NOVEMBRE 2017

I Megadeth, sono uno dei quei gruppi che non hanno bisogno di troppe presentazioni, band che ha caratterizzato il genere thrash metal, nati nel 1983 a Los Angeles, e considerati tra i più influenti sviluppatori del thrash metal, al pari di Metallica, Slayer ed Anthrax.

Fondati da Dave Mustaine, che nel 1981 militava nei Metallica come chitarra solista e cacciato per il suo carattere ed uso pesante di droghe, è l'unico membro originario assieme a David Ellefson, nonostante la parentesi di assenza di quest’ultimo. C’è da dire che i Megadeth cambiarono il proprio stile musicale svariate volte passando dal thrash all’ heavy all’ hard rock con richiami industrial, per poi tornare al thrash con cui iniziarono la loro carriera. Composti da Mustaine, Ellefson, al basso e Gar Samuelson ed alla chitarra Chris Poland.  entrambi militanti nel The New Yorkers, incisero nel 1985, il loro album, Killing Is My Business... And Business Is Good! per l’etichetta Combat Records. Un lavoro che incluse vari elementi musicali di thrash, speed metal e punk. Il brano Mechanix, fu scritta da Mustaine addirittura mentre era con i Metallica, originariamente intitolata The Mechanics . i Metallica da parte loro, rielaborarono il pezzo, intitolandolo The Four Horsemen inserendolo in Kill 'Em All. Inoltre, a dare problemi legali, fu la cover di These Boots Are Made for Walking, di Lee Hazlewood ed i Megadeth furono costretti a pagare le royalties all'autore, problema poi aggirato, inserendo dei "beep" all'interno del brano nel 2002. Dopo il tour a sostegno dell’album, Chris Poland abbandonò la band per un breve periodo, sostituito dal turnista Mike Albert. Con il rientro di Poland, venne preparato  il secondo disco, e abbandonata la Combat, firmarono con Capitol Records, che comprò i diritti dell'album in lavorazione. Nel 1986, venne pubblicato Peace Sells... But Who's Buying?. Fu un grande successo, con tematiche horror e politiche.   Nel 1987, la band partì in tour come opener per Alice Cooper, poi per i Mercyful Fate e un altro a fianco di Overkill e Necros. L’uso di droghe da parte di Chris Poland e Gar Samuelson fece si che Mustaine li licenziò alla fine dell’ultimo tour, sostituendoli con il batterista Chuck Behler,  e dal chitarrista Jay Reynolds, che venne sostituito quasi subito da Jeff Young. Il terzo album, So Far, So Good... So What!, venne pubblicato nel 1988, contenente In My Darkest Hour, dedicato alla memoria di Cliff Burton e la cover di Anarchy in the U.K. dei Sex Pistols reintitolandola Anarchy in the USA. Nello stesso anno, i Megadeth apparirono nel film documentario The Decline of Western Civilization Part II: The Metal Years di Penelope Spheeris, che documenta la scena hair metal di Los Angeles. In seguito Mustaine dichiarò che in quell'occasione la band fu accomunata a gruppi a loro sgraditi. I Megadeth intrapresero il tour per So Far, So Good... So What!, prima al seguito di Dio, poi con gli Iron Maiden e, nell’estate del 1988, al Monsters of Rock  con  Kiss e David Lee Roth. Con il licenziamento di Jeff Young e Chuck Behler,, causò la cancellazione del tour in Australia. Nell’estate del 1989 venne reclutato Nick Menza. Il gruppo registrò la cover No More Mr. Nice Guy, di Alice Cooper, e venne inserita nella colonna sonora del film di Wes Craven “Shocker”. Nella stessa fase, Mustaine raggiunse il pico della sua tossicodipendenza, nel1989, durante le audizioni per un nuovo chitarrista, Dave fu arrestato per guida in stato di ebbrezza e possesso di droga, così interrompendo le lavorazioni del nuovo album della band. Seguì il periodo di disintossicazione. Risolti i problemi di Mustaine, nel febbraio 1990, Marty Friedman, entrò nel gruppo come chitarrista. Nel settembre dello stesso anno, pubblicarono Rust in Peace, da cui vennero estratti Holy Wars... The Punishment Due ed Hangar 18.   Nel 1992 pubblicarono Countdown to Extinction, a cui fece seguito il tour con Pantera, Suicidal Tendencies e Stone Temple Pilots come opener. Dave Mustaine durante la tournée ricade nel circolo della droga, e dovette abbandonare i concerti per riabilitarsi nuovamente. Terminata la sua cura dalla tossicodipendenza, i Megadeth ripresero il tour, suonando in una data con i Metallica, intraprese un secondo tour come openers per gli  Aerosmith ma, per alcuni disaccordi con le condizioni contrattuali, i Megadeth vennero tolti dal tour dopo sette show. Nel 1994 la band pubblicò l’album Youthanasia, che a causa delle pressioni da parte del produttore, risultò ancora più commerciale. Ne seguì un tour con Corrosion of Conformity, Flotsam and Jetsam, Korn e Fear Factory e ruolo da headliners al Monsters of Rock in Brasile. Youthanasia venne ripubblicato in Europa nel 1995, seguito da, “Hidden Treasures”, una raccolta di cover e b-side. 

