NOME: Hellfire.                                                                                                                   GENERE: Black Metal.                                                                                                       NAZIONE: Ukraina (Kremenchug).

FORMATO: EP.

TITOLO: Goat Revenge.

 

Tracce:

1. intro (00:53)

2. Hellmass Attack (02:43)

3. Goat Revenge (03:37)

4. War Apocalypse Battery (03:44)

5. Field Of Screams (02:29)

6. Unholy Cult (02:53)

7. Unleash The Beast (04:39)

8. Lord Of The Mighty Horns (03:24)

 

MEMBRI: 

• Karargh (voce e chitarra);

• Necrobaphomet (basso);

• Skullcrusher (batteria)

 

Hellfire è un progetto Black Metal nato a Kremenchuk in Ukraina, nel 2014, da un’idea di Karagh (chitarra e voce) e Necrobafomet (basso), entrambi membri anche del progetto Black Metal Paranomia. In seguito si aggiungono al progetto anche Skullcrusher (batterista) e Max (chitarra), quest’ultimo abbandona Hellfire subito dopo il primo concerto live. Il 31 gennaio del 2017 il progetto realizza il primo EP, dal titolo “Goat Revenge”, contenente 8 tracce, tra cui un intro (esclusivamente strumentale) e 7 brani musicali, con titoli da brividi, per una durata complessiva di 24:22. I temi trattati fanno onore al genere scelto, le tracce narrano di occulto, oscurità, guerra e della grande battaglia finale (apocalisse), rispecchiati da ottimi riff discretamente pesanti degni del nome del progetto, Hellfire (fiamme dell’inferno). Tuttavia Hellfire ha ancora molta strada da percorrere, e diverse cose da migliorare, il mix delle tracce non è ben fatto, ciò si comprende da un basso quasi completamente coperto, mal udibile e dalla batteria che si sente troppo ed è poco elaborata. I brani tendono alla monotonia e sembrano essere quasi prevedibili, con ritmi molto simili tra loro, si denota inoltre un lieve “accento” Speed Metal e Dark Metal, lo stile sembra ancora molto indeciso sotto certi aspetti, come se il progetto fosse ancora alla ricerca del proprio genere musicale ideale. In ogni caso si dice che la via difficile sia la più proficua, quindi magari un giorno il progetto riuscirà a migliorare per donare al pubblico musica eccellente, la strada per ora è in salita, e molto faticosa, ma con un po’ di olio di gomito sicuramente Hellfire riuscirà a raggiungere il successo e mostrare al pubblico le vere “fiamme dell’ inferno”.

 

 

Rusalka

63/100