L’Heavy Metal, figlio dell’Hard Rock, è un genere che si contraddistingue dai ritmi impetuosi e potenti, con deformazioni chitarristiche anche vocali in certi generi dello stesso di cui ne derivano diverse ramificazioni, nate grazie ai Black Sabbath (pionieri del Doom Metal).

Il primo gruppo appunto che iniziò ad intraprendere svariate basi musicali metal sono stati proprio i Black Sabbath, band nata nel 1968 a Birmingham.

La scelta del nome venne da un'idea di Butler, grande appassionato di magia nera e di romanzi horror, il quale scrisse proprio il brano “Black Sabbath”, ispirandosi al film horror di Bava “I tre volti della paura”.

La formazione originaria è quella dei fondatori Ozzy Osbourne (voce), Tony Iommi (chitarra), Geezer Butler (basso) e Bill Ward (batteria), negli anni la band ebbe cambi di lineup, rimanendo Iommi, l‘unico degli originali.

L’album “Paranoid” rappresenta anche attualmente il più grande successo commerciale del gruppo ed è considerato importante nell'ambito metal. 

Con “Paranoid”, il gruppo riuscì ad andare oltre l’immagine a cui erano associati, l’alone nero.

Nel 1979 Ozzy Osbourne fu allontanato dalla band a causa della sua dipendenza da droghe ed alcol.

Venne sostituito da Ronnie James Dio, ex cantante dei Rainbow e Elf.

Tra alti e bassi, cambi di formazione nel passare degli anni, l’ultima reunion, parziale, del gruppo con la formazione storica, è avvenuta lo scorso anno per un tour mondiale di addio.

 

DISCOGRAFIA:

 

Black Sabbath 1970 Warner Bros. Records

Paranoid  1970 (Regno Unito)- 1971 (USA) Warner Bros. Records

Master of Reality 1971 Warner Bros. Records

Black Sabbath, Vol. 4 1972 Warner Bros. Records

Sabbath Bloody Sabbath 1973 Warner Bros. Records

Sabotage 1975 Warner Bros. Records

Technical Ecstasy 1976 Warner Bros. Records

Never Say Die! 1978 Warner Bros. Records

Heaven and Hell 1980 Warner Bros. Records

Mob Rules 1981 Warner Bros. Records

Live Evil 1982 Warner Bros. Records

Born Again 1983 Warner Bros. Records

Seventh Star 1986 Warner Bros. Records

The Eternal Idol 1987 Warner Bros. Records

Headless Cross. 1989 I.R.S

TYR 1990 I.R.S.

Dehumanizer : 1992 Warner Bros. Records

Cross Purposes 1994 I.R.S.

Forbidden 1995 EMI

13 2013 Rhino Handmade 

Live...Gathered In Their Masses 2013 Vertigo 

The End 2016 BS Productions Limited ‎Limited Edition 

Album live

Live at Last 1980 Warner Bros. Records

Live Evil 1982 Warner Bros. Records

Cross Purposes Live 1995 Warner Bros. Records

Reunion 1998 Epic Records

Past Lives 2002 Sanctuary Records

Live At Hammersmith Odeon (rarità, solo 5000 copie) 2007 Warner Bros Records

_________________________________________________

 

PARANOID REVIEW:

 

Probabilmente l’ album più conosciuto dei Balck Sabbath, pietra miliare della storia della musica hard rock e metal, pubblicato nel settembre del 1970.

L’opener “War Pigs” è uno brano tipicamente anni ‘70 ed uno dei tanti più conosciuti, ombre cupe che avvolgono la voce Ozzy.

“Paranoid” è probabilmente uno dei brani più importanti nella storia della musica. Un brano affilato contrassegnato da una ritmica propriamente dell’ heavy metal classico che conosciamo tutti, nella sua evoluzione.

“Planet Caravan” è  marcatamente segnata dalla psichedelia tipica di quegli anni, dark e venata di blues.

A seguire, “Iron Man”, un pezzo precursore di quello che diverrà il genere metal doom, mentre la bellissima  “Electric Funeral” è tormentata e cupa che riporta perfettamente l’atmosfera che si respira ad un funerale e che probabilmete ha ispirato anche la darkwave anni ’80.

Altro brano che propone le sonorità tipicamente doom e che sarà la radice da cui scaturirà il genere è  “Hand of Doom”.

“Rat Salad” in cui la batteria diventa quasi protagonista fiancheggiata dalle distorsioni chitarristiche.

“Fairies Wear Boots”, brano con sonorità blues e rock con atmosfera catatonica che ipnotizza nell’ ascolto fino all’ultima nota.