NOME: A Total Wall.

GENERE: Metal.

NAZIONE: Italia (Milano, Varese).

FORMATO: Full-length.

TITOLO: Delivery

 

• Tracce:

1. Reproaching Methodologies (04:34)

2. Evolve (06:12)

3. Sudden (05:01)

4. Maintenance (05:47)

5. Lossy (05:31)

6. The Right Question (05:08)

7. Delivery (04:35)

8. Pure Brand (05:26)

 

MEMBRI: 

• Gabriele Giacosa (voce);

• Umberto Chiroli (chitarra);

• Riccardo Maffioli (basso);

• Davide Bertolini (batteria, voce).

 

Il progetto italiano A Total Wall prende vita e diviene concreto in Lombardia (Milano, Varese) nel marzo del 2009, dopo un breve periodo dall’avvenuta idea risalente al gennaio 2009 plasmata nella lontana California (Anaheim), durante il viaggio per giungere alla nota conferenza National Association of Music Merchants (NAMM). Nel 2010 il gruppo musicale lombardo, ai tempi considerato un duo composto da Davide Bertolini e Umberto Chiroli, creano il primo EP dal titolo “True Fear”, contenente 5 tracce e di durata complessiva 23:26. Il 26 Settembre del 2011, dopo un solo anno di attesa da parte dei fan, A Total Wall decidono di realizzare una nuova raccolta di tracce, un nuovo EP intitolato “Incide”, composto da 5 brani (durata totale 28:03), seguito da un altro EP creato il 14 Aprile del 2014:”Soundtrack For Your Honeymoon” (6 tracks per una durata complessiva di 27:40), tra le cui tracce presenti annovera un brano creato dal progetto italiano nel 2012 come single, dal titolo “Sentence” (04:43), track che oltretutto inaugura una line up più completa, con l’arrivo del bassista Riccardo Maffioli e del cantante Daniele Belotti. Dopo un breve periodo di silenzio, a circa tre anni di distanza da “Soundtrack For Your Honeymoon”, il 4 Maggio 2017 vi è l’avvento del primo full-length di A Total Wall, intitolato “Delivery”, composto da ben 8 tracce, con durata totale di 42:14. In questo primo album il gruppo musicale italiano sfoggia una nuova formazione, con l’arrivo della nuova potente voce di Gabriele Giacosa a seguito della dipartita del cantante Daniele Belotti. A Total Wall in “Delivery” getta fuori il meglio, mostrando un portentoso e letale misto di toni Groove Metal decisamente oscuri, con buone armonie e melodicità ricercata alternata ed in contrapposizione con un Metal che rifiuta chiaramente il principio tonale, il tutto guarnito dalla voce cruenta del talentuoso Gabriele Giacosa. Il periodo di tempo intercorso tra il 2009 ed il 2017 è sicuramente servito a consolidare la line up di A Total Wall, che da un duo alla ricerca di stabilità è divenuto un progetto serio, degno di ascolto ed in grado di affermarsi nella scena musicale attuale. Non mancano altresì alcuni piccoli difetti, le tracce non scendono sotto i 5 o 6 minuti di durata, e un suono ripetuto troppe volte finirà per annoiare, le composizioni andrebbero rese un po’ più varie, per il resto si può asserire che il mix sia buono. Con questo primo album il progetto lombardo ha imboccato una nuova strada, ricca di sorprese e di buoni risultati sperando che continuino ad impegnarsi così come ora e a migliorare sempre di più. Attualmente se si è in cerca di musica scatenante e coinvolgente “Delivery” rimane una buona scelta e se ne consiglia caldamente l’ascolto.

 

 

Giulia De Antonis

70/100