12 LUGLIO 2019

Recensione a cura di Francesco Yggdrasil Fallico

 

Ritorno sulle scene, dopo appena 30 anni, per questa band finlandese, che, dopo i 2 demo a fine anni ’80, torna a proporci questo lavoro di ben 14 pezzi.

Formazione degli esordi, anche se ridottasi a 3 elementi, quella presente in questo nuovo “Wheel Of Fortune, che si snoda in circa 50 minuti di durata.

Info e bio, ovviamente inesistenti (cosa che diventa sempre più consueta e che, puntualmente, mi irrita non poco), testi neanche a parlarne e una chiara venerazione per Venom e Sodom, in particolare, come primo biglietto da visita.

Preceduto dal singolo “Big C”, questo “Wheel Of Fortune”, scorre come un fiume in piena, senza dar tregua a chi ascolta, regalando diversi assoli ad opera del chitarrista Mikko Siltanen, opportunamente retti dalla sezione ritmica del batterista Ippu Arvilommi e dal bassista/cantante Pete Korpi.

In diversi passaggi, sembra di ascoltare il “rosso” più famoso della scena metal, quel Dave Mustaine, che non ha mai mezze misure; così come non ne hanno questi 3 scandinavi.

Sin dalla copertina, minimale ma chiarissima, l’intento dei Terrific Verdict è quello di scuotere ed agitare chi ascolta, quella “ruota della fortuna”, che altro non è che una “roulette russa”, con un proiettile pronto a conficcarsi dentro il malcapitato di turno.

Vi segnalo la presenza di due brani, “No Return” and “The Mystery Of Phantom”, che sono un rifacimento degli omonimi brani presenti sul “Demo 1988”, brani ancora freschi, malgrado siano passati 30 anni e con la presenza di un bel basso martellante, come era bello ascoltare negli anni gloriosi.

Rallentamenti, i già citati assoli, stop ‘n go, mid-tempos e qualche sfuriata, sono gli elementi che contraddistinguono questa release.

L’album è di piacevole ascolto, mai pesante, anche se, in alcuni frangenti, suona come “già sentito”, ma nel complesso, quando vi vien voglia di ascoltare del sano thrash senza troppi fronzoli, non esitante ad inserire nel vostro lettore questo lavoro! 

Un tempo qualcuno gridava…SUOMI, FINLAND…a voi completare la frase!

 

75/100