PUNITION BABEK: TRE NUOVE DATE LIVE! 

 

I PUNITION BABEK, nota band Toscana attiva dal 2008 e dediti al thrash metal, annunciano tre nuove date live, nelle quali porteranno dal vivo il loro ultimo album "Come To Die", uscito il 14 Maggio 2018 via MASD RECORDS. 

10 Novembre 2018: 

https://www.facebook.com/events/719218315080525/

23 Novembre 2018:

https://www.facebook.com/events/360240864748940/

08 Dicembre 2018: 

https://www.facebook.com/events/2042350559409169/

PUNITION BABEK Facebook Page: https://www.facebook.com/punitionbabek/


STRANABESTIA Annunciano La firma del Contratto con MASD RECORDS e L'uscita ufficiale del loro primo EP omonimo!

Gli STRANABESTIA eclettico duo attivo dal 2016, annunciano la firma del Contratto con MASD RECORDS.  L'EP omonimo uscirà il 19 Novembre 2018 VIA MASD RECORDS in un'unica versione digitale che sarà disponibile su tutti i digital store.

 

STRANABESTIA Official Facebook Page: https://www.facebook.com/Stranabestia



GLI ANGELIZE ANNUNCIANO L'USCITA DELL'EP DI DEBUTTO! 

Gli ANGELIZE nota band mantovana a sfondo Gothic Metal, annuncia l'uscita ufficiale del loro EP di Debutto. CRUDELIA Esce il 3 Novembre 2018 via MASD RECORDS e sarà disponibile su tutti i digital stores! 


GLI SPEED KILLS RIVELANO I DETTAGLI DELL'OMONIMO

DEBUT ALBUM IN ARRIVO

e LA PARTECIPAZIONE DI

STEVE SYLVESTER!

Gli SPEED KILLS nota band fiorentina dedita al thrash metal, annuncia l'uscita Ufficiale del loro omonimo album di debutto. 

L'album vede la straordinaria partecipazione di uno Special Guest d'eccezione, ovvero il grande STEVE SYLVESTER (cantante degli storici DEATH-SS e attore) che ha prestato la sua voce per il singolo "Gates Of Ishtar",  registrato l'FP Recording Studio con Freddy Delirio. "Speed Kills" è stato registrato presso La Fucina Studio tra gennaio e febbraio 2018, mixato e masterizzato da Giacomo Salani. Sono presenti come ospiti: Giovanni “Inox” Casulli (Punition Babek) nel brano "Angor Animi". La copertina e le grafiche sono state realizzate da Lorenzo Romaniello e Massimo Serra mentre le fotografie sono di Federico Cutuli

Il disco uscirà il 15 DICEMBRE 2018 via MASD RECORDS e sarà presentato per la prima volta in assoluto in versione live lo stesso giorno presso il Circus Club di Scandicci [FI]. 

Speed Kills” è heavy metal grezzo, veloce e ignorante, con influenze trasversali dallo speed/thrash al punk/hardcore passando per il rock'n'roll più rumoroso e integerrimo. “Speed Kills” è una maleducata ma generosa colata di calcestruzzo sui manuali di teoria, analisi e composizione musicale. “Speed Kills” è primordialità in forma di decibel elevati, è suono viscerale, è ebrezza da baccano, è devastazione che si scatena, è creature maligne, antiche tremende mitologie e timori profondi che infestano anche le menti più lucide e razionali, è guerra nel suo aspetto più inumano e spietato, è giocare sporco e sleale, è un bolide che morde asfalto incandescente, è un motore che ruggisce e pistoni che pompano, è un'accelerazione che non conosce freni. 1/3 metal, 1/3 punk, 1/3 rock. Aggiungere whisky a piacere.


MILL OF STONE ANNUNCIANO:

LA FIRMA DEL CONTRATTO CON MASD RECORDS E

TRE NUOVE DATE LIVE IN ARRIVO! 

MILL OF STONE è un progetto musicale Thrash Metal, nato nel febbraio 2016, formato da musicisti provenienti da altre band della provincia di Treviso. Il loro intento è di creare qualcosa di originale e nuovo, infatti già il loro nome MILL Of Stone (molinetto della croda) è stato scelto per rendere omaggio al MULINETTO DELLA CRODA un antico mulino ad acqua ubicato in area paesaggistica di rilievo della provincia di Treviso, nella valle del Lierza, lungo la strada che collega l'abitato di Refrontolo a quello di Rolle, dove li ha ospitati per un po'di anni. Il gruppo comincia così il suo percorso con vari concerti nella zona per poi approdare nella musica del Vicenza rock contest, dove da lì si apre per loro una continua evoluzione di concerti proprio nella zona vicentina, che vede anche la partecipazione al FERROCK festival aprendo le danze ai FLESHGOD APOCALIPSE. Una collaborazione con Marco Angelo un chitarrista di fama nazionale li porta a suonare con i NIGHTRAGE un gruppo greco-svedese. Cominciano così a lavorare ad una prima demo autoprodotta con la partecipazione di Marios, chitarrista dei NIGHTRAGE. I MILL OF Stone arrivano a suonare anche allo SPIOROCK festival aprendo agli EVILSONIC tribute band degli Slipknot. Il gruppo propone anche una danza chiamata HAKA, una danza antichissima di origini maori, con l'intento di mescolare le varie culture, TANGAROA, dio dei mari e fiumi (acqua) che li unisce e lì governa. Un gruppo quindi , quello dei MILL OF Stone, da scoprire fatto di sorprese per chi sa apprezzare e soprattutto ascoltare.


