I Venom nacquero a Newcastle, Inghilterra, nel 1979 dall'idea del chitarrista Jeff Dunn che decise di riunire i Guillottine, sua vecchia band, con Dean Hewitt al basso e Dave Rutherford alla chitarra, in aggiunta entreranno nel gruppo Clive Archer alla voce e Tony Bray alla batteria, con il cambio del nome al gruppo, da Guillottine a Venom, il suo soprannome nel gruppo di motociclisti di cui faceva parte. Le influenze maggiori della band furono Black Sabbath, i Motörhead e Judas Priest, la loro musica fu fin dall’inizio pesante, semplice e con venature punk. Rutherford rimpiazzato da Conrad Lant e Hewitt fu sostituito da Alan Winston, il quale pochi giorni prima del loro primo concerto, abbandonò la band e Lant lasciò la seconda chitarra per il basso. La loro carriera ebbe inizio ufficialmente nel 1980, con le registrazioni delle due prime demo e visti di buon occhio dall’etichetta Neat Records. Alla fine dell’anno successivo, Archer lasciò il gruppo e la band divenne un trio di cui Lant ne diventò anche il cantante. Con la registrazione del terzo demo, la Neat Records fu così entusiasta dei brani, che volle fare un album. Nel frattempo i membri del gruppo si inventarono i loro pseudonimi. Cronos: Conrad Lant, Mantas: Jeff Dunn e Abaddon: Tony Bray. Proprio nel 1981, esce il loro album di debutto “Welcome to Hell” con l’immagine di copertina improntata simboli satanici, inutile dire che fu una scossa nella scena musicale di quegli anni, in cui il satanismo nei testi era si presente ma non in modo tanto evidenziato, eppure la band ne fece la propria caratteristica.  L’album ebbe successo negli ambienti punk e metal proprio per il suono grezzo ed è valutato come un disco importante per il nascente genere thrash metal. L’anno successivo, i Venom pubblicarono “Black Metal”, l'album forse il più conosciuto del gruppo, un disco più pesante rispetto al predecessore, questo album ispirerà invece il genere a venire di black metal. Il terzo album “At War with Satan” uscì nel 1984, anno in cui i Venom all'apice del successo, mantennero la stessa linea stilistica. Nel 1985 fu pubblicato “Possessed”, sempre fedele all’ormai marchio di fabbrica della band. Il gruppo, pronto a registrare “Deadline”, ad un certo punto iniziò il suo periodo di crisi interno, il disco non fu mai pubblicato.

Mantas, dopo la pubblicazione del live “Eine Kleine Nachtmusik” nel 1986, lasciò il gruppo per intraprendere la propria carriera solista e fu sostituito da Mike Hyckey e Jimmy Clare, con i quali i Venom pubblicarono “Calm Before the Storm” nel 1987. Con questo album, il gruppo abbandona sia lo stile fino ad allora seguito, sia il peso musicale degli inizi e comincia con ispirazioni fantasy. Tutto ciò ne decreta la fine della band che alla fine si sciolse.

Nel 1987 ritornò Mantas assieme a Tony Dolan con l’alias The Demolition Man a voce e basso e Al Barnes alla seconda chitarra. I Venom pubblicarono con questa lineup “Prime Evil” nel 1989, “Tear Your Soul Apart” nel 1990 e “Temples of Ice” nell’anno successivo. Ennesimo cambio di formazione al finire del 1991, Al Barnes abbandonò sostituito da Steve "War Maniac" White con l’aggiunta di V.X.S. alle tastiere, ne nacque nel 1992 l’album “The Waste Lands”, dopodiché sia il secondo chitarrista che il tastierista lasciarono la band. Chi lasciò e chi tornò…Cronos riprese a far parte del gruppo e nel 1996 uscì “Cast in Stone”, il 2000 vide la luce l’album “Resurrection” con influenze groove metal. Dopo due live, Cronos ebbe un incidente e si ritirò e la band si sciolse ancora una volta. Nel 2005, grazie a Cronos, il gruppo si riformò con nuovi elementi: Antton (fratello di Cronos) alla batteria e Mykvs alla chitarra e venne pubblicato “Metal Black” nel 2006, un album più vigoroso abbondando in thrash metal. Nel 2007, Mykvs lasciò e Rage prese il suo posto. Line up nuovo, album nuovo, "Hell", nel 2011 fu la volta di “Fallen Angels”, in cui suonò il nuovo batterista Dante. Nel 2015 uscì il nuovo album “From the very Depths” mentre lo scorso anno, 2016, i Venom pubblicarono “Unholy”.

 

Discografia:

1981 - Welcome to Hell

1982 - Black Metal

1984 - At War with Satan

1985 – Possessed

1987 - Calm Before the Storm

1997 - Cast in Stone

2000 - Resurrection

2006 - Metal Black

2008 - Hell

2011 - Fallen Angels

2015 - From the Very Depths

2016- Unholy

____________________________________________________________________

 

Recensione: “Black Metal”:

 

“Black Metal” con una copertina decisamente in stile black metal, è un album che si può considerare thrash metal classico e che suona più come Judas Priest e che pone le basi per il metal estremo. La voce grezza di Conrad Lant canta testi che parlano di Satana numerose volte, proprio come gli artisti black metal. Un disco decisamente influente che ha in comune la corrente thrash e death metal. I Venom, con questo album pubblicato nel 1982, ebbero veramente un grande riscontro e non avrebbero potuto immaginare all’epoca che avrebbero influenzato due generazioni di musicisti metal. È un disco con un suono pesante, un debutto che suona tuttora grandioso nel suo genere.    

Testi apocalittici con brani come “To Hell and Back” e “Raise the Dead”, che hanno entrambi assoli di chitarra in stile Tommy Iommi. Il risultato è una musica aspra e disordinata. Attraverso la maggior parte dell'album, rumorosi accordi thrash e voce growling di Conrad Lant.  

Black Metal non si limita a fare affidamento sulla velocità e su Satana, “Buried Alive” inizia con un sussurro sinistro prima di diventare un suono doom metal. Sfida alle convenzioni ne uscì un disco innovativo.

 

 Tracklist:

01. Black Metal

02. To Hell And Back

03. Buried Alive

04. Raise The Dead

05. Teachers Pet

06. Leave Me In Hell

07. Sacrifice

08. Heavens On Fire

09. Countess Bathory

10. Don't Burn The Witch

11. At War With Satan [preview]

 

2002 re-release bonus tracks:

12. Bursting Out [60 min+ version]

13. Black Metal [Radio 1 session version]

14. Nightmare [Radio 1 session version]

15. Too Loud For The Crowd [Radio 1 session version]

16. Bloodlust [Radio 1 version]

17. Die Hard [12" version]

18. Acid Queen [12" version]

19. Bursting Out [12" version]

20. Hounds Of Hell