21 LUGLIO 2017

Oggi abbiamo tra le mani un altro ottimo lavoro di musicisti nostrani che portano una ventata di Metal alla scena musicale italiana: stiamo parlando dei “Diesanera”, una band di Livorno nata nel 2015, inizialmente studio project, idealizzato dal cantante Valerio Voliani (ex-Icycore, Absolute Priority e Motus Tenebrae) e dal chitarrista Ilario Danti (ex Death SS e Madness Of Sorrows), i quali iniziano subito la stesura dei pezzi inediti, il cui intento è quello di sfornare un potente Metal contornato da atmosfere palesemente di stampo Gothic. Successivamente vengono integrati all’interno del progetto anche Matt Langella al basso, Yuri Giannotti alla seconda chitarra ed Alessio Toti dietro le pelli, intraprendendo, quindi, i primi live testando il risultato dei pezzi inediti sul piccolo pubblico. Nel 2016 vengono ultimati tutti i pezzi ed il 9 Giugno 2017 la band realizza, sotto la Volcano Records, il full lenght di debutto “Crumbs”, nonché il risultato finale di stesure ed arrangiamenti che costituiscono lo spessore sonoro della band!

All’interno di questo primo album i Diesanera ci offrono l’ascolto di un potente Metal suggestionato da oscure, ma al tempo stesso melodiche, atmosfere di natura gotica e tetra, affinando il tutto a ritmiche decisamente orecchiabili, piacevoli ed alla portata di tutti, fattore che sicuramente fa decollare l’approvazione da parte del pubblico di ascoltatori. Tutte le 12 tracce sono costituite da un solido songwriting sapientemente realizzato, non solo in fatto di Gothic Metal, ma anche da un punto di vista dell’uso delle sperimentazioni alternative, il tutto caratterizzato da un compatto muro sonoro, oltre che granitico e molto diretto (come nelle tracce “Mad man”, “My lonely hell” e “The Mession”,  accompagnato in maniera delicata e ottima dalle sonorità elettroniche delle tastiere e synth e dalle ritmiche “spostate” della batteria, senza tralasciare il fatto che, in fase di mixing, gli strumenti sono stati equalizzati tutti perfettamente, riscontrando, anche qui, nessun punto di disapprovazione. Bellissima la tecnica vocale utilizzata dal cantante Valerio Voliani, una voce leggermente rauca, quasi “pulita”, ma non completamente, che ovviamente non va che a conferire alla band un stile unico ed ineccepibile!

Insomma, per essere il full album di debutto per i Diesanera, “Crumbs” ci ha veramente colpiti, soddisfatti e ci ha regalato un piacevole ascolto all’insegna di un Gothic Metal con il portamento moderno dei giorni nostri, costituito da un ottimo lavoro svolto sia in fase di writing che di mixing, confermando quindi, a nostro avviso, un eccellente punto di partenza per la band toscana che sicuramente porterà  a casa grandi soddisfazioni ed accoglierà il consenso di un pubblico sempre più grande.

In bocca al lupo ragazzi!

 

Simone Zamproni

84/100