Subito dopo, Dave Mustaine mise da parte i Megadeth per dedicarsi al suo progetto solista MD.45 per tornare subito dopo con i Megadeth. Nel 1996 il gruppo iniziò alla lavorazione del nuovo disco, Cryptic Writings dal quale venne estratto il primo singolo Trust. Almost Honest, Use the Man e A Secret Place, fecero seguito al primo estratto. Iniziò il tour con i Misfits e, a seguire, con i Life of Agony e i Coal Chamber. Nel 1998 la band fece parte dell'Ozzfest ma, a metà della tournée, a Nick Menza venne diagnosticato un tumore al ginocchio che lo vide  costretto a lasciare. Sostituito con Jimmy DeGrasso, prima in sola sostituzione e in seguito fisso nella band, quando Dave Mustaine asserì che Nick Menza mentì riguardo il suo stato di salute. Nel 1999 venne pubblicato l’album Risk, vagliato come l’errore più grande da parte dei Megadeth, un album in cui i suoni della band erano completamente modificati, abbandonando il metal per un rock industrial.  Schiacciato sia dalla critica che dai fan, il disco fu un fallimento anche dal lato commerciale, l’etichetta Capitol, abbandonò la band costringendola a portare a termine gli obblighi contrattuali, con l’uscita della raccolta, Capitol Punishment: The Megadeth Years.

Dal canto suo, Dave Mustaine diede colpa del fallimento, sia  ai produttori che a Marty Friedman il quale aveva contribuito alla stesura della maggior parte  dei brani; allontanato dalla band, venne sostituito con  Al Pitrelli.  

Abbandonati gli esperimenti musicali, nel 2001 venne pubblicato The World Needs a Hero per l’etichetta Sanctuary Records, accolto tiepidamente dal pubblico e dalla critica, le vendite aumentarono. Con il nuovo tour, venne registrato un live album Rude Awakening.  L’anno seguente, ci fu la notizia dello scioglimento del gruppo, ebbe un problema al polso ma, successivamente, dopo aver risolto il problema, Dave Mustaine riprese le redini della band con Chris Poland alla chitarra, Jimmie Lee Sloas al basso e Vinnie Colaiuta, alla batteria.

Venne data vita al Gigantour, un’alternativa all'Ozzfest, con Dream Theater e Nevermore. Ulteriormente, Mustaine volle che vennero ristampati tutti gli studio  album del Megadeath. 

Terminato il tour, la band venne riformata con James Lomenzo al basso, i fratelli Glen alle chitarre e Shawn Drover alla batteria.

Nel 2007 fu pubblicato il DVD That One Night: Live in Buenos Aires, concerto che venne filmato all'Obras Stadium di Buenos Aires durante il Blackmail the Universe Tour, al quale partecipò al basso James MacDonough. Sempre nel 2007 venne pubblicato il nuovo disco United Abominations, nel quale è presente un rifacimento di A Tout Le Monde realizzato con Cristina Scabbia dei Lacuna Coil, intitolato A Tout Le Monde (Set Me Free). Glen Drover, nel 2008 abbandonò i Megadeath e venne sostituito con Chris Broderick. Venne pubblicato un cofanetto di 2CD, The Anthology, contenenti i successi della band. L’anno seguente, intrapresero un tour europeo intervenendo al Priest Feast insieme ai  Judas Priest e Testament.   Nel 2009 fu dato alle stampe Endgame, per Roadrunner Records. La band fu headliner al tour di Canadian Carnage, accanto agli Slayer, supportati dai Machine Head e Suicide Silence. 

