The Autist è un progetto formatosi il 31 Luglio del 2014, ha origini portoghesi e russe, caratterizzato dalla miscela di prog e symphonic, e dalla presenza di una voce principale femminile. Il loro album di debutto “The Coldest Sun” sarà rilasciato quest’anno. Andando ad analizzare come l’artwork presenta il lavoro, si può intuire tramite la presenza di uno scenario astratto, che vorrebbe portare l’ascoltatore verso un viaggio oltre i confini della realtà, con una chiave quasi romantica una sorta di vortice emozionale. Passando al lato tecnico, ad aprire la track list la band propone una intro a mio parere scelta con molto gusto, con un ambiente dal carattere epico che avvolge l’ascoltatore e lo prepara per un viaggio da cui non farà mai ritorno. Il buon gusto lo si trova anche in tutto il resto, dalla composizione alla scelta dei suoni ed atmosfere naturali ed elettroniche che sono un po’ la cornice di tutto. La voce principale è molto precisa nell’intonazione e nell’esecuzione, riesce ad addolcire il tutto assieme alle atmosfere di piano ed effettistiche, cosa che viene subito equilibrata da una seconda voce in scream anch’essa eseguita bene. Le chitarre si fanno sentire, alternando tra dinamiche prog , symphonic e groove, precise nell’esecuzione e buona la scelta dei suoni che lascia trasparire i dettagli. Il basso lega molto il tutto accentuando la dove le dinamiche lo richiedono, utilizza un suono pieno e scuro, ma allo stesso tempo non ovattato in modo tale da definire bene e rendere chiara la traccia di basso. La batteria è la colonna portante delle dinamiche, anche qui si può notare il gusto. Ben definito tutto il set, si distinguono bene piatti, fusti, rullante e cassa grazie alla scelta dei suoni e al missaggio generico. The Coldest Sun, per tutti gli amanti del genere è un viaggio che vale la pena fare.

 

TRACK LIST:

01 - Rebirth

02 - The Coldest Sun -Feat. Alina Lesnik (Once)

03 - Stardust

04 - Age of Leviathan - Feat. Chiara Tricarico (Temperance)

05 - Fallen

06 - The Great Lioness

07 - 1349 - Feat. Alina Lesnik (Once)

08 - Loveless

09 - Ethereal

10 - The Sanctuary 

11 - Pandora's Curse

 

LINE UP:

Guest vocals: Alina Lesnik, Polina Psycheya, Chiara Tricarico, Sara Henriques & João Prim

Guitars: Pedro Remiz

Orchestra/Keyboards: Fábio Pires/Pedro Remiz

Bass: Pedro Remiz/Tatiana Lima

Drums: Emidio Ramos

 

 

Francesco Corcio

88/100