20 SETTEMBRE 2017

Band: Helvetestromb


Album: Demonic Excrements Cursed With Life

Etichetta: Wormholedeath Records


Rilascio: 28 luglio 2017



 

Nella musica, come in tutti gli ambiti della vita, rimane sempre presente all'interno dell'irrazionalità umana il desiderio di trasgredire e portare
il tutto all'eccesso. Quelli che sono i vostri gusti, portati al massimo della libidine nella vostra vita a noi non interessano, ma in fatto di musica, se siete dei veri trasgressori non potranno che piacervi la band di cui vogliamo parlavi: si tratta degli "Helvetestromb" una band svedese, formatasi a Stoccolma nell'estate del 2010, da un'idea di misteriosi individui corrispondenti in arte come: Sebastian “Überführer ov Sadistik Violations” Messa, Tom “Grym Ejakulatorî Ahlqvist e Axel“ (Piss and) Shitlord” Sjöberg . Dopo vari cambi di formazione, rimanendo alla fine un valido terzetto, la band entra in studio per registare l'omonimo EP "Helvetestromb EP" e successivamente nel 2016 entrano nuovamente in studio per incidere altri pezzi inediti. Il 28 luglio 2017 è la data di release del primo full lenght "Demonic Excrements Cursed With Life" edito dall'etichetta "Wormholedeath Records". Il progetto dei 3 ragazzi svedesi si presenta al mondo proponendo un Black Metal influenzato pesantemente dalle ritmiche Thrash Metal, concedendo ai pezzi estrema velocità, brutalità e violenza, unita naturalmente alla blasfemia dei testi e delle tematiche a sfondo satanico.
In 11 brani, gli Helvetestromb mettono in mostra i denti affilati in fatto di taglienti schitarrate in sedicesimi, uniti al violentissimo blast-beat batteristico, il quale si alterna in maniera costante alle martellate in ottave, più cadenzate e di stampo prettamente Thrash.
Tutte queste qualità le troviamo già nelle prime tracce e si protraggono per tutto l'album, specie per la terza "Restless Satan"!
Senza andare ad elencare un brano alla volta, rimaniamo esterrefatti dalla ferocia e dalla velocità dell'esecuzione dei pezzi, i quali, trasmettono ognuno, nessuno escluso, una cattiveria e una crudeltà degna di un full del genere. Ottimi e chiari i suoni utilizzati nella fase di mastering e di mixing, cosa da non sottovalutare, contando che parecchie band Black Metal
tendono sempre ad utilizzare muri di suono più grezzi e grossolani. La band, invece, presentano un suond molto più curato, essenziale e con un muro di suono incredibile. Ovviamente non aspettatevi voci angeliche e delicate come la seta, no. In tutto l'album domina in maniera molto chiara e netta uno spaventoso screaming che arriva direttamente dagli inferi, nonché il grido straziante che la band porta al mondo esterno. Altro particolare lo possiamo notare nelle tracce "Tormentive Retribution" e "Morningstar-Whore crusher" nelle quali le ritmiche oscure lasciano un attimo pi˘ spazio a quelle Punk, ricordandoci a primo impatto, il sound che ha caratterizza il Black Metal norvegese della metà degli anni '90.
A fronte di ciò, infatti, capiamo che non siamo assolutamente ad un lavoro mai eseguito o mai presentato prima; insomma, il genere preposto non è
nella maniera più assoluta nato oggi e oltretutto la concorrenza per il podio è tanta, tantissima!
Che dire quindi? "Demonic Excrements Cursed With Life", come avrete già intuito, è senz'altro una mega garanzia per gli amanti, non solo del Black Metak, ma anche per i thrashers più accaniti, quelli a cui piace la velocità e la brutalità mista alla blasfemia ed all'alcolismo. Sono proprio queste le caratteristiche che vanno a delineare lo stile della band, sicuramente non unico, ma che può comunque farsi largo in buona parte in mezzo alla gigantesca concorrenza del giorno d'oggi. Quest'album è sicuramente un più che ottimo inizio per la band svedese, la quale può sicuramente portare a casa dei buon risultati, e sicuramente è una base solidissima da cui partire e cercare di rafforzare ulteriormente non solo il sound, ma anche il proprio stile e, perché no, anche un consolidamento dal punto di vista tecnico che, in ogni caso, non fa mai male.
Per gli ascoltatori abituati alle vocine angeliche e melodiche o ai credenti nella religione cristiana, stia lontano da questo album o rischia di bruciarsi
o peggio essere posseduto dal demonio!

 

Simone Zamproni


90/100