L'album, ebbe un discreto successo e la band prese parte al Big Four Tour con Metallica, Slayer ed Anthrax, reclutando nuovamente David Ellefson. Il concerto tenutosi a Sofia, fu filma to per il DVD The Big 4: Live from Sofia, Bulgaria. Per il ventesimo anniversario di Rust in Peace i Megadeath intrapresero un tour celebrativo ed un concerto, tenutosi al Palladium di New York, fu selezionato per essere pubblicato in DVD, con il titolo Rust in Peace: Live.  Fu pubblicato successivamente il singolo Sudden Death e creato per il gioco Guitar Hero: Warriors of Rock; la copertina del singolo raffigura la nuova immagine di Vic Rattlehead.

Nel 2011, il brano Never Dead, venne inclusa nel trailer del videogioco, NeverDead.  Nel 2012 venne pubblicato Thirteen, appunto il tredicesimo album, mentre nel 2013 Super Collider. Il 2014 vede l’abbandono da parte di Chris Broderick e Shawn Drover, per essere sostituiti il successivo anno da Chris Adler (già nei Lamb of God) alla batteria e Kiko Loureiro alla chitarra.  Nel 2016, viene pubblicato il quindicesimo album, Dystopia al quale seguì un tour e negli show in cui Chris Adler non poté partecipare, per impegni con i Lamb of God, fu sostituito Tony Laureano. Dopodiché, venne ingaggiato e divenendo membro ufficiale dei Megadeth, da luglio dello stesso anno, Dirk Verbeuren.

 

Discografia:

1985 Killing Is My Business... And Business Is Good!... 

1986 Peace Sells... But Who's Buying?

1988 So Far, So Good... So What! 

1990 Rust in Peace 

1992 Countdown to Extinction 

1994 Youthanasia 

1997 Cryptic Writings 

1999 Risk

2001 The World Needs a Hero 

2004 The System Has Failed 

2007 United Abominations 

2009 Endgame

2011 Th1rt3en 

2013 Super Collider

2016 Dystopia


Etichetta: Capitol Records

Anno di Pubblicazione: 1986

 

Tracklist: 

1. Wake up dead

2. The Conjuring

3. Peace sells

4. Devil's island

5. Good mourning/Black Friday 

6. Bad Omen

7. I ain't superstitious

8. My last words

 

Line-Up: 

- Dave Mustaine - Chitarra e Voce

- Chris Poland - Chitarra

- Dave Ellefson - Basso

- Gar Samuelson - Batteria

 

Secondo album per i Megadeth, dopo il debutto con “Killing Is My Business”, la band ritornò con un eccellente album, che non solo vide il gruppo più maturo, ma che diede vita anche ad un lavoro che riuscirà ad essere uno dei dischi più influenti del panorama thrash metal. “Peace Sells..But Who’s Buying?” è quel salto di qualità col quale i Megadeth riuscirono a distaccarsi da tutti quei gruppi americani che proponevano lo stesso genere.   

Già con “Wake Up Dead” in apertura, si è subito catapultati in un mondo musicale differente e che mostra fin dall’inizio come sarà il resto di questo lavoro. Chitarre affilate, ritmica opprimente, e la voce di Mustaine che risuona cattiva, perfida. 

“The Conjuring”, la seconda traccia, riecheggia di ombre sofferenti con grandiosi assoli di chitarre.

Con “Peace Sells”, l’intro di basso è quanto mai di più apprezzabile, che, a parte le vibrate chitarristiche e l’orecchiabilità del brano, rimane il punto forte della title track.

“Good Morning/Black Friday”, è il brano che rappresenta meglio l’anima di questo album, un pezzo  tormentato carico di odio, arrivando ad un coro ossessivo che si ripete nel finale.

Sempre con note minacciose, cupe e penetranti, troviamo “Bad Omen”, un brano pesante che porta avanti la linea del disco fino ad accompagnarci alla penultima traccia  “I Ain’t Superstitious”, cover di Willie Dixon (1961).

A chiudere l’album troviamo “My Last Words”, crudo brano thrash di tutto rispetto.

“Peace Sells... But Who's Buying?” è un disco che consiglio a chi vuole avvicinarsi a questo gruppo, come feci io stessa all’epoca, un ottimo lavoro dei Megadeth e li voglio ricordare così, nel loro periodo più felice, artisticamente parlando.