rock band in the world. And even that is not a goal because the main point is to keep making better and better music and to keep on partying and having a good time with our friends and the fans. After few years, we are definitely doing the same thing as now – keep getting bigger and better!

 

Edoardo Napoli:

What should convince the audience to listen to your own material in such a vast music competition?

 

We’re definitely a band to watch playing live. We’re not fakin’ it, the songs are about our own lives and that’s what you’re gonna see also during our gigs. And you can’t even imagine the energy we leave every time onstage. Also the songs are more deep than just making them in five minutes, there are lots of meanings that you can find if you listen them with care and in a right situation.

 

Sandro Accardi:

Do you live with your music? If not so, what’s your own business?

 

Well, all of us are working as a same time making music and we all have our own interests but in some point we’re gonna dedicate it all just to play. After our office hours, we’re playing there every day about four, five hours just to get better together.

 

Curse Vag: 

If you were to assign a mood to your job to be able to describe it, what would it be and why?

 

If you mean our job as a musicians we would add “hungry” or “thrilled” because we’re hungry for more parties and good gigs but also thrilled to do this every time all over again. We’d like to play any day if it would be possible.

 

Synth Lord:

Which bands have inspired you to put on a group? In which kind of sounds you were involved when you’ve  decided to have your band?

 

As you can probably imagine, bands like Mötley Crüe, Guns N’ Roses, Crashdiet etc. are the biggest influences but some local groups have inspired us as well. Also every one of us listening different kinds of music is only a good thing because we actually are musicholists – we’d like to share the new, good bands to each others – even if it’d be rock, rap, country, reggae and so on… If it just sounds good!

 

Nicole Clark: 

Do you have similar or different music background?

 

Pretty different, a couple of us are self-learned but some just to be raised as musicians by their parents for example. Everybody has their own points of interests, and the funny thing is that we could switch the instruments if needed. Many of us can play various instruments…

 

StonedLord95:

How much important is the production? Do you think it’s a factor to consider as the music is considered itself, since it’s increasingly rare to find bands with clear ideas?

 

Yeah of course it is important but you always have to try to put some new mixtures in your music. Don’t just copy, even though your producer would say you have to, it’s your art for Christ sakes! Throw your heart out there and the rest of will follow…

 

Mickey E.Vil:

How do you promote your music on the web? Do you have ideas to suggest to other bands?

 

We promote lots of it on Facebook. When we were pretty small, we just contacted other rockers from the internet and sent them messages straight to listen our new band. Some of them did think that as a spam but we got lots of fans with that. Also we have been trying to be entertaining – don’t just throw something stupid there once in a month, do it with smile and people will stay tuned. Of course you have to also make good songs so the crew will get back there on your page!

 

Led Green:

Who do you like to go on tour with?

 

Hmm, would be awesome to be on tour with Mötley Crüe or Poison or Ratt but only if we’d have a time machine first. They are dinosaurs now… Or with Doors back in 60’s. Rolling Stones are also legends and still playing so that would be cool. Nowadays for example Michael Monroe and Backyard Babies are still kickin’ ass but also would be awesome to rock the world with younger bands – for example our good friends from the same city, Temple Balls!

 

Valeria Campagnale:

In your opinion, how much the music is changed in the Internet age?

Don’t you think that we have lost the listener's approach to the music itself?

 

The main thing probably is that music has reach the point of single-era. Albums are not that important than a good single with a new video. People search more like good songs than good albums. And that’s not anyone’s fault. That’s just the way it is so we’ve been more likely making EP’s with few songs well-made than record full albums with like 10 songs for example. That’s the biggest change in business I guess.

 

Falc.:

It’s known from a few years to nowadays the  decrease public at concerts, whether they are music lovers or real musicians. In your opinion, why with the time is failed "to go to concerts" that once was so stronger?

 

Maybe because of higher prices of alcohol and tickets and because of the gigs you can see free from the internet (Youtube etc.). We should put out something really interesting that young people would find their way back to the rock halls instead of streaming. Also lots of bands don’t like playing live – they are not active enough – when you’re a new band, you have to do everything yourself, book gigs and so on… that’s just the way it is! 

 

Team:

To conclude the interview:

 

Thanks for the interview, this was fun! Keep partying and have a super good 2017, cheers!


Traduzione a cura di Karen


Karen:

Avete un progetto in particolare come obiettivo? Qual' è la vostra massima aspirazione? Come vi vedete da qui a qualche anno?

 

Non abbiamo altro obiettivo che essere la più grande rock band del mondo. E anche quello non è un obiettivo perchè quello che importa è continuare a fare musica sempre migliore e continuare a divertirsi con i nostri amici e i fans. Sono passati degli anni, ma facciamo sempre la stessa cosa: diventare sempre più grandi e più bravi!

 

Edoardo Napoli:

Cosa dovrebbe convincere il pubblico ad ascoltare proprio il vostro materiale in mezzo ad una concorrenza così vasta?

 

Siamo senza dubbio una band da guardare e ascoltare dal vivo. Non è un bluff, le canzoni sono sulle nostre vite ed è quello che vedrete anche durante le date. E non potete nemmeno immaginare che energia investiamo ogni volta sul palco. Anche i brani, sono assai più profondi, non si tratta di eseguirli in cinque minuti, ci sono un sacco di significati che si possono trovare ascoltandoli con attenzione e nel giusto contesto.

