I Bloodred sono una Death Metal Band originaria di Oberstenfeld (Germania). Fondata nel 2009, vede come unico protagonista Ron Merz. Tra Dicembre 2013 e Marzo 2014 iniziano le registrazioni del primo Ep presso gli studi di MASTERSOUND ENTERTAINMENT dal titolo "The Lost Ones" pubblicato in digitale a Giugno del 2014 mentre ad Agosto dello stesso anno viene pibblicata la versione fisica dell'album. Nell'estate dell'anno succcessivo (2015) Bloodred torna nuovamente in studio per registrare il nuovo lavoro "Nemesis" che viene rilasciato nell'Aprile del 2008 in ormato digitale e online in formato digipack. Bloodred propone un genere Death Metal con interessanti spunti Dark e Doom in stile British. "Feel Voices In The Wind" è la open track che scalda l'atmosfera avvolta da una sezione di synth che fà da velo ad una sezione di chitarre ruvide ben sostenute da una sezione ritmica veloce e precisa.L'intensità del ritmo inevitabilmente sale  con la traccia "Tragedien I Svenskehuset", grazie anche ad una batteria in modalità rullo compressore in pieno stile thrash. Il suono è graffiato da una potente voce scream e imponente che getta benzina su fuoco. La traccia che dà il nome a questo progetto "Nemesis", è caratterizzata da una sorta di muri di chitarra che scuriscono e amplificano le sonorità del disco rendendolo ancora più bollente per gli assoli di chitarra ben strutturati che denotano un tecnicismo degno di nota. Non mancano gli spunti melodici, che schiariscono un pò il cd, ma non sembra sia comunque l'intenzione principale dell'artista che sulla traccia centrale "The Hail Storm" si avvale di una nitido inserimento di tappeti di tastiera come semplice abbellimento. Con la traccia "The Lost Ones"  e "Spirit Of The Dead", si raggiunge l'apice dell'adrenalina determinata da un frenetico dialogo tra batteria e chitarra che viene relativamente frenato quando la sei corde si allineano alla voce sempre comunque molto aggressiva e piacevolmente "marcia". "Im Kalten Licht Der Ewigkeit" è la traccia che chiude il cd, inizialmente lenta, d'atmosfera e melodica, ci regala emozioni in progressione verso un risultato finale al fulm di cotone dove gli strumenti salgono di intensità man mano che ci si avvicina al finale di brano. "Nemesis" è un cd veramente bello, tecnicamente perfetto e ricco di spunti, considerando che è frutto anche di una collaborazione importante come quella di Alexander Krull (ATROCITY, LEAVES´ EYES), la registrazione era scontata che venisse un capolavoro. E visto che Bloodread non ha lasciato niente al caso, ha voluto dare il giusto peso anche alla grafica dove la copertina è davvero accattivante, oltre che nei colori scuri e tetri come il disco, anche nel soggetto disegnato, che rievoca un pò la morte. Non lasciatevi sfuggire questo cd sarebbe un peccato davvero veniale.

 

Led Green

80/100