How and when have you felt to love metal music?

 

Kilgast:

Damn, I think I was about 5 or 6 year old, when I heard Black Sabbath, Deep Purple, Led Zeppelin in my uncle`s car. There was something tempting in heavy music, that other genres didn`t have.

 

The artwork of an album is very important, perhaps the first approach for a future fan. What do you want to infuse with the yours?

 

Kilgast:

I think artwork is super important, it`s speaking to you before you even hear the music itself and off course...they look COOL, think about it…they’re iconic ! Rainbow: Rising, Black Sabbath`s Sabbath bloody sabbath, Mob Rules, Judas Priest: Painkiller, Ian Gillan Band: Clear Air Turbulence, Rush: 2112. Motörhead: Orgasmatron, Bathory: Blood fire death..and list goes on and on…, but back to the question…What was it? oh yeah…the cover and music on this quite magical record  is giving you certain visions and signals, so it`s kinda signpost or warning sign, haha.

 

Do you have a particular project as a goal? What’s your ultimate one? How do you see yourself from here in a few years?

 

Kilgast:

We`ll just go with the flow…as long as we`re having fun, fun is THE THING here, and strange visions from this direction over here. I don`t see the future, unfortunately. Who knows where we might stand…or just hanging around in a..what, 2-3 years…How the hell Nostradamus did it? (haha).

 

What should convince the audience to listen to your own material in such a vast music competition?

 

Kilgast:

We`re doomy and experimental…or mental, your choise of course, haha …and this music is coming straight from our hearts and souls, we`re not kissing the ground under the masses. We`ve have such a wonderful small but deadly`n freaky  fanbase.

 

In which kind of wat do you expect to find proposing yourself in Italy?

 

Pasi:

Same as in any country: I hope you find our music and give it a listen. 

 

If you were to assign a mood to your job to be able to describe it, what would it be and why?

 

Pasi:

Productive. If that’s a mood?  Making and playing music is fun.

Kilgast:

Indeed

 

Which bands have inspired you to put on a group? In which kind of sounds you were involved when you’ve  decided to have your band?

 

Kilgast:

Black Sabbath, Pink Floyd, Frank Zappa, Candlemass…list goes on and on, and it`s very colourful.

I mean…we have played few covers in our earlier years and if you think about the bands or artist..Sabbath, Pink Floyd, Judas Priest, Alice Cooper and Tommy Bolin…You`ll might have an idea of what we`re about.

 

What do you think of the bands that fit political thoughts in their lyrics? Do you think that political idea but also the religious one can influence the natural evolution of a band that looks out into the underground world and then into the mainstream?

 

Kilgast:

Well,  I’m not into politics or anything like that, I goofing around in the strange spiritual world so I see through all of that. That`s just kinda weird and obscure theatre…to me, of course.

 

How much important is the production? Do you think it’s a factor to consider as the music is considered itself, since it’s increasingly rare to find bands with clear ideas?

 

Kilgast:

I think production starts when you even think, “hmmm…I think I have an artistic idea here” , so it`s there with you wanted or not.

 

How do you promote your music on the web? Do you have ideas to suggest to other bands?

 

Kilgast:

Sending silly things and thoughts in social media or in mail…once in a while, not very often.

 

Who do you like to go on tour with?

 

Kilgast:

With very nice people, without any kinda ego-shit…we`re right now doing shows with bands like Fuzzifer and Locust Year, great bands and very cool people. Maybe in our wildest dreams we`ll might do a show or two with bands like Witchcraft, Uncle Acid, Trouble, and…Triptykon.

 

It’s known from a few years to nowadays the  decrease public at concerts, whether they are music lovers or real musicians. In your opinion, why with the time is failed "to go to concerts" that once was so stronger?

 

Pasi:

I dont know. Maybe many things. High ticket prices, unemployment? Or too much bands? As i said, dont know.

 

In these days, it's still worth making records? Now they always sell less. I often see bands forced into debt to record. What do you think about it?

 

Kilgast:

well, the business is sucking us dry, that`s why the musical road is going down the underground…it`s becoming “predator and bait” kind of a situation, and actually,it`s always been there last words.

Kilgast:

Hey ho, let`s go, if you like groovy and experimental doom shit and stuff, go ahead and check out our latest release “The Bird of bad weather” , it`s very cool record…trust me! Cheers!


TRADUZIONE A CURA DI VALKYRIA


Come e quando vi siete innamorati del metal?

 

Kilgast: - C***o, penso sia stato quando avevo 5 o 6 anni, quando ho ascoltato Black Sabbath, Deep Purple e Led Zeppelin nella macchina di mio zio. C'era qualcosa di attraente nella musica heavy, che altri generi non hanno.

 

L'artwork di un album è molto importante, forse il primo approccio per un futuro fan. Cosa vorresti trasmettere con il tuo?

