Daniel Gazzoli, chitarrista e songwriter di genere Hard Rock - Aor - Class Metal, ha pubblicato per la Street Symphonies Records lo scorso 2 dicembre 2016 l’album “Night Hunter”.

Daniel Gazzoli Project è un progetto solista creato proprio da Daniel ed è fortemente collegato al suono degli anni '80, un album di debutto di matrice Hard e Melodic Rock con influenze heavy metal.

La stessa title track in apertura dell’album, fa capire il percorso musicale in cui mi trascinerà, un sound assolutamente rockeggiante e trainante così come la bellissima “Forged By The Pain” che fa venire voglia di ballare.

La terza traccia, “Liar”, è molto ammiccante con i cori facili da memorizzare e che strizza l’occhio ai fan fedeli dell’Hard Rock anni ’80 con cui sono cresciuta e che si dovrebbe guadagnare passaggi radiofonici.   

Straordinaria “Self Destruction Blues” che, con venature più stradaiole e blues, è un concentrato d’adrenalina. 

Molto più Heavy - Aor è “Heartblame” in cui si intravvede sempre quell’influenza americana che non abbandona mai.

Quasi epica la traccia “Run”, un brano che mi ricorda i vecchi album di Malmsteen, una composizione veramente notevole. Toccante la ballad “Prayer For An Angel”, non sono un’appassionata di questi brani lenti ma le eccezioni ci sono e questa è una di quelle. Un brano veramente magistrale con un pianoforte che tocca l’anima. Con “Dont Leave Me Alone” si ritorna alle sonorità decisamente più rock ed in chiusura di questo eccellente disco, la potente “The Beat Of My Heart”, ottima scelta per dare una sferzata d’energia finale.

La line-up vede Leonardo F. Guillan alla voce, già noto nella scena rock con i Soul Seller, Luca Ferarresi alla batteria, membro della rock band Perfect View, e Luca Zannoni alle tastiere. L'album è stato registrato al Music Inside Studio a Rovereto sulla Secchia, mixato e masterizzato da Davide Rossi al Crazy For Sound Studio a San Giovanni Lupatoto a Verona.

Un album con potenti chitarre, voce che si altalena tra il melodico ed il grintoso, il tutto accompagnato dalla ritmica compatta. Una produzione egregia per questo debutto che assolutamente non può mancare agli amanti dell’Hard Rock.

 

 

Valeria Campagnale

90/100