Dead Behind The Scenes è un gruppo proveniente dalla provincia di Milano, la loro proposta è un rock alternativo, dopo l’uscita di “White EP”, il gruppo propone “Black EP”, rilasciato nel dicembre del 2016 e promosso da Atomic Stuff Promotion.

Antagonista del loro primo EP, questo disco contiene sei brani che attraversano  in modo cupo diversi aspetti intimi del nostro subconscio, le lotte interne, il desiderio di isolamento, amori perduti e paranoia. 

I Dead Behind The Scenes, ispirati dal lato oscuro presente in ognuno di noi, hanno creato canzoni ipnotiche per esorcizzare paure e fobie. 

Ad aprire l’EP troviamo “Empty Skies”, brano arioso quanto ossessivo nel suo incedere, “Living On My Own” è invece un ottimo pezzo ben ritmato e piuttosto incentrato nell’elettronica e sembra essere uscito direttamente dagli anni ’80 tra il punk e il dark.

“Etius” è un breve stacco che ci porta ad ascoltare l’ipnotica “Mr. Paranoia”, un buon pezzo che ricorda tanto le atmosfere anni ’70, brano ben supportato dalla voce di Dave Bosetti, una delle mie preferite di questo EP, insieme “Another Valentine” con la quale il gruppo ci riporta decisamente verso il rock e che sia o meno alternativo poco importa, questa traccia è veramente interessante e ben suonata.

“A.T.M. (All These Memories)” è probabilmente la canzone più varia di tutto questo lavoro, elettronica, rock, un tocco di epic e sonorità indie, il tutto ben condito. 

Posso affermare che “Black EP” è decisamente un lavoro molto interessante così come lo sono i Dead Behind The Scenes, tra tante proposte, una ventata di diversità dalla massa ed a questo aspettiamo un album con altre "visioni" musicali.

 

 

Valeria Campagnale

70/100