SELF DISGRACE 

ANNUNCIANO LA RISTAMPA DI "PARTNER IN CRIME" CON MASD RECORDS E NUOVE DATE LIVE IN ARRIVO ! 

Il concetto fondamentale attorno al quale girano le tematiche dell’album Partner in crime è quello della lotta contro la violenza fisica e psicologica verso i soggetti ritenuti più deboli. Tra questi ovviamente la donna che, vittima di soprusi e angherie, cerca tramite la propria forza interiore repressa di contrastare le violenze subite e ribellarsi agli atti di prepotenza maschile. Nei testi dell’album si parla dunque di una donna che vive la propria sessualità in maniera libera e consapevole, ma che a maggior ragione non permette a nessun uomo di compiere sul sesso femminile atti di prevaricazione psicologica e fisica che possono sfociare in vere e proprie violenze e torture. In questo modo, esce l’immagine di un soggetto apparentemente debole che è in realtà in grado di convogliare a sé tutte le proprie forze ed energie per ribellarsi alla violenza e sentirsi affiancata da una forza complice e impetuosa. Essendo una band formata al 50% da donne, cerchiamo di rappresentare il prototipo perfetto sociale in cui non esistono forme di potere prevaricanti su un sesso o un altro, ma al contrario siamo la dimostrazione di come uomo e donna siano perfettamente in grado di rispettarsi e valorizzarsi vicendevolmente.

L'album sarà disponibile su tutti i digital stores a partire dal 10 Dicembre 2018.

 

TRACKLIST : 

1. Sinners' Island 

2. Partner in Crime 

3. Throw It Out 

4. Schizophrenia 

5. Rotten Revenge 

6. Increasing Erection 

7. Forest of Fear 


 I BUILT-IN OBSOLESCENCE ANNUCIANO LA RISTAMPA DI "INSTAR"

Built-in Obsolescence è un progetto nato a fine 2010 a Riccione da un'idea di Paolo Sanchi ed Alex Semprini, rispettivamente voce e chitarra. Alla band si unisce poi il chitarrista Gianmarco Ciotti, amico di vecchia data dei due, con Valerio Biagini al basso. Bruno Galli viene poi chiamato come batterista per completare il quintetto. L'idea dei cinque, già musicisti in band diverse dai generi più vari come hard-rock, progressive, punk, rock’n’roll e crossover, è quella di creare un progetto con un sound di ispirazione metal, senza porre vincoli alla composizione. La band si dedica quasi esclusivamente alla produzione di pezzi propri, i quali saranno poi in parte incisi in ABEL, primo EP della band registrato nel 2013.

Nel 2015 i cinque rimangono particolarmente colpiti da un concerto visto insieme (The Ocean / Mono / Sólstafir) tanto da direzionare la composizione all'esplorazione del post rock e del post metal, senza però rinunciare a strutture di ispirazione progressive. Con il pezzo Dance of Falling Leaves, nato di getto dopo questa esperienza, la band marca uno spartiacque con il passato: nascono pertanto pezzi più lunghi, suoni più pesanti e più onirici che accompagnano linee vocali narranti tematiche apocalittiche e introspettive dove spesso ricorrono le speranze e i disagi dell'umanità.

Il 6 Aprile 2018 la band rilascia il primo LP: INSTAR. Il disco è stato registrato presso lo Studio 73 di Ravenna da Riccardo Pasini. Da settembre 2018 siamo nel roster di MASD Record. Instar è uscito come ristampa su MASD RECORDS.

L'Instar è uno stadio di sviluppo degli artropodi che si ripete ciclicamente. Già maturi, periodicamente abbandonano il loro esoscheletro, protezione fondamentale, per aprirsi a nuove possibilità di crescita. Saranno più vulnerabili, ma anche forti e pronti ad una inevitabile nuova armatura. L'essere umano in questo concept viene visto come l'insetto che cambia muta, cambia forma, ma non può prescindere dal disegno più grande che lo sovrasta.

Il concept ruota quindi attorno al perno centrale dell'illusione e della (falsa) speranza attraverso storie narrate o testi astratti. La narrazione si apre con Dance Of Falling Leaves che racconta l'inesorabilità dello scorrere del tempo, contrapposto alla dolcezza dei ricordi: il tempo, come gioia, ci riporta alla mente quel che è stato e che ci appartiene e ci culla come il vento culla le foglie sugli alberi. Infine, come condanna, ci stacca dal ramo e ci fa rovinare a terra secchi e disillusi. Questa sensazione si ritrova in forme diverse in tutte le storie del concept. Ecdysis, il brano finale è la composizione più lunga e intensa del disco: si torna a un livello astratto e metafisico dove un'entità superiore, rappresentata dall’anima dell’umanità, osserva la sua storia al di fuori dello spazio e del tempo.

 

LINE UP:

Valerio Biagini - basso

Gianmarco Ciotti - chitarra

Bruno Galli - batteria

Paolo Sanchi - voce

Alex Semprini - chitarra