12 MARZO 2019

Band: Eddie Bunker

Titolo: Diffidia

Autoproduzione

Data di pubblicazione: 24 novembre 2018

 

Tracklist:

1.Il Gioco Perfetto

2.Trauma

3.Polonia

4.Interlude

5.Pandora

6.Tarantola

 

Line-up:

Michele – Voce

Alberto – Chitarra

Jacopo – Chitarra

francesco – Basso

Marco – Batteria

 

Esplosivo debutto per gli Eddie Bunker, giovane gruppo vicentino, che si presenta al pubblico con un EP di sei tracce intitolato “Diffidia”.

Si inizia subito con il primo colpo ben assestato, “Il Gioco Perfetto”, grande la linea di basso e il vocalizzo rabbioso in lingua italiana, come sarà per i brani a seguire. Chitarre ben presenti e possenti come la batteria, per questo inizio turbolento.

Si passa a “Trauma”, un altro pezzo di ferino hardcore in cui si arguisce l’impatto che la band riesce a dare all’ascoltatore, grondando rabbia ad ogni nota. 

Si prosegue a ritmo serrato con “Polonia” che non si discosta molto dai brani precedenti, anzi, ne ribadisce la musicalità proposta dalla band, un intreccio ben costruito su musicalità che risulta essere sia aggressiva che marcatamente malinconica.

Bellissimo il brano “Interlude”, la cui unica pecca è la breve durata. Una nenia psycho dark che incanta, avvolge e tiene sospesi nel nulla e che, quasi fluttuando, ci porta a nuovamente all’aggressività con “Pandora”. 

“Pandora” è forse il brano più cupo dell’EP, un pezzo che riesce ad essere tanto impetuoso quanto cavernoso ed è forse assieme ad “Interlude e “Tarantola”, il pezzo che brilla di più in “Diffidia”. 

E passiamo alla sopracitata traccia “Tarantola”, brano che riesce a  racchiudere perfettamente l’anima degli Eddie Bunker, musicalità opprimente, ruvida e potente.

“Diffidia” è una trama intrecciata a tinte cupe di rabbia e potenza che riporta alle radici dell’hardcore. Un EP di debutto di tutto rispetto che segna il primo passo per un percorso decisamente emozionale per questa band.

Come si suol dire, buona la prima!

 

Valeria Campagnale

75/100