 

Kilgast: - Penso che l'artwork sia super importante, ti parla prima che tu possa ascoltare la musica stessa e ovviamente... sono fighi, pensaci... sono iconici! Rising dei Rainbow, Sabbath Bloody Sabbath dei Black Sabbath, Mob Rules, Painkiller dei Judas Priest, Clear Air Turbulence della Ian Gillan Band, 2112 dei Rush, Orgasmatron dei Motörhead, Blood Fire Death dei Bathory... e la lista è lunga, ma tornando alla domanda... Qual'era? Ah sì... cover e musica in questa registrazione quasi magica ti fornisce una certa visione e dei segnali, quindi è piuttosto una segnaletica o un segnale di pericolo, haha

 

Hai come obiettivo un progetto particolare? Qual è l'ultimo? Come vedi te stesso fra un paio di anni?

 

Kilgast: -Ci lasceremo semplicemente trasportare...fino a quando ci divertiremo, il divertimento è LA COSA qui, e in questa direzione vi sono strane visioni. Non riesco a vedere il futuro, sfortuntamente. Chi sa dove ci troveremo...O semplicemente girovagare in... cosa, 2-3 anni... Come diavolo ha fatto Nostradamus? (haha)

 

Cosa dovrebbe convincere le persone ad ascoltare materiale vostro in una così vasta competizione musicale?

 

Kilgast: - Siamo doom e sperimentali...o mentali, è ovviamente una vostra scelta, haha. Questa musica viene direttamente dai nostri cuori e dalle nostre anime, non baciamo il terreno sotto le masse. Abbiamo una così meravigliosa piccola ma letale e bizzarra fanbase.

 

Cosa ti aspetti di trovare proponendo te stesso in Italia?

 

Pasi: La stessa cosa per ogni paese: spero che possiate trovare e ascoltare la nostra musica.

 

Se dovessi assegnare uno stato d'animo capace di descrivere il tuo lavoro, quale sarebbe e perché?

 

Pasi: Produttivo. È uno stato d'animo? Fare e suonare musica è divertente.

Kilgast: Infatti.

 

Quali band vi hanno ispirato a mettere su un gruppo? In che sonorità eravate coinvolti quando avete deciso di avere una vostra band?

 

Kilgast: - Black Sabbath, Pink Floyd, Frank Zappa, Candlemass... la lista è lunga, ed è molto variopinta.

Cioè... Abbiamo suonato qualche cover nei nostri primi anni e se pensi alle band e artisti...Sabbath, Pink Floyd, Judas Priest, Alice Cooper e Tommy Bolin... Dovresti avere un'idea su cosa ci ispiri.

 

Cosa ne pensi delle band che inseriscono pensieri politici nei loro testi? Pensi che un'ideologia politica ma anche quella religiosa possano influenzare la naturale evoluzione di una band che cerca di guardare al di fuori del mondo underground per poi guardare al mondo mainstream?

 

Kilgast: Beh, non sono addentro alla politica o altro del genere, io scherzo nello strano mondo spirituale, quindi osservo tutto da lì. È solo un po' strano ed un'oscuro teatro... per me, ovviamente.

 

Quant'è importante la produzione? Pensi sia un fattore da considerare in quanto la musica viene considerata da sé, dal momento in cui è sempre più raro trovare band con idee chiare?

 

Kilgast: Penso che la produzione inizi quando inizi a pensare, "hmmmm...Penso di avere un'idea artistica qui", quindi sta lì con te che tu lo voglia o no.

 

Come promuovete la vostra musica sul web? Hai dei suggerimenti da dare alle altre band?

 

Kilgast: Mandando robe stupide e pensieri sui social media o per mail...una volta ogni tanto, non molto spesso.

 

Con chi vi piacerebbe andare in tour?

 

Kilgast: - Con gente piacevole, senza alcuna str****ta da egocentrismo... Al momento stiamo facendo concerti con band come Fuzzifer e Locust Year, grandi band e persone davvero fantastiche. Probabilmente nei nostri sogni più sogni più folli vorremmo fare un concerto o due con band come Witchcraft, Uncle Acid, Trouble e...Triptykon.

 

1) È noto da un paio di anni a questa parte che il pubblico ai concerti sia diminuito, se sono amanti della musica o veri musicisti. Secondo te, perché col passare del tempo viene a mancare "l'andare ai concerti" che un tempo era così forte?

 

Pasi: Non ne ho idea. Forse molte cose. Prezzi dei biglietti troppo alti, disoccupazione? O troppe band? Come ho già detto, non saprei.

 

2) Al giorno d'oggi vale ancora fare dischi? Ormai vendono sempre meno. A volte vedo band costretti ad indebitarsi per registrare. Cosa ne pensi?

 

Kilgast: Beh, il business ci sta facendo schifo, ecco perché la direzione musicale si sta muovendo giù nell'underground... Sta diventando una situzione alla "predatore ed esca", anche se comunque in realtà è sempre stato così.

 

Ultime parole:

 

Kilgast: Dai su, andiamo, se ti piace la merda doom groovy e sperimentale e cose del genere, vai avanti e guarda la nostra ultima uscits "The Bird of Bad Weather", è un disco molto bello... fidati di me! Saluti!