26 LUGLIO 2018

Il metallo romano, e italiano, si può fregiare di una “nuova” ed interessante band. Si tratta degli Hellretic, che hanno da poco pubblicato il loro primo EP, intitolato Lights Out. Ma il progetto nasce in realtà nel 2014, da due costole degli Opium Populi, ossia il chitarrista Piero Sorrenti ed il bassista Simone Curatola.

Questi anni non sono stati semplicissimi per gli Hellretic. I due membri fondatori sprizzavano di creatività, ma trovare altri musicisti per poter concretizzare a pieno l'ambizioso progetto non è stato per nulla semplice. Inizialmente si pensava di avere nella band due cantanti, per alternare voci growl e scream su una base tra il thrash e il death metal. Ma le difficoltà fecero arenare quest'idea della doppia voce. Attualmente, dopo più cambi di line up, gli Hellretic sono composti dai tenaci Piero Sorrenti e Simone Curatola, dal batterista Andrea Miazzetto, dal cantante Demetrio Lo Buono e dal chitarrista Lorenzo Pezzopane.

Lights Out è un biglietto da visita, breve ed intenso, con cui gli Hellretic si presentano. Il lavoro è introdotto da una lugubre intro, intitolata Ghosthouse di poco più di un minuto. Subito siamo immersi in un'atmosfera da film horror, genere cinematografico da cui gli Hellretic traggono ispirazione. La prima vera e propria traccia, intitolata Three Evil Mother, mette subito in risalto le abilità tecniche e l'ottima coesione della band. La canzone dura poco più di quattro minuti, che rimbalzano molto frenetici e violenti nelle orecchie di chi ascolta. Si tratta di un buon inizio. L'ottima impressione viene confermata e migliorata con la title track, caratterizzata da riffs molto thrashizzanti e ben collegati tra loro.

Dopo una brevissima pausa, giusto il passaggio tra una canzone e l'altra, gli Hellretic ci investono ancora con la loro potenza con Devil's Reject's. E poi, ancora, con Evil Dead, ovviamente ispirata alla pellicola cult diretta da Sam Raimi. Le due tracce aggiungono poco rispetto a quanto già ascoltato, ma va benissimo così. E poi... Lights Out termina.

Di fatto EP sembra voler essere “solo” un assaggio di quello che gli Hellretic sono e possono essere. Si rimane colpiti dalla maturità che questo lavoro trasuda. Notevole è il growl di Demetrio Lo Buono, ma in generale è tutta la band che è da lodare. Molto pregevoli anche gli assoli di chitarra. I pezzi sono molto potenti, e stanno bene insieme.

Il pregio/difetto di Lights Out è che si beve come un bicchiere d'acqua. E quando finisce, si è incentivati a voler sentire altre canzoni. Ciò crea grosse aspettative verso un primo vero e proprio lavoro che a questo punto attendiamo con un'enorme curiosità e fiducia.

 

Tracklist:

Ghosthouse

Three Evil Mother

Lights Out

Devil's Reject's

Evil Dead

 

Formazione:

Piero Sorrenti: chitarra

Simone Curatola: basso

Demetrio Lo Buono: voce

Andrea Miazzetto: batteria

Lorenzo Pezzopane: chitarra

 

Giovanni Casareto

77/100