19 APRILE 2018

I Madalena sono una band toscana che in questo Anno Domini MMXVIII si presenta al grande pubblico con la sua prima arcana fatica in studio dal titolo “La Vecchia Religione”. Già dalla copertina e dagli pseudonimi che hanno scelto i quattro loschi figuri per identificarsi, si capisce che qui ci si trova di fronte ad una band che intende fare dell'oscurità e dell'evocazione delle forze malvagie  le sue armi di espressione. 

Fossanera il Reietto, L'Oscuro Monatto, Malfas Di Altotas e  Santamano il Fedele sono gli artefici di questo CD composto da soli 4 pezzi ognuno dei quali è introdotto da qualche minuto di evocativa voce narrante alla quale fanno da contorno tristi violini, rumori di pioggia e cori malsani in lontananza che esprimono il desiderio dei nostri di far calare nelle oscure pieghe dell'occulto il malcapitato ascoltatore.

Il primo vero pezzo di apertura musicale è “Nera Ordalia” il cui lento incedere nella pioggia è affidato ad un tetro ride sostenuto dalle trame quasi doom del basso mentre una nenia arcana si leva da lontano fino ad introdurre l'ingresso di tutti gli altri strumenti con un riff quasi folk e la voce in italiano in bella evidenza.

Le chitarre elettriche hanno un suono marcatamente rock mai pesante ed azzeccato mentre la sezione ritmica scandisce i tempi dei nostri con uno stile molto vicino alle più classiche creazioni del gruppo del compianto Lemmy. Le linee melodiche della voce la fanno da padrone trascinando il pezzo nel bridge che poi preannuncia il chorus nella più classica forma canzone. Un coro gregoriano viene inserito a ricordarci che ci si trova al cospetto di un gruppo che si definisce Occult Rock per poi proseguire con un assolo di chitarra un' pò derivativo ma che poi riporta il pezzo sui suoi binari della sua melodia ficcante e sicuramente memorizzabile.

Il secondo pezzo (che in realtà è il quarto) ovvero “Noce di Benevento” alza l'asticella della velocità dei Madalena fino alla parte centrale dove finalmente i nostri, per merito dell'espressività della voce, trovano un' pò di vera malvagità e ferocia  grazie anche al testo e all'ottimo lavoro alla batteria. I 3 minuti complessivi del pezzo scorrono che è un piacere con arrangiamenti efficaci e grande capacità dei nostri di scrivere ottime canzoni rock. Sicuramente il pezzo migliore del lotto.

Nel “Voto di Torquemada” ci viene consegnato un tempo quadrato compatto arricchito da un buon testo con linee vocali melodiche ben in mostra che si spingono anche in territori timidamente growl. La parte del leone in questa song la fa l'assolo di chitarra che si rivela essere la carta vincente di questa canzone grazie alla sua oscura melodia finalmente tenebrosa e oscura.

Ed eccoci all'ultimo pezzo del lotto introdotto dalla “Profezia” con i suoi cori gregoriani in sottofondo. “La Vecchia Religione” parte con il riff più elaborato dell'intero lavoro dei toscani mentre i ritmi tornano ad essere sostenuti e fa capolino un tappeto di tastiere che sostiene un 4/4 pesante, moderno ed ossessivo fino a riallacciarsi subito con la melodia della voce e portare a compimento questa oscura perla di Rock italiano.

Interessante dunque la proposta dei nostri anche se da un gruppo con pseudonimi simili, un monicher e una copertina intriganti, ci si sarebbe aspettata molta più oscurità nei fraseggi delle chitarre, nelle melodie della voce e nel mood generale delle canzoni. 

Essendo però “La Vecchia Religione” il primo parto dei nostri ed essendo composto da solo quattro pezzi ci sono amplissimi margini di miglioramento a cominciare dalla morbosità della proposta che sulla carta si presenta tale, ma che poi, all'ascolto, rimane ancora troppo legata alle sue chiare origini Rock & Roll di scuola inglese senza dare quel tocco di personalità che potrebbe permetterle di fare la differenza.

I Madalena dal canto loro hanno moltissime frecce nel loro oscuro arco per poter catturare l'attenzione del grande pubblico, una di queste è la coraggiosa scelta di usare la lingua italiana che si rivela vincente per trasmettere tutta quell'aurea occulta fatta di riti arcani, sabba, streghe e demoni di cui i Madalena si fanno fieri portavoci.

La Vecchia Religione è stata risvegliata e ora sta a loro l'arduo compito di fare proseliti e renderla unica.

 

Mauro "Micio" Spadoni

65/100