 

Sandro Accardi:

Vivete grazie alla vostra musica? Se non è così, che mestiere fate?

 

Beh, tutti noi lavoriamo e facciamo musica contemporaneamente, ognuno di noi ha i propri interessi ma arriva quel momento in cui dedichiamo tutto solo alla musica. Dopo l'orario di lavoro, suoniamo per quattro o cinque ore per migliorare insieme.

 

Curse Vag: 

Se doveste associare uno stato d'animo al vostro lavoro per poterlo descrivere,quale sarebbe e perché?

 

Se per nostro lavoro intendi quello di musicisti diremmo "affamati" o " entusiasti", perchè siamo affamati di eventi e date ma anche entusiasti di rifare tutto ogni volta da capo. Se fosse possibile, suoneremmo ogni giorno.

 

Synth Lord: 

Quali band vi hanno spinto a mettere su un gruppo? Cioè su quali ascolti eravate improntati quando avete deciso di avere la vostra band?

 

Come potrete immaginare, band come Mötley Crüe, Gus N' Roses, Crashdiet ecc. sono le nostre più grandi influenze, ma anche alcuni gruppi locali ci hanno dato la giusta ispirazione. Inoltre, il fatto che ognuno di noi ascolti musica diversa può essere solo un bene perchè in realtà noi siamo dei "musicholists" - vorremmo condividere le nuove band tra di noi - anche se si trattasse di rock, rap, country, reggae e così via... Basta che suoni bene!

 

Nicole Clark: 

Avete background musicali simili o differenti?

 

Abbastanza diversi, un paio di noi sono autodidatti mentre gli altri sono stati educati da musicisti dai genitori, ad esempio. Ognuno di noi ha i propri interessi, e la cosa divertente è che potremmo scambiarci gli strumenti se necessario. Molti di noi sanno suonare vari strumenti.

 

StonedLord95:

Quanto è importante per voi la produzione? Pensate che sia un fattore da considerare affinché anche la musica venga considerata, poiché è sempre più raro trovare gruppi con idee chiare?

 

Certamente è importante, ma devi sempre cercare di introdurre nuovi mix nella tua musica. Non copiare, anche se il produttore dovesse dire che è necessario, è la tua arte, Cristo! Tira fuori il tuo cuore e il resto verrà da sé…

 

Mickey E.Vil:

Come promuovete la vostra musica sul web? Avete idee da suggerire ad altre band?

 

La promuoviamo molto su Facebook. Quando eravamo una realtà minore,semplicemente contattavamo vari rockers su internet mandando loro messaggi affinché ci ascoltassero. Alcuni di loro lo hanno preso per spam, ma abbiamo ottenuto molti fan in questo modo. Inoltre, abbiamo cercato di essere divertenti e coinvolgenti, - non inviando qualcosa di stupido una volta al mese… fallo con un sorriso e le persone si interesseranno! Chiaramente per far si che la gente torni sulla tua pagina, devi anche scrivere buone canzoni.

 

Led Green:

Con chi vi piacerebbe andare in Tour?

 

Uhm, sarebbe bellissimo fare un tour con i Motley Crue, i Poison o i Ratt, ma solo se potessimo usare una macchina del tempo. Sono dei dinosauri adesso… O magari con i Doors negli anni ’60. Anche i Rolling Stones sono delle leggende che suonano ancora e sarebbe fantastico stare sul palco con loro. Ad esempio oggi Michael Monroe o i Backyard Babies spaccano ancora, ma sarebbe bello anche andar fuori di testa con band più giovani – per esempio i nostri amici e concittadini: i Temple Balls!

 

Valeria Campagnale:

A vostro parere, com'è cambiato il mondo musicale nell'era di internet? 

Non pensate che si sia perso l'approccio dell'ascoltatore verso la musica stessa?

 

Il problema principale probabilmente è che la musica ha raggiunto l’epoca del singolo. Gli album non sono più importanti quanto un buon singolo corredato da un buon video. La gente oramai cerca più delle belle canzoni che non dei buoni album. E non è colpa di nessuno. E’ semplicemente così che stanno le cose, così tendenzialmente abbiamo pubblicato ep con pochi brani ben fatti che album con dieci brani, ad esempio. Credo sia il cambiamento più ingente nel mercato musicale.

 

Falc.:

1)Si nota da molti anni un notevole abbassamento di pubblico ai concerti, siano essi semplici appassionati che musicisti 

veri e propri. Perché con il tempo è venuto a mancare "l'andare ai concerti" che una volta invece era così forte?

 

Forse per via dell’aumento del prezzo dell’alcol e dei biglietti, magari per via dei video live che si possono vedere gratis su YouTube ecc. Dovremmo metter su qualcosa di veramente interessante così che i giovani tornino alle rock halls invece di limitarsi allo streaming. In più, a molte band non pace suonare dal vivo – non sono abbastanza attive – quando sei una band emergente, devi fare tutto da solo, programmare le date e così via… funziona così!

 

Per concludere l’intervista:

 

Grazie per l’intervista, è stato divertente! Continuate a divertirvi e passate un felice 2017